Miglior visore VR • Realtà virtuale 3D su smartphone • Agosto 2017

Miglior visore VR Realtà virtuale 3D

Prima di iniziare, è necessaria una precisazione di natura tecnica: sebbene tante aziende non facciano alcuna distinzione, vi è un’enorme differenza tra realtà virtuale e realtà aumentata.

Si parla indistintamente, infatti, di visori VR per accedere ad entrambe le realtà, ma bisogna tener presente che quella aumentata aggiunge o toglie elementi a quella che viene interpretata dai nostri sensi mentre quella virtuale ci catapulta in un qualcosa di completamente diverso grazie all’ausilio di un dispositivo predisposto a tal fine.

I visori per la realtà aumentata non ci isolano da quanto visto dai nostri occhi a differenza di quanto, invece, accade con i visori VR.

Il miglior visore VR è pensato per farti godere la cosiddetta virtual reality ovvero una realtà nella quale si viene catapultati grazie alle moderne tecnologie.

Si ha infatti accesso, grazie ai visori VR, ad una realtà virtuale da intendersi come alternativa rispetto a quella ricavabile dalle proprie percezioni sensoriali.

In particolare, grazie ai visori VR ed all’utilizzo di uno smartphone, si potrà accedere ad una serie di informazioni nuova rispetto a quelle che la realtà normalmente percepita dai nostri sensi ci offre.

All’Expo di Milano, e più precisamente nel padiglione della Slovacchia, gli addetti ai lavori collocavano, per esempio, smartphone Samsung all’interno di visori VR Samsung di prima generazione con i quali visitare una delle piazze più famose del Paese solo indossando gli occhiali e sfruttando testa ed occhi per spostarsi od accedere ad altri contenuti multimediali.

L’esperienza è bella e particolare: al MWC, poi, ha dimostrato di aver raggiunto una maturità surreale. Scopriamo allora quali siano i migliori visori VR  per sfruttare al meglio questa nuova tecnologia utilizzabile per i fini più vari.

Volendoci concentrare in questa guida proprio sui visori VR, troveremo dispositivi divisi per fascia con consigli, schede tecniche ed offerte consigliate:

 

Miglior visore VR per la realtà virtuale su smartphone (fascia medio – bassa 2017)

 

A mio avviso, è meglio evitare completamente visori troppo troppo economici, magari di cartone scadente: certo con qualche euro si può comunque provare l’esperienza della realtà virtuale, ma la resa è veramente scadente.

Meglio optare per un visore VR di fascia medio – alta quantomeno.

 

Google Cardboard

 

Visore Google CardboardSicuramente il miglior visore VR per smartphone appartenente alla fascia medio bassa è il Google Cardboard. Un device costruito semplicemente grazie al cartone, ma abbastanza efficace e funzionale per sfruttare la nuova tecnologia basata sulla realtà virtuale.

Tra l’altro il visore VR di Google presenta il famoso tag NFC molto utile per interagire al meglio con esso e procedere all’apertura automatica delle applicazioni che supportano i video a 360° o altre che sfruttano la realtà virtuale.

Come si usa il Google Cardboard? Ti rimando al nostro articolo anticipandoti, tuttavia, che il suo utilizzo è abbastanza semplice ed intuitivo: ha uno spazio dedicato per gli smartphone da un minimo di 4” fino ai 5,5” approssimativamente.  Di conseguenza, se possiedi un phablet, il Google Cardboard non potrà essere compatibile.

Il Cardboard di Big G ha una distanza focale da 25mm a 45mm, ciò garantisce una buona visuale e un buon funzionamento del dispositivo. Possiamo dire che il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimale.

 

Aukey VR: occhiali 3d

 

Visore VR AUKEYQuello di Aukey è sicuramente tra i migliori visori VR appartenenti alla fascia medio bassa in quanto, nonostante il suo prezzo non superi i 20€, il dispositivo garantisce un ottimo utilizzo e, soprattutto, la possibilità di adattare lo smartphone grazie allo scompartimento ben fissato.

