Migliori smartphone sotto i 300 euro – Consigli Novembre 2016

Migliori smartphone Android sotto i 300 euro - Consigli acquisti

La scelta di uno smartphone dal miglior rapporto qualità – prezzo per le proprie esigenze richiede conoscenze tecniche, come d’altronde qualsiasi acquisto. La preferenza per un telefono da 300 euro è sicuramente frutto di una selezione attenta: invero, la maggior parte degli smartphone venduti, secondo la mia esperienza, appartiene alla fascia medio – bassa del mercato (con un prezzo che si aggira sui 200 euro) mentre coloro i quali vogliono assolutamente il miglior telefono sono disposti ad investire un budget importante che supera ampiamente i 300 euro.

E’ così, allora, che gli smartphone tra i 200 ed i 300 euro, quelli, in altre parole, appartenenti alla fascia media, forse anche medio – alta, riscuotono meno successo di quello che sarebbe lecito attendersi. Spesso, invece, è proprio tra gli smartphone sotto i 300 euro che si può scegliere il telefono giusto.

Come già detto nella guida ai migliori smartphone sotto i 200 euro, infatti, l’aumento delle vendite ed il sensibile miglioramento del firmware Android hanno permesso di avere telefoni molto efficienti anche nella fascia medio – bassa. Ed anzi, c’è da sottolineare come nell’anno 2015 i produttori di telefoni abbiano proposto degli smartphone top di gamma molto potenti, ma altrettanto avidi di risorse. Per questo motivo, mi è parso opportuno sconsigliare, soprattutto ai meno appassionati / fissati, la scelta di uno smartphone di fascia alta e di optare per una soluzione tra i 200 ed i 300 euro, massimo 300 euro.
Ho ripetuto, fino allo sdegno, una domanda: veramente nell’uso quotidiano del telefono è più utile un display 2k piuttosto che un’autonomia di 5-6 ore di schermo attivo?!

La risposta alla precedente domanda è scontata a mio avviso e, per tale motivo, ti guiderò nella scelta del miglior smartphone sotto i 300 euro partendo da prodotti che si aggirano intorno ai 150 euro ed assicurano un’esperienza d’uso ottima per poi spingermi fino a prodotti dalle performance migliori.
Nella presente guida potrai trovare:

  1. la divisione degli smartphone secondo fasce di prezzo e caratteristiche.
  2. una breve recensione caratterizzata da opinioni personali e motivate.
  3. la scheda tecnica dei telefonini.
  4. i consigli per gli acquisti con il miglior prezzo ricavato da Amazon e Trovaprezzi tramite un apposito plugin: sarai così sempre sicuro di comprare i cellulari al miglior prezzo possibile sul mercato grazie ad un aggiornamento costante ed automatico.
  5. una piccola foto esplicativa dello smartphone.
  6. una sezione commenti nella quale chiedere aiuto ove lo reputi necessario.

Prima di continuare, ti consiglio, per una panoramica più ampia relativa a telefoni di tutte le fasce di prezzo, la mia guida ai migliori telefoni Android in commercio, anch’essa sempre aggiornata.

Fatte le dovute premesse, siamo pronti per iniziare con la vera e propria guida ai migliori smartphone sotto i 300 euro.

 

Migliori smartphone sotto i 300 euro – Guida e consigli

 

Ci tengo a ripetere nuovamente che, anche nella fascia media del mercato, sono presenti smartphone molto diversi tra loro: il divario tra un telefono da 150 euro ed uno da 300 euro è ovviamente ampio, ma questo non significa che uno smartphone più economico non vada benissimo e garantisca un’ottima esperienza d’uso quotidiana se parametrato ai tuoi bisogni.

La scelta di caratteristiche, budget e garanzie costituiscono, pertanto, il momento più importante nell’acquisto di uno smartphone: saprò fornirti consigli validissimi se hai le idee chiare circa dimensioni del display, budget, preferenza per una caratteristica hardware piuttosto che per un’altra.

Il negozio dove acquistare lo smartphone: come più volte ripetuto nelle mie pagine ed ampiamente trattato, in maniera completa, nella mia guida agli acquisti online, consiglio Amazon poiché, affiliato esclusive da anni, ricevo offerte in anteprima ed ho avuto modo di testare personalmente garanzie incredibili, quasi irreali:

  1. la possibilità di rendere il prodotto entro 30 giorni direttamente da pannello da controllo con reso gratuito e ritiro del pacco da parte di un corriere prepagato in un giorno prefissato.
  2. due anni di garanzia legale nei quali, in caso di difetti, chiedere la sostituzione o il rimborso del telefono laddove, invece, gli altri venditori fanno solo da tramite con i produttori.
  3. assistenza gratuita tramite chat, telefono od email per qualsiasi dubbio o problema.

 

Migliori smartphone sotto i 300 euro: fascia 150-200 euro

 

In questa fascia abbiamo processori di livello medio che consentono di avere un buon rapporto qualità – prezzo ed un equilibrio tra prestazioni e consumi.

Più difficile, invece, pretende di usare applicazioni molto pesanti come, solo per esempio, giochi molto elaborati graficamente.

 

Acer Liquid Z630

 

Migliori smartphone Android - Acer Liquid Z630Acer, nota ai più soprattutto per la produzione di computer portatili, irrompe sul mercato degli smartphone con telefoni di fascia media grazie ai quali punta a trovare un suo spazio.

In particolare, l’Acer Liquid Z630, sul mercato da oltre un anno, è un telefono dalle caratteristiche tecniche interessanti, con un rapporto qualità – prezzo ottimo: si distingue soprattutto per l’efficienza e la durata della batteria che, con una capienza da 4.000 mAH, assicura fino a 6 ore di schermo attivo.

Il processore è targato Mediatek e, insieme a 2gb di RAM, assicura buone prestazioni.

Il display da 5.5 pollici ha una risoluzione Hd da 1280×720 pixel ed è un buon pannello: si tratta di un IPS che riproduce bene i colori, luminoso, capace di gestire perfettamente la luminosità e con un discreto angolo di visuale.

