Esce Android O Developer Preview 1 per gli sviluppatori

Google rilascia Android O Developer Preview 1

Google proprio stamattina, ha rilasciato la primissima versione Android O Developer Preview 1. Mountain View ormai da un po’ di tempo, si è abituata a rilasciare versioni e aggiornamenti senza alcun preavviso. Quest’ultima si concentrerà su tre fattori essenziali, autonomia, notifiche e perfino applicazioni.

 

L’autonomia di Android O

 

Come primo punto, Google ha lavorato molto nella prima versione Android O Developer Preview 1 per garantire maggiore autonomia. Nella vecchia versione Android Marshmallow per curare questo aspetto è stata introdotta “Doze”.

Una funzione in grado di ottimizzare il consumo della batteria, sfruttando adeguatamente i sensori dello smartphone ed il Play Service. Un’operazione essenziale che a lungo termine ci consentirebbe di evitare una eventuale calibrazione della batteria.

Anche la nuova versione Oreo del robottino verde sarà curata nei minimi dettagli dagli sviluppatori Android che dovranno ottimizzare i consumi della batteria lavorando soprattutto sulle applicazioni che continuano la loro attività in background.

Anche le notifiche cambiano aspetto

Già nella versione di Android O Developer Preview 1, Google ha intenzione di cambiare sporadicamente l’organizzazione delle notifiche. L’obiettivo principale è quello di creare delle macro categorie suddivise a seconda della tipologia dell’applicazione.

Infatti gli sviluppatori potranno stabilire quale colore adattare alla proprie applicazioni, logicamente possiamo abbinare il verde a Whatsapp, blu a Facebook e così via. Da non sottovalutare l’opzione Quick Settings, aggiunta in quest’ultima versione di Android, per far si che l’utente guardi immediatamente la notifica dell’app tramite menù a tendina.

Novità in riferimento alle applicazioni

Se prima era necessario ricorrere a delle app per salvare le password, adesso a partire dalla Developer Preview 1 di Android O, sarà l’utente a stabilire quale gestore incorporato al sistema operativo utilizzare. L’opzione si chiama Autofill API.

Un altro concetto molto interessante in riferimento alle applicazioni, è la presenza delle icone che si adatteranno in base al tema utilizzato dall’utente. Big G dopo aver analizzato quanto gli utenti tengano ai launcher, ha deciso di dare all’utente la possibilità di personalizzare al massimo i temi del sistema operativo.

Esce Android O Developer Preview 1 per gli sviluppatori ultima modifica: 2017-03-22T16:18:16+00:00 da Danilo Aurilio

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.
Shares