Carta Hype: la prepagata che non c’era

Carta Hype: la prepagata che non c'era.

Nel corso dell’ultimo decennio sono aumentate esponenzialmente le transazioni elettroniche anche grazie all’avvento di Internet con i suoi pagamenti digitali.

Tuttavia diversi istituti di credito come Visa e MasterCard con i suoi circuiti di pagamento famosissimi e usati ampiamente dalle banche di tutto il mondo, sono stati fondati oltre un secolo fa.

Ovviamente non esisteva la rete al tempo ma fornivano diversi metodi di pagamento che all’epoca risultavano comunque all’avanguardia, aggiornandosi nel tempo per offrire le ultime tecnologie disponibili nel campo finanziario e bancario.

Grazie alla rivoluzione digitale sono comunque nate delle aziende specializzate proprio nel campo dei pagamenti digitali: basti pensare a PayPal, uno dei migliori metodi di pagamento esistenti fino ad adesso che offre le sue speciali garanzie in fatto di tutela dell’acquirente.

Ed ecco che prende il sopravvento la carta Hype, una pratica ricaricabile della Banca Sella, ottimo istituto bancario 100% italiano.

La Hype è la ricaricabile digitale che non c’era, in quanto permette di effettuare pagamenti, versamenti e prelievi di liquidi tramite tutti gli sportelli ATM del mondo senza commissioni.

Eh si, anche la ricarica della carta stessa, che può avvenire sia tramite bonifico bancario (ha un codice IBAN a sé stante) sia tramite un’altra carta Hype in modo del tutto gratuito.

 

Si, va bene. Ma qual è la fregatura?

 

Nessuna fregatura. E’ questo il bello. Personalmente ho fatto questa carta gratuitamente da qualche giorno e mi trovo egregiamente.

Qualche giorno dopo aver fatto la registrazione al sito ufficiale Hype, all’indirizzo specificato durante la registrazione stessa, arriva gratuitamente a casa la copia della carta fisica per effettuare acquisti nei normali negozi e un paio di giorni dopo il PIN per l’uso del bancomat.

La carta fa parte del circuito MasterCard e di conseguenza la copia fisica è dotata di chip RFID per i pagamenti Contactless. Se per esempio possedete uno smartphone con tecnologia NFC è possibile pagare tramite quest’ultimo.

Carta Hype: la prepagata che non c'era - esempio di carta fisica

Esempio di carta fisica Hype per pagare in tutti i negozi tramite il circuito MasterCard.

La registrazione è semplice: basta recarsi sul sito ufficiale Hype, fare click su “Registrati subito, è gratis“, inserire i dati personali per l’intestazione della carta e alcuni documenti e il gioco è praticamente fatto.

Entro qualche giorno carta fisica e PIN verranno spediti gratuitamente a casa, pronti per essere utilizzati in tutto il mondo.

La carta Hype è disponibile dai 12 anni in su, con possibilità di associare un genitore o comunque un tutore legale per essere informati su tutti i pagamenti effettuati dalla carta del minorenne.

Un’altra funzione molto interessante è la possibilità di tenere traccia di tutti i movimenti della carta tramite l’app dedicata molto funzionale (badge per il download a fine articolo).

Hype ha posticipato fino al 31 dicembre la possibilità di ricevere 10€ gratuitamente tramite registrazione. Come?

Inserendo al momento della registrazione sul sito ufficiale il coupon “GIFT10“. L’accredito avviene a qualche giorno dalla registrazione, tuttavia per attivare la carta bisogna effettuare una ricarica tramite un’altra Hype o bonifico di almeno 1€.

Tramite l’app su smartphone è possibile condividere denaro con tutti i contatti in rubrica, molto utile nel caso in cui un gruppo di amici decida di mangiare fuori e ognuno può pagare la propria quota senza avere i contanti dietro.

Inoltre con un semplice swipe verso destra è possibile bloccare i pagamenti, magari accidentali che è possibile fare con la carta fisica. Con un’altro swipe è possibile sbloccarla.

E voi la conoscevate? Farete anche voi una carta Hype? Fatecelo sapere nei commenti!

Dai un’occhiata anche alle nostre guide più lette per quanto riguarda gli acquisti:

 

Hype
Hype
Developer: BancaSella
Price: Free

Carta Hype: la prepagata che non c’era ultima modifica: 2017-11-02T10:00:36+00:00 da Simone Cascella

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Simone Cascella

Ragazzo 16enne e in TuttoApp-Android ormai da più di un anno, la sua passione è la tecnologia in generale: iniziando dal classico PC fino al fidato smartphone Android.

  • Andre

    Sei sicuro di questo metodo di pagamento? Ho cercato nel sito ma non c’è traccia di questo, potrebbe tornare molto utile a volte!

  • Mafox91

    Per me questa proposta commerciale è una vera e propria fregatura … io ho sottoscritto il contratto hype e ho contestualmente effettuato la prima ricarica con un bonifico i primi giorni di settembre, quindi circa due mesi fa, tuttavia dell’accredito non c’è ombra e i miei soldi sono scomparsi nel nulla come bitcoin nonostante i miei numerosi reclami a cui ho scarsamente ricevuto attenzione se non prese in giro … io credo che sia una truffa, ladri!

    • Simone Cascella

      Ciao Mafox91,

      Avendo fatto il bonifico, sei sicuro che sia un problema di Hype e non della banca con la quale hai effettuato l’operazione? E’ probabile che sia stato effettutato un bonifico su un codice IBAN diverso rispetto a quello della carta oppure che si sia verificato un problema con la banca stessa; nel caso di un problema è normale che il servizio clienti di Hype non sappia nulla a riguardo. Essendo processi del tutto automatici dubito comunque che ci sia stato un problema con l’istituto bancario.

      Possiedo la carta da qualche mese ormai e la prima ricarica va per forza effettuata tramite bonifico, ciò che ho fatto ed arrivato entro i termini massimi. Per altre necessità ho effettuato altri 5 bonifici verso la carta, tutti andati a buon fine entro i due giorni lavorativi previsti dalla mia banca.

      La cosa che potresti fare è controllare l’IBAN a cui hai effettuato il bonifico e/o rivolgerti alla tua banca.

      Per ulteriori chiarimenti non esitare a chiedere.

      Saluti,

      Simone Cascella, TuttoApp-Android.com.

Shares