Nel telefono vi sono tre slot: due micro sim ed una sd.

Ottime la ricezione dati e GPS, un po’ meno “forte” sul profilo Wifi, ma comunque non si discosta troppo dagli smartphone di questo prezzo.

La fotocamera principale da 8 MP assicura scatti veloci ed apprezzabili in condizioni di luce buon. Il volume della cassa principale è un po’ basso.

In conclusione, per circa 150 euro, l’Acer Liquid Z630 è sicuramente uno smartphone sotto i 200 euro molto apprezzabile. Di seguito la scheda tecnica:

Dimensioni: 77.5 x 156.3 x 8.9 mm
Peso: 165 g
SoC: MediaTek MT6735
Processore: ARM Cortex-A53, 1300 MHz, Numero di core: 4
Processore grafico: ARM Mali-T720 MP2, 600 MHz, Numero di core: 2
Memoria RAM: 1 GB, 2 GB, 640 MHz
Memoria interna: 8 GB, 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.5 in, IPS, 720 x 1280 pixel, 24 bit
Batteria: 4000 mA·h, Li-Ion (agli ioni di litio)
Sitema operativo: Android 5.1 Lollipop
Fotocamera: 3264 x 2448 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS

 

 

Meizu M2 Note (dual sim)

 

Migliori smartphone Android - Meizu M2 noteIl Meizu M2 Note è stato uno smartphone sorprendente, molto venduto anche in Italia, di cui in tanti si sono appassionati e dicono un gran bene. Lo consiglio anche io, ma sottolineo che non è uno smartphone che potrebbe piacere a tutti: Moto G2015 oppure Asus Zenfone 2 laser costituiscono, infatti, telefoni più completi ed equilibrati nella stessa fascia di prezzo.

Vediamone in particolare pro e contro andando per punti.

Estetica ed assemblaggio sono curati e, pur trattandosi di un 5,5″, lo smartphone è carino e maneggevole. Purtroppo è necessario l’utilizzo di una cover perché il Meizu M2 note è molto scivoloso.

Il bilanciere del volume ed il tasto di accensione sono insolitamente sulla sinistra, il tasto centrale è molto intuitivo ed utile: con un click permette di accedere alla home, con lo sfioramento di tornare indietro.

Display da 5,5″ Full HD ottimo per la categoria, pari anche a quello di altri smartphone da 300 euro per luminosità, contrasto e risoluzione. Il processore è comune in questa fascia di prezzo: si tratta del MediaTek MT6753 che, sebbene sia un buon prodotto che assicura una buona fluidità generale, rivela qualche incertezza quando si vogliono far girare applicazioni molto pesanti o richiedere al telefono un uso importante. La fotocamera, buona con condizioni di luce ideali, perde tanto quando queste vengono a mancare.

Ma veniamo alle caratteristiche che mi hanno spinto a dire che questo non è uno smartphone per tutti: nel firmware Android, come personalizzato da Meizu, mancano tutte le app Google cui siamo abituati: dovrete installarle, non che sia un gran problema.
Sono presenti, invece, app per gestire gli aggiornamenti Flyme e per la pulizia, diagnosi, pulizia ed antivirus.
Una chicca per i più esperti: è possibile abilitare i permessi di root direttamente dalle impostazioni (permessi, questi, che si perdono dopo l’aggiornamento della Flyme) oltre ad una serie di gesture utilizzabili a schermo spento.

L’interfaccia personalizzata Flyme ricorda quella di iOS, ma poco gradevole: potete sempre installare un launcher alternativo.

Audio della telefonata un po’ ovattato, mentre quello della cuffia è bassino.

Scheda tecnica:

  • Dimensioni: 75.2 x 150.9 x 8.7 mm
  • Peso: 149 g
  • SoC: MediaTek MT6753
  • Processore: ARM Cortex-A53, 1300 MHz, Numero di core: 8
  • Processore grafico: ARM Mali-T720 MP3, 450 MHz, Numero di core: 3
  • Memoria RAM: 2 GB, 800 MHz
  • Memoria interna: 16 GB, 32 GB
  • Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Display: 5.5 in, IGZO, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
  • Batteria: 3100 mA•h, Li-Ion (agli ioni di litio)
  • Sitema operativo: FlyMe 4.5 (Android 5.0 Lollipop)
  • Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
  • Scheda SIM: Nano-SIM, Nano-SIM / microSD
  • Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: 4.0
  • Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 

 

Moto g2015 (terza edizione)

 

Miglior smartphone sotto i 200 euro - Moto G2015

La serie Moto G è arrivata finora alla terza edizione, ma già si parla della quarta in un continuo rincorrersi di rumors.

Questo Moto G è un telefono veramente completo: elegante esteticamente, si completa rispetto al suo predecessore grazie ad un’attesa versione con 2gb di memoria ram.

Ti ricordo, infatti, che i Motorola sono tornati alla ribalta, soprattutto negli ultimi 3 anni, grazie ad un firmware stock targato Google al 100% senza alcuna modifica da parte della casa produttrice (come forse saprai o avrai letto nelle nostre pagine, Motorola è stata acquistata da Google che l’ha poi rivenduta a Lenovo: da qui, allora, l’impronta data alla parte software).

Il telefono è completo con un rapporto qualità – prezzo ottimo per uno smartphone sotto i 300 euro: con un prezzo di listino di circa 250 euro, poi sceso a circa 200 euro, si può avere un telefono con un processore affidabile e che non richiede troppa autonomia, lo Snapdragon 410, accompagnato da 2gb di ram.

Il display è un ottimo pannello IPS HD  da 5″ (risoluzione, quindi, da 1280 x 720). La fotocamera, a dispetto dei 13 Megapixel, di giorno lavora bene mentre di notte scatta foto piene di rumore.

La batteria da 2470 mAH assicura un’autonomia sopra la media che ti permetterà di arrivare a sera senza problemi: mediamente 5 ore di schermo riuscirai a farle.

Nota dolente può essere la confezione: mancano auricolari ed alimentatore da muro, come nei Nexus. Ti ricordo che, rispetto alla versione del 2014, il Moto G 2015 non è dual sim.