Uno dei vantaggi principali e per cui vale la pena acquistare il suddetto visore per la realtà virtuale è il fatto che, dopo aver posizionato lo smartphone, puoi togliere facilmente la mascherina frontale per farlo raffreddare e sfruttare la potenzialità della realtà virtuale grazie alla fotocamera del telefono.

Un’altra caratteristica importante del visore per la realtà virtuale è il poter regolare la distanza dell’obiettivo e impostare la messa a fuoco secondo le tue esigenze. Questi fattori consentiranno di aumentare o diminuire l’angolo di visuale.

 

Homido VR

Homido visore VRIl visore Homido VR per smartphone possiede anch’esso una buona visibilità ed efficacia, tutto ciò grazie alla possibilità di mettere a fuoco. Un aspetto un po’ incerto è la mancanza del tag NFC che non permette di compiere azioni rapide come accade nei precedenti visori illustrati.

L’alloggio dello smartphone è semi aperto e consente di introdurre un device di dimensioni massime pari a 6” e garantisce un rapido inserimento delle cuffiette in modo tale da avere un’esperienza ancor più unica con la realtà virtuale.

Ovviamente il consiglio che posso darti è quello di utilizzare il visore VR in un ambiente più buio per avere un’esperienza ancor più efficace e per evitare che l’alloggio dello smartphone semi aperto possa far penetrare luce e rovinare tutto.

 

Miglior visore VR fascia medio – alta 2017

 

La realtà virtuale 3d inizia ad assumere un’immagine già molto diversa grazie ai visori vr di fascia medio – alta acquistabili tra i 50 ed i 200 euro.

Se quelli visti in precedenza, infatti, sono occhiali pensati solo per testare e provare la realtà virtuale, con quelli presenti in questa categoria l’esperienza d’uso sarà migliore.

 

Samsung Gear VR

Samsung Gear VRIl Samsung Gear VR offre un’esperienza veramente bella ed è decisamente considerato, per l’opinione pubblica, come il miglior visore VR tra quelli appartenenti alla fascia medio – alta.

Credo, almeno personalmente, che sia preferibile il visore seguente ma, in senso assoluto, il prodotto in oggetto è molto valido.

Il visore per la realtà virtuale Gear VR è stato sviluppato e pensato solo per i dispositivi della società sudcoreana tra i quali troviamo Galaxy S6, Galaxy S6 Edge, Galaxy S6 Edge+, Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge.

Ovviamente il Samsung Gear VR è consigliato e abbastanza affidabile in quanto, oltre ad avere un sistema ottico avanzato, possiede dei sensori supplementari per aumentare l’utilizzo dei video a 360° ed un connettore micro USB così da sfruttare i pulsanti presenti sulla parte superiore dello smartphone che, a loro volta, sostituiranno il touchpad.

Caratteristica ancor più importante, è la presenza di numerosi giochi ed applicazioni disponibili tra i quali si distinguono alcuni pensati esclusivamente per il Samsung Gear VR e scaricabili nello store dedicato.

Un esempio palese? Minecraft, che potrai acquistare sullo store di Oculus.

 

LG 360 VR

LG 360 VR R100LG 360 VR, valutato da molti come miglior VR e nettamente superiore al Samsung VR appena visto. Il visore per la realtà virtuale è uscito dopo il lancio del penultimo TOP di gamma LG G5 ed è compatibile solo con questo smartphone.

Sicuramente l’aspetto positivo è che, rispetto agli occhiali di Samsung appena visti, LG 360 VR possiede un doppio schermo IPS da 1.88” con risoluzione a 960×720 pixel.

E ancor più interessante è la possibilità di collegare lo smartphone tramite il cavetto USB Type C già incluso nella confezione, così da non dover introdurre l’LG all’interno del visore.

Altre funzionalità interessanti che possiamo trovare sono:

  • Jack audio da 3.5mm;
  • Sensore giroscopico per il movimento a 360°;
  • Due tasti per le funzioni rapide.

Lo store del visore per smartphone LG 360 VR include tantissime applicazioni per l’intrattenimento, cinema in 3D, fotografia a 360° e giochi idonei alla realtà virtuale.

