CatchApp mette in dubbio la sicurezza di WhatsApp

CatchApp mette in dubbio la sicurezza di WhatsApp

CatchApp é un nuovo software che secondo le promesse,  potrebbe eludere la sicurezza di WhatsApp. La crittografia end-to-end implementata dall’app di messaggistica, rende le conversazioni inaccessibili a tutti, tranne che per il mittente ed il destinatario. Il sistema di crittografia end-to-end è in funzione dal recente 6 aprile dell’anno corrente, con la solenne promessa che nessuno può intercettare o spiare le nostre chat e conversazioni in nessun modo.

Questo sistema è stato introdotto dopo l’inizio della disputa tra FBI e Apple, sorta dopo la strage di San Bernardino. Come ben ricorderete, tutti i social e le società di messaggistica istantanea, si schierarono a favore di Tim Cook, Ceo di Apple, per difendere e tutelare la privacy dei propri utenti.

CatchApp, come agita la crittografia end to end?

Ormai è noto che la crittografia end-to-end tutela la nostra privacy, ma ora l’azienda israeliana Wintego, leader nel settore della sicurezza online sia per il mondo civile che militare, ha annunciato che non sarà più così. CatchApp infatti dovrebbe aggirare la crittografia end-to-end, semplicemente dirottando le comunicazioni criptate di WhatsApp su altri smartphone.

L’azienda afferma che il servizio è funzionante e ci spiega che per poter rubare dati, il dispositivo della vittima deve essere nelle vicinanze di un secondo dispositivo che si chiama WINT. Non conosciamo le sue dimensioni ma sappiamo che può essere contenuto in uno zainetto o in una borsa. La parte importante è il software di questo strumento che compie effettivamente il furto dei dati. WINT intercetta il traffico dati che parte dal singolo dispositivo verso i server di WhatsApp e decodifica la crittografia.

Sempre secondo Wintego, oltre ai test eseguiti con le varie versioni di WhatsApp, CatchApp è in grado di ottenere e-mail, chat di varie piattiaforme, profili di social network, rubriche, appunti sul calendario, foto, cronologie web e molto altro ancora.

L’azienda però non ha fornito ancora nessuna prova e questo porta molti esperti in ambito sicurezza, a rassicurarci. Essi infatti non credono che l’azienda sia riuscita in questo difficile compito. Forse la Russia ha vietato l’uso di WhatsApp per una possibile falla della sicurezza? Purtroppo questo è tutto ciò che sappiamo e appena avremo ulteriori aggiornamenti ve li comunicheremo, ma nel frattempo potete tutelare la vostra privacy nascondendo foto profilo e l’ultimo accesso a contatti selezionati.

CatchApp mette in dubbio la sicurezza di WhatsApp ultima modifica: 2016-10-05T15:07:03+00:00 da Elide Groppi

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Potrebbero interessarti anche...

Shares