Scheda tecnica Moto G 2015

  • Dimensioni: 72.4 x 142.1 x 11.6 mm
  • Peso: 155 g
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916
  • Processore: ARM Cortex-A53, 1400 MHz, Numero di core: 4
  • Processore grafico: Qualcomm Adreno 306, 400 MHz
  • Memoria RAM: 1 GB, 2 GB, 533 MHz
  • Memoria interna: 8 GB, 16 GB
  • Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Display: 5 in, IPS, 720 x 1280 pixel, 24 bit
  • Batteria: 2470 mA•h, Li-Ion (agli ioni di litio)
  • Sitema operativo: Android 5.1.1 Lollipop
  • Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
  • Scheda SIM: Micro-SIM
  • Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: 4.0
  • Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

 

 

LG G4s

Migliori smartphone Android Lg G4sIl G4s ricalca vagamente le caratteristiche del fratello maggiore, il G4 H815, top di gamma che tanto ha fatto parlare di sé per la sua cover in pelle.

Tuttavia, per quanto gradevole esteticamente e con un processore Octa-Core Qualcomm Snapdragon 615 con GPU Adreno 405 ed un display full HD da 5,2″, sicuramente sopra la media in questa categoria, pecca incredibilmente a causa degli 8gb di memoria interna di cui circa la metà già occupati da firmware ed app preinstallati e 1,5gb di RAM.

La fotocamera è eccellente: gli 8 Megapixel potrebbero trarre in inganno i meno esperti ma, come sono solito dire, essi indicano solo le dimensioni di una foto, non la qualità generale dello scatto che, nel G4s, viene assicurata da dall’autofocus laser e dall’ottimo sensore di spettro di colore (CSS). Anche il software, con la possibilità di scatto manuale, impreziosisce questo profilo del telefono. In definitiva, per questa categoria, il G4s riproduce fedelmente la realtà offrendo istantanee veramente gradevoli.

Certo è chiaro che l’acquisto di uno smartphone sotto i 300 euro, spesso in vendita anche per poco più di 200, comporti delle scelte, ma il G4s è forse troppo: ho avuto modo di provarlo per soli 2 giorni ed ho notato un’ottima fluidità generale, ma è chiaro che si possano installare veramente poche applicazioni. La memoria è espandibile tramite micro SD, ma potrebbe non bastare se si pensa che le app, di default, non vengono installate nelle memorie esterne.

Ti lascio di seguito scheda tecnica del G4s e prezzo affinché possa valutare tu stesso se è il miglior smartphone Android per le tue esigenze e ti ricordo che il G4 esiste anche nella variante dual sim:

Dimensioni: 72.6 x 142.7 x 9.85 mm
Peso: 139 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 615 MSM8939
Processore: 4x 1.5 GHz ARM Cortex-A53, 4x 1.0 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 8
Processore grafico: Qualcomm Adreno 405, 550 MHz
Memoria RAM: 1.5 GB, 800 MHz
Memoria interna: 8 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.2 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 2300 mA·h, Li-Ion (agli ioni di litio)
Sitema operativo: Android 5.1.1 Lollipop
Fotocamera: 3264 x 2448 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 

 

Wiko Fever (dual sim)

migliori smartphone android - Wiko FeverIn vendita dal mese di novembre 2015, il Wiko Fever è il primo telefono della casa francese ad avermi convinto. Ho sempre riscontrato qualche limite nei Wiko ma devo dire che il Fever è un dispositivo elegante e completo, dal rapporto qualità – prezzo molto interessante.

Sul profilo estetico abbiamo una particolarità: la cover in eco-pelle nera piacevole al tatto e gradevole da vedersi.

Display da 5.2 pollici full HD, una risoluzione rara in questa fascia di prezzo, dual sim LTE con banda 800 MHz (che, ricordiamolo, consente di connettersi in 4g con alcuni operatori che, in zone dove il segnale scarseggia, riescono comunque ad ottenere la copertura di rete).

Nonostante la batteria da 2.900 mAH, che assicura mediamente 5 ore di schermo attivo, il peso è di 145 grammi e consente una comodo impugnatura.

La  combinazione di cpu Mediatek mt6753 ad 8 core da 1.3 Ghz, gpu mali t720 a 3 core da 700 mhz con una ram da 3 gb a 800 mhz  è rara da trovare in uno Smartphone con questo prezzo. Il segreto ovviamente risiede nel processore: valido, ma meno costoso rispetto allo Snapdragon 410 montato da Moto G2015, Zenfone 2 laser ed altri che vedremo più avanti.

I 16 GB di Rom, di cui circa 11 liberi alla prima accensione, possono essere estesi grazie ad una scheda micro SD.

Fotocamera posteriore da 13 Mpx e frontale da 5 Mpx, anch’essa con flash. Sufficiente la qualità delle fotografie, ma non eccelsa. Forse è questo l’unico neo del telefono.

Tecnologia dual sim come in molti dei telefoni pensati per il mercato asiatico.

Scheda tecnica Wiko Fever

Dimensioni: 73.8 x 148 x 8.3 mm
Peso: 143 g
SoC: MediaTek MT6753
Processore: ARM Cortex-A53, 1300 MHz, Numero di core: 8
Processore grafico: ARM Mali-T720 MP3, 700 MHz, Numero di core: 3
Memoria RAM: 3 GB, 800 MHz
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.2 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 2900 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.1 Lollipop
Fotocamera: 4128 x 3096 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS

 

 

Asus ZenFone 2 Laser 5″ (dual sim)

 

migliori smartphone android - Zenfone 2 LaserTutti ormai sanno che la mia ragazza ha un Asus Zenfone 2 laser da 5″.

Non so quanto lei possa essere felice di questa cosa, ma la ripeto sempre per evidenziare che anche io, dopo tante prove, ho preferito regalarle un medio di gamma: è felicissima dell’interfaccia grafica, le dimensioni, il consumo della batteria e l’utilizzabilità dalla quale non traspare alcuna pecca. Chiaro che non si può chiedere una fluidità massima nei giochi più potenti, ma mediamente il rapporto qualità – prezzo è altissimo e, per quanto lo smartphone sia molto al di sotto dei 300 euro (ora costa 150 circa), è completo.