 

Miglior visore VR per smartphone fascia alta 2017

 

Con i prodotti di fascia alta si riesce a raggiungere un’esperienza indimenticabile. Che sia un videogiocatore od abbia altri scopi, con i visori di fascia alta la realtà virtuale avrà connotati nitidi e coinvolgenti.

Abbandona la realtà fisica per entrare in un mondo completamente nuovo in 3d!

 

PlayStation VR

Play Station Visore VrTanto per cominciare, come ben saprai, il PlayStation VR è sicuramente uno dei migliori visori VR di fascia alta e, soprattutto, l’unico destinato alle console.

La sua unicità spazia anche nell’hardware grazie alle sue prestazioni davvero sbalorditive grazie ai numerosi accordi di Sony con le case leader del settore.

Lo schermo, sicuramente da 10 e lode, è costituito dalla tipologia OLED da 5.7″ con risoluzione di 1920 x 1080 pixel (960 x 1080 pixel per occhio), accelerometro e giroscopio a 3 assi ed una frequenza di aggiornamento di 90-120Hz.

Oltre a giochi fantastici, potrai provare l’esperienza unica di applicazioni idonee al cinema a 360° in realtà virtuale, ti sentirai come se fossi in un cinema con un mega schermo in primissima fila. Chiaramente PlayStation VR funziona con PlayStation Camera per far sì che avvenga il tuo riconoscimento nell’ambiente di gioco.

Oculus Rift (per computer)

Oculus RiftQuando si parla di miglior visore VR di fascia alta in relazione ai PC, non possiamo che nominare il bellissimo e stupefacente Oculus Rift. La società è stata acquistata recentemente da Facebook e, dopo il successo dei primi due visori per la realtà virtuale, arriva l’ultima edizione che stupisce tutti.

Tanto per cominciare, non possiamo non citare lo schermo OLED da 2160×1200 pixel (1080×1200 per occhio) a bassa persistenza e la presenza di accelerometro, giroscopio, magnetometro e tracking posizionale a 360°.

Tra l’altro, grazie al sistema audio 3D, proverai la magnifica esperienza di immergerti completamente nella realtà virtuale e abbandonare tutto ciò che ti sta intorno.

Per poter sfruttare al massimo la potenza hardware del visore VR è necessario che tu abbia un computer con queste caratteristiche minime:

  • CPU Core i5-4590 uguale o superiore;
  • Scheda video GeForce GTX 970/AMD Radeon R9 290 uguale o superiore;
  • Almeno 8 GB di RAM.

 

HTC VIVE

 

Visore Vr HTC ViveHTC Vive, nato dalla collaborazione tra HTC e Valve, è un prodotto veramente futuristico capace di assicurare il meglio dalla moderna tecnologia in fatto di realtà virtuale.

Presenta, proprio come l’Oculus Rift appena visto, un display OLED da 2160×1200 pixel con frequenza di aggiornamento a 90Hz ed i medesimi sensori interni, ma si differenzia per la presenza di una camera frontale e per una maggiore area d’azione: il giocatore potrà muoversi, grazie a due laser esterni, in un’area di 5 metri per 5 metri.

HTC Vive ha una risoluzione eccezionale ed una completezza che riducono le possibilità di motion sickness, termine tecnico coniato per indicare il malessere da movimento con i visori VR.

Tuttavia, per un suo utilizzo ottimale, è necessario avere un computer molto performante ed all’altezza capace di supportare al meglio questo visore VR di fascia altissima. Il costo è importante, ma è già sceso molto e l’usabilità ne giustifica il prezzo.

 

Cosa ne pensi: quali occhiali per la realtà virtuale comprerai?

Hai mai provato la realtà virtuale? Quali occhiali hai usato? Scrivici nei commenti la tua esperienza e, se hai visori da consigliarci, non esitare a farlo.

Miglior visore VR • Realtà virtuale 3D su smartphone • Agosto 2017 ultima modifica: 2017-09-01T20:23:28+00:00 da Danilo Aurilio

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Potrebbero interessarti anche...

Shares