Asus è arrivata nel mercato degli smartphone nello scorso anno, il 2015, che ha segnato un momento importante per la telefonia in generale con tante innovazioni.

Ha proposto inizialmente tre ottimi smartphone con processori Intel molto potenti, ma un po’ pesanti per la batteria, ed una messa a fuoco lenta rispetto alle attese.

Così, nel giro di sei mesi, ha ben pensato di perfezionarsi proponendo la serie laser, così denominata per una messa a fuoco veramente istantanea. Un fascio laser, infatti, misura le distanze alla velocità della luce, per cui la messa a fuoco è quasi istantanea, anche in condizioni di luce scarsa. L’autofocus rende maggiormente veloci anche gli scatti in modalità macro.
In questi telefoni, inoltre, il processore Intel è stato sostituito dal più classico Qualcomm Snapdragon 410, molto comune negli smartphone sotto i 300 euro commercializzati nel 2015 ed ora scesi a prezzi ancora migliori.

Abbiamo poi memoria RAM da 2gb, 16 gb di memoria ROM, dual sim, interfaccia Asus (che potete provare scaricando il launcher Asus presente nel Play Store sotto forma di applicazione) ed aggiornamenti continui da parte del produttore che si impegna costantemente nell’apportare migliorie.

La batteria, da 2.070 mAH, forse grazie ad una buona ottimizzazione software, permette di arrivare a sera senza alcun problema.

Esistono in commercio varie versioni di questo smartphone. Abbiamo, infatti, anche una variante da 5,5″ che, rispetto a quello appena descritto, presenta una fotocamera da 13 Megapixel ed una batteria più capiente che, tuttavia, non è sinonimo di una migliore autonomia.

La scelta tra i due smartphone, insomma, risiede più nella preferenza per un display grande o grandissimo.

Scheda tecnica dello ZenFone 2 Laser da 5″:

Dimensioni: 71.5 x 143.7 x 10.5 mm
Peso: 140 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916
Processore: ARM Cortex-A53, 1200 MHz, Numero di core: 4
Processore grafico: Qualcomm Adreno 306, 400 MHz
Memoria RAM: 2 GB, 533 MHz
Memoria interna: 8 GB, 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5 in, IPS, 720 x 1280 pixel, 24 bit
Batteria: 2400 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.0.2 Lollipop
Fotocamera: 4096 x 3072 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

 

Lg X Power

 

migliori smartphone sotto i 300 euro - Lg X Power
LG X Power è arrivato sul mercato italiano durante il mese di Settembre 2016 e ha subito fatto capire di avere le carte in tavola per competere con altri smartphone sotto i 200 ed i 300 euro.
La caratteristica principale di questo smartphone è la sua enorme batteria da ben 4100 mAh.
A livello hardware troviamo un processore Mediatek Quad-core da 1.3 Ghz, 2 GB di memoria RAM e 16 GB di storage interno con un display da 5.3 pollici e una fotocamera da 13 Mpx.
Tutto questo all’interno di una scocca di soli 7,9 mm. Senza dubbio uno smartphone eccezionale dato che non è facile trovare dispositivi così sottili pur avendo una batteria così capiente.
Equilibrato per quel che concerne gli altri punti.
Scheda tecnica LG X Power
Dimensioni: 74.9 x 148.9 x 7.9 mm
Peso: 139 g
SoC: MediaTek MT6753
Processore: Mediatek MT6735, 2100 MHz
Numero di core: 4
Processore grafico: ARM Mali-T720 MP3, 700 MHz
Numero di core: 3
Memoria RAM: 2 GB, LPDDR3
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.3 in, IPS, 720 x 1280 pixel
Batteria: 4100 mAh, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: 6.0 Marshmallow
Fotocamera: 4128 x 3096 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.2
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

Xiaomi Redmi Note 2

 

 migliori smartphone sotto i 300 euro - Xiaomi Redmi note 2Xiaomi, casa produttrice cinese sempre più in crescita e capace di dare filo da torcere a moltissime aziende attualmente sul mercato, propone la serie Redmi Note quale alternativa economica alla più quotata “Mi”.
La differenza principale tra le due varianti appena citate risiede nella qualità costruttiva: la serie Mi, infatti, offre un’estetica premium sia per apparenza che materiali.
Tuttavia, per quel che concerne l’hardware il Redmi Note 2 è colui che merita la nostra attenzione.
Come possiamo facilmente notare dalla scheda tecnica, lo Xiaomi Redmi Note 2 ha un hardware niente male, dotato di un Mediatek Helio X10 8 Core 2 Ghz accompagnato da 2 GB di Ram e 16 GB o 32 GB di Storage Interno, una batteria da ben 3060 mAh ed una fotocamera da ben 13 Mpx.
Lo Xiaomi Redmi Note 2, quindi, merita di entrare in questa guida come ottimo smartphone, se non una delle migliori scelte possibili sotto i 300 euro grazie al rapporto qualità-prezzo quasi imbattibile.
Scheda tecnica Xiaomi Redmi Note 2
Dimensioni: 76 x 152 x 8.25 mm
Peso: 160 g
SoC: MediaTek Helio X10 (MT6795M)
Processore: ARM Cortex-A53, 2000 MHz, Numero di core: 8
Processore grafico: PowerVR G6200, 550 MHz
Memoria RAM: 2 GB, 933 MHz
Memoria interna: 16 GB o 32gb
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.5 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 3060 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: MIUI V7 (Android 5.0 Lollipop)
Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Wi-Fi Display
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

Asus Zenfone 3 Max

 migliori smartphone sotto i 300 euro asus-zenfone-3-max

ASUS ha scelto per questo Zenfone 3 un processore MediaTek MT6737M Cortex-A53, sicuramente più economico di un pari fascia Snapdragon e meno performante.

Le prestazioni, tuttavia, sono buone, anche grazie alla presenza di 2 GB di RAM e ben 32 GB di memoria interna espandibili utilizzando una microSD. Come in altri dispositivi, tuttavia, l’aggiunta di una scheda di memoria significa rinunciare al secondo slot per la sim.

Peccato per l’assenza dell’NFC, mentre è invece presente la radio FM. Sul retro è presente un lettore di impronte digitali preciso e molto rapido nella rilevazione e lo sblocco.

Ma ciò che rende la serie Max di Asus famosa al pubblico, è la presenza di una batteria da ben 4100 mAh che rendono questo smartphone una vera bomba.

Scheda tecnica Asus Zenfone 3 Max

Dimensioni: 76.24 x 151.4 x 8.3 mm
Peso: 175 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 430 MSM8937,
Processore: 4x 1.4 GHz ARM Cortex-A53 4x 1.1 GHz ARM Cortex-A53,
Processore grafico: Qualcomm Adreno 505,
Memoria RAM: 2 GB, 3 GB, 800 MHz,
Memoria interna: 32 GB,
Display: 5.5 in IPS 1080 x 1920 pixel, 24 bit,
Batteria: 4100 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero),
Sitema operativo: Android 6.0 Marshmallow.
Scheda SIM: Micro-SIM
Bluetooth: 4.1
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Wi-Fi Display

 

ASUS ZENFONE 2 LASER DA 5,5″

 

migliori smartphone android - Zenfone 2 LaserL’Asus Zenfone 2 laser sembra uno smartphone mitologico, un sempiterno incapace di invecchiare.

Nato sulla scia dell’Asus Zenfone 2, si è subito inserito nella fascia media del mercato con una prepotenza disarmante. Per quanto le specifiche tecniche, infatti, non siano sorprendenti, di certo le prestazioni sono fuori dal comune per smartphone di questo prezzo.

Il grande successo di questo telefono non è legato sicuramente all’hardware, molto comune, ma al sistema operativo Asus che, finora, si è sempre dimostrato all’altezza.

Invero abbiamo un hardware molto simile a quello del Moto G del 2015, ma i risultati ottenuti sono sicuramente migliori: se con gli ultimi aggiornamenti il Moto G ha iniziato a scaldare parecchio, lo stesso non può dirsi con l’Asus Zenfone 2 laser che sfrutta al massimo il processore Snapdragon 410 abbinato a 2gb di memoria RAM.

Molto apprezzabile è anche il reparto fotografico sia per quel che concerne la produzione di scatti che il momento post-produzione grazie ad applicazioni dedicate veramente interessanti e ben fatte.

La versione dell’Asus Zenfone 2 laser da 5,5″ è differente rispetto a quella da 5″ per le dimensioni del display (non mi dire… te lo aspettavi!), della batteria da 3.000 mAH piuttosto che da 2.100 e della fotocamera. C’è da dire, tuttavia, che le dimensioni del display fanno sì che i consumi siano analoghi tra i due Zenfone 2 laser.

Lo smartphone in questione è un dual sim dual standby. L’interfaccia grafica, riproducibile su altri smartphone scaricando il launcher android, è data dalla Zenfone UI, molto bella.

Di seguito, piuttosto, ti lascio la scheda tecnica:

Prezzo migliore:
Dimensioni
: 77.2 x 152.5 x 10.8 mm
Peso: 170 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916
Processore: ARM Cortex-A53, 1200 MHz, Numero di core: 4
Processore grafico: Qualcomm Adreno 306, 400 MHz
Memoria RAM: 2 GB, 533 MHz
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.5 in, IPS, 720 x 1280 pixel, 24 bit
Batteria: 3000 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.0.2 Lollipop
Fotocamera: 4096 x 3072 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

 

Xiaomi Redmi Note 3

 

Migliori smartphone Android Xiaomi redmi note 3Successore del Redmi Note 2, ne migliora ulteriormente le prestazioni andando a perfezionare uno smartphone già molto valido.

Come già evidenziato, il legame e la continuità tra i due smartphone sono assicurati dal SoC Helio X10 octa core di casa Mediatek e dal quantitativo di memoria: troviamo, infatti, due varianti dello Xiaomi Redmi Note 3, rispettivamente con 2GB di RAM più 16GB di ROM e con 3GB più 32GB di ROM.

Ma la grande novità, soprattutto in termini di efficacia, è la batteria non removibile da 4000 mAh. Nel periodo in cui ho provato questo smartphone grazie a Gearbest ho superato le 7 ore di schermo attivo giocando in Wifi continuativamente.

Frontalmente è montato un bel Schermo IPS Full HD da 5,5″ e, posteriormente, una fotocamera da 13 mpx con autofocus PDAF (ovvero a rilevatore di fase) e doppio flash led, lettore di impronte digitali ed altoparlante mono. La fotocamera anteriore è invece da 5 mpx.

Quando ho provato lo smartphone, il lettore di impronte digitali non funzionava correttamente, ma questo dipende dalla rom preinstallata. C’è anche da considerare, peraltro, che gli smartphone cinesi dual sim che sto provando recentemente hanno quasi sempre il lettore di impronte sul tasto fisico centrale, molto più comodo rispetto a quello posto sul back (a mio avviso inutile).

Il firmware preinstallato è Android 5.1.1 Lollipop personalizzato grazie all’interfaccia Miui.

Scheda tecnica di Xiaomi redmi note 3:

Dimensioni: 76 x 150 x 8.65 mm
Peso: 164 g
SoC: MediaTek Helio X10 (MT6795)
Processore: ARM Cortex-A53, 2000 MHz, Numero di core: 8
Processore grafico: PowerVR G6200, 700 MHz
Memoria RAM: 3 GB, 933 MHz
Memoria interna: 32 GB
Display: 5.5 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 4000 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: MIUI V7 (Android 5.0.2 Lollipop)
Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Wi-Fi Display
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

Assicurati, prima di acquistare lo smartphone, che esso abbia la rom internazionale e, quindi, la lingua italiana ed il Play Store oppure che sia in grado di apportare le modifiche necessarie per installare il tutto personalmente. Ti lascio una soluzione più economica per l’acquisto da Gearbest direttamente dalla Cina: Xiaomi Redmi Note 3 versione 2gb + 16 ; Xiaomi Redmi Note 3 versione 3gb + 32

 

Migliori smartphone sotto i 300 euro: Fascia 200-250 Euro

Fascia a mio avviso ideale per un acquisto oculato. In questo intervallo di prezzo, infatti, è possibile trovare degli ottimi smartphone, soprattutto se si tratta di telefoni il cui prezzo si è abbassato nel tempo.
Ritengo preferibile, infatti, acquistare un ex top di gamma o uno smartphone di fascia medio – alta che è diventato alla nostra portata, piuttosto che investire su telefoni nati per essere medi (o mediocri?).

Asus Zenfone 2 Ze551ml

 

Migliori smartphone Android 2015 - Asus Zenfone 2 ZE551MLTop di gamma del 2015 proposto da Asus, lo Zenfone 2 Ze551ml è un telefono veramente apprezzabilissimo: grazie a 4gb di memoria RAM, è quasi impossibile incorrere in rallentamenti del firmware.

Firmware, questo, che, d’altronde, è il frutto dell’ottimo lavoro effettuato da Asus sui propri dispositivi: per quanto vi siano app preinstallate (alcune utilissime, altre molto meno), il software gira benissimo ed è questo, in ultima analisi, ciò che conta poi realmente.

Il processore progettato da Intel, soprattutto prima degli ultimi aggiornamenti, consumava abbastanza e la fotocamera non era ottimizzata. Poi Asus è intervenuta con grande solerzia ed efficacia migliorando molto su questi due punti.

Lo Ze551ml monta un display da 5.5″, IPS, con risoluzione full HD pari 1080 x 1920 pixel.

Il telefono è un dual sim dual standby con 4g sulla prima sim e 2g sulla seconda. Vi sono 3 varianti con 16, 32 e 64gb di memoria interna. Per quanto a prima vista possa apparire ingombrante, poi risulta molto comodo.

Scheda tecnica Asus Zenfone 2 Ze551ml:

 

  • Dimensioni: 77.2 x 152.5 x 10.9 mm
  • Peso: 170 g
  • SoC: Intel Atom Z3580
  • Processore: Intel Silvermont, 2300 MHz, Numero di core: 4
  • Processore grafico: PowerVR G6430 MP4, 533 MHz, Numero di core: 4
  • Memoria RAM: 4 GB, 800 MHz
  • Memoria interna: 16 GB, 32 GB, 64 GB, 128 GB
  • Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Display: 5.5 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
  • Batteria: 3000 mA•h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
  • Sitema operativo: Android 5.0.1 Lollipop
  • Fotocamera: 4096 x 3072 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
  • Scheda SIM: Micro-SIM
  • Wi-Fi: a, b, g, n, ac, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: 4.0
  • Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 

 

One Plus X

 

Migliori smartphone Android - OnePlus XAbbiamo parlato del One Plus X più volte, sia nel nostro sito con una recensione cui ti rimando, sia sul canale Youtube dove potrai trovare unboxing, recensione dopo una settimana di utilizzo e dopo un mese.

Ti rimando, dunque, ai suddetti approfondimenti, non senza lasciarti la scheda tecnica del One Plus X, primo smartphone economico della famosa casa produttrice cinese, messo in commercio, nella fascia tra 200 e 300 euro, dopo One Plus 1 e One Plus 2:

Dimensioni: 69 x 140 x 6.9 mm
Peso: 138 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 801 MSM8974AA v3
Processore: Krait 400, 2300 MHz, Numero di core: 4
Processore grafico: Qualcomm Adreno 330, 450 MHz, Numero di core: 4
Memoria RAM: 3 GB, 800 MHz
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5 in, AMOLED, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 2525 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Oxygen 2.1.2 (Android 5.1.1 Lollipop)
Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Nano-SIM / microSD, Nano-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

 

Huawei P9 Lite

 

 Migliori smartphone Android sotto i 300 euro Huawei P9 liteNon poteva mancare in questaguida, il fratello meno performante del Huawei P9 che prende, non per caso, il nome di P9 Lite e si posiziona fin da subito sul mercato come uno dei migliori smartphone sotto i 300 euro grazie all’hardware di buon livello ed al software ottimizzato.
Le sue caratteristiche ricomprendono il sensore per le impronte digitali sul retro, display da 5,2″ IPS, RAM da 3GB e memoria interna da 16GB espandibile con MicroSD.
L’interfaccia Android è quella tipica e personalizzata di Huawei: la Emui.
Scheda tecnica Huawei P9 lite
Dimensioni: 146.8 x 72.6 x 7.5 mm
Peso: 143 grammi
SoC: Huawei HiSilicon Kirin 650
Processore: Quad-core 2.0 GHz Cortex-A53 + Quad-core 1.7 GHz Cortex-A53
Numero di core: 8
Processore grafico: Mali-T830 MP2
Memoria RAM: 3 GB, LPDDR3
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.2 in IPS, 1080 x 1920 pixel
Batteria: 3000 mAh, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.0 Lollipop
Fotocamera: 4208 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS,

Lenovo Zuk Z1

 

Migliori smartphone Android sotto i 300 euro Lenovo Zuk Z1Anche questo un dispositivo di cui abbiamo già parlato a lungo ed oggetto dei consigli per l’acquisto dei migliori smartphone.

Il Lenovo Zuk Z1, spesso in offerta su Amazon, si distingue soprattutto per la rom, una Cyanogenmod, molto apprezzata dagli amanti dei firmware modificati. Per chi non lo sapesse, infatti, Android è un sistema operativo open source e chiunque, quindi, ammesso che lo sappia fare, può modificare la versione di Android proposta dal produttore del telefono.

Altra punto a favore di questo smartphone è una batteria da 4.100 mAH.

La solidità costruttiva dello smartphone è buona.

Il display da 5,5″ IPS full HD è sicuramente molto bello ma, come per gli altri telefoni, c’è bisogno di una cover che assicuri un buon grip così da evitare lo scivolamento del telefono..

Nella scelta di uno smartphone, comunque, bisogna valutare le caratteristiche tecniche: se l’autonomia ricopre, per te, un ruolo importante, allora lo Zuk Z1 è ottimo. Lo stesso dicasi per la generale ottimizzazione della rom Cyanogenmod, ormai presente ufficialmente su un numero enorme di smartphone e tablet.

 

Scheda tecnica Lenovo Zuk Z1

Dimensioni: 77.3 x 155.7 x 8.9 mm
Peso: 175 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 801 MSM8974AC
Processore: Krait 400, 2500 MHz, Numero di core: 4
Processore grafico: Qualcomm Adreno 330, 578 MHz, Numero di core: 4
Memoria RAM: 3 GB, 933 MHz
Memoria interna: 64 GB
Display: 5.5 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 4100 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: CyanogenMod 12.1 (Android 5.1.1 Lollipop)
Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Nano-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot
USB: 3.0, USB Type-C
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

 

 

Sony Xperia M5

 

Migliori smartphone Android sotto i 300 euro sony-xperia-m5
Incredibile medio-gamma prodotto da Sony nel quale troviamo la certificazione Ip65/68, la stessa che ha reso famosa la casa produttrice conferendo ai top di gamma una protezione totale contro polvere, sabbia ed immersione continua in acqua.
Il Sony Xperia M5 è caratterizzato da un processore MediaTek Helio X10 con 3GB di RAM e 16GB di memoria interna.
Il display è da 5 pollici Full-HD di buona qualità.
La qualità delle fotografie costituisce il vero segno distintivo di questo smartphone: abbiamo, infatti, una fotocamera posteriore da 21.5MP ed una da 13MP anteriore, entrambe ottimizzate e capaci di riprodurre la realtà in maniera fedele.
Scheda tecnica Sony Xperia M5
Dimensioni: 145.5 x 72 x 7.6 mm
Peso: 142.5 grammi
SoC: MediaTek MT6753
Processore: MediaTek Helio X10 MT6795 Cortex-A53 2 Ghz
Numero di core: 8
Processore grafico: PowerVR G6200
Memoria RAM: 3 GB, LPDDR3
Memoria interna: 16 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5 in IPS, 1080 x 1920 pixel
Batteria: 2600 mAh, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.0 Lollipop
Fotocamera: 5248 x 3936 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS

 

Moto g4 by lenovo

 

Migliori smartphone Android - Moto G4Non è un mistero che la nota casa produttrice Motorola sia stata acquistata dal colosso cinese Lenovo.

Il Moto G4 monta un firmware Android che non discosta poi troppo dalla versione stock. In termini pratici, Lenovo non ha apportato particolari personalizzazioni, se non qualche funzione speciale che non starò qui a spiegarti.

Rispetto ad altri è un telefono dual Sim che offre la possibilità di avere due schede più la micro sd per l’espansione della memoria. Il contenuto della confezione è un po’ striminzito con telefono, caricatore da muro e manualistica (manca l’auricolare).

Moto G4 è uno smartphone elegante grazie ai bordi arrotondati e ad un frame esterno in alluminio. La cover posteriore removibile è in policarbonato gommato ed offre un ottimo grip. Rimuovendo tale cover si vedranno i due slot per le micro-sim e quello per la micro-sd. La batteria non è rimovibile.

Il display IPS è un pannello da 5,5 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel) dotato di protezione Cornig Gorilla Glass 3 e trattamento oleofobico: veramente bello per la leggibilità al sole, l’esperienza generale senza le classiche “ditate”, l’angolo di visuale e la resa cromatica di immagini e video.

Le prestazioni del Lenovo Moto G4 sono assicurate da un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 617 composto da 8 core Cortex A53 fino a 1,5 GHz con GPU Adreno 405 e da 2 GB di Ram. La memoria ROM è, invece, da 16 o 32 GB espandibili, come ripetuto, tramite micro-sd. Manca la tecnologia NFC. L’audio è assicurato da un solo speaker che, per quanto emetta un suono molto potente, gracchia se si alza eccessivamente il volume.

La fotocamera posteriore è da 13 megapixel con apertura f/2.0, laser autofocus e doppio flash LED, mentre anteriormente troviamo una 5 megapixel con apertura f/2.2, face detection ed autofocus. Il software per la gestione della fotocamera è funzionale e ben ottimizzato.

La batteria da 3.000 mAH permette di raggiungere le 5 ore di schermo attivo con un uso medio.

Scheda tecnica Lenovo Moto G4:

Dimensioni: 76.6 x 153 x 9.8 mm
Peso: 155 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 617 MSM8952
Processore: 4x 1.5 GHz ARM Cortex-A53, 4x 1.2 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 8
Processore grafico: Qualcomm Adreno 405, 550 MHz
Memoria RAM: 2 GB, 933 MHz
Memoria interna: 16 GB, 32 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.5 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 3000 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow
Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS

 

 

Huawei Ascend P8

 

Migliori smartphone Android - Huawei Ascend P8Dopo averti parlato del P8 Lite, variante analoga per certi versi a quelle mini proposte da LG e Samsung, ecco a te le caratteristiche del top di gamma di casa Huawei, il P8, che presenta specifiche ben diverse.

Il design di questo smartphone è veramente bello ed elegante, forse un po’ squadrato con una cover posteriore molto piatta: realizzato interamente in alluminio, offre una qualità costruttiva degna di nota.

Il processore octa core proprietario, un Huawei HiSilicon KIRIN 930, in combinazione con i 3Gb di ram, rende il telefono molto fluido ed ideale per le attività multitasking. La batteria da 2680 mAH ed il display, un pannello da 5,2″ IPS full HD, non sono all’altezza di un top di gamma, soprattutto se pensiamo che i concorrenti hanno proposto, come nel caso del G4 per esempio, un display 2k incredibile per luminosità, contrasto, fedeltà dei colori ed adattabilità a tutte le condizioni di luce.

Uno dei migliori smartphone sotto i 300 euro per rapporto qualità – prezzo, eleganza e specifiche tecniche a patto, però, che non venga acquistato ad un prezzo troppo elevato. In generale, tuttavia, lo si trova tranquillamente sotto i 300 euro, anche su Amazon.

Scheda tecnica Huawei P8 

  • Dimensioni: 72.1 x 144.9 x 6.4 mm
  • Peso: 144 g
  • SoC: Huawei HiSilicon KIRIN 930
  • Processore: 4x 2.0 GHz ARM Cortex-A53e, 4x 1.5 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 8
  • Processore grafico: ARM Mali-T628 MP4, Numero di core: 4
  • Memoria RAM: 3 GB, 1600 MHz
  • Memoria interna: 16 GB, 64 GB
  • Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Display: 5.2 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
  • Batteria: 2680 mA•h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
  • Sitema operativo: Android 5.0.2 Lollipop
  • Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
  • Scheda SIM: Nano-SIM
  • Wi-Fi: b, g, n, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: 4.1
  • Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, Beidou

 

 

Migliori smartphone sotto i 300 euro: Fascia 250-300 Euro

 

Honor 7

 

Migliori smartphone sotto i 300 euro - honor-7

L’Honor 7, nato quale alternativa economica al Huawei P8, ha avuto un successo strepitoso riuscendo addirittura a conservare un prezzo alto rispetto al fratello più famoso.

L’Honor 7 ha veramente tutto per essere considerato un grande telefono, a partire dall’estetica premium garantita da un corpo in metallo elegante e piacevole da vedere.

Addirittura l’Honor 7 è uno dei pochi dispositivi dual sim full active e permette di sommare la velocità del wifi e delal connessione dati per download più veloci. Ma, prima di vedere le peculiarità, diamo un’occhiata alle caratteristiche principali.

Il display dell’Honor 7 è da 5,2″ con risoluzione full HD da 1920×1080. Il processore è un Kirin 935 octa-core con una frequenza massima di clock pari a 2,2 Ghz. La memoria Ram è da 3gb mentre quella rom da 16, ma esiste anche una versione Premium con 64gb di storage interno.

L’interfaccia è la Emui 3.1, successivamente aggiornata insieme al sistema operativo. Il lettore di impronte digitali posto sul retro svolge egregiamente il suo lavoro e la batteria da 3.100 mAh assicurano un’autonomia, con un uso medio, di circa 5-6 ore di schermo attivo, oltre quanto sarebbe lecito aspettarsi.

La fotocamera principale dell’Honor 7 è da 20MP con stabilizzatore ottico ma, diversamente da quanto accade su Huawei P8 e P9, l’ottimizzazione software non è delle migliori e gli scatti, per quanto buoni, non riescono a raggiungere l’eccellenza. Attenzione: questo non significa che gli Honor siano scadenti sotto questo punto di vista e, in ogni caso, migliorano molto in seguito ai vari aggiornamenti.

Scheda tecnica Honor 7

Dimensioni: 71.9 x 143.2 x 8.5 mm
Peso: 157 g
SoC: Huawei HiSilicon KIRIN 935
Processore: 4x 2.2 GHz ARM Cortex-A53, 4x 1.5 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 8
Processore grafico: ARM Mali-T628 MP4, Numero di core: 4
Memoria RAM: 3 GB, 800 MHz
Memoria interna: 16 GB, 64 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.2 in, JDI IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 3100 mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.0 Lollipop
Fotocamera: 5152 x 3888 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Nano-SIM / microSD, Nano-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.1
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 

 

Moto X Play

 

migliori smartphone sotto i 300 euro - Moto X Play

Uno dei principali punti di forza del Moto X Play è certamente la batteria che, con una capacità di 3630 mAh, assicura un’autonomia ottima.

Altro punto di forza da annoverare è la presenza di una fotocamera da 21 MP che si comporta veramente molto bene ed è ideale per chi ritiene importante il profilo multimediale.

Il firmware Android è (quasi) stock, anche se non manca di alcune personalizzazioni che non starò qui a spiegarti

Sono due, in verità, i punti che lasciano qualche dubbio: le dimensioni ed il design del telefono che potrebbero non piacere: bordi curvi ed eleganti, peso di 169 grammi e spessore che supera i 10 millimetri; la quantità di memoria RAM pari solo a 2GB.

Scheda tecnica Moto X Play

Dimensioni: 148 x 75 x 10.9 mm
Peso: 169 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 615 MSM8939
Processore: Quad-core 1.7 GHz Cortex-A53 + Quad-core 1.0 GHz Cortex-A53
Numero di core: 8
Processore grafico: Adreno 405
Memoria RAM: 2 GB LPDDR3
Memoria interna: 32 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.5 in, LCD, 1080 x 1920 pixel pixel (401 ppi)
Batteria: 3630 mAh mA·h, Li-Polymer (litio-ione-polimero)
Sitema operativo: Android 5.1.1 Lollipop
Fotocamera: 5291 x 3968 pixel pixel, 30 fps
Scheda SIM: Nano-SIM / microSD, Nano-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 

 

La tua opinione circa i migliori smartphone sotto i 300 euro

 

Cosa ne pensi della mia guida e della scelta che ho fatto personalmente in merito ai migliori smartphone Android sotto i 300 euro?

Per noi è un piacere interagire con i nostri utenti, aiutarli e, perché no, apprendere da questi. Sentiti libero di esprimere la tua opinione nei commenti e approfittane pure per chiedere consigli per gli acquisti o altre guide.

Migliori smartphone sotto i 300 euro – Consigli Novembre 2016 ultima modifica: 2016-11-10T13:47:31+00:00 da Giovan Giuseppe Ferrandino

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Giovan Giuseppe Ferrandino

GioFe86, trentenne sempre immerso in frenetici e costanti impegni, spesso attirato in un vortice tecnologico che parte dal PC e si conclude al fidato telefonino Android. Esperto di app marketing da dieci anni, www.tuttoapp-android.com è solo una delle sue creazioni.

Potrebbero interessarti anche...

Shared