Pebble: lo smartwatch per eccellenza

Pebble

Partiamo subito con il precisare la motivazione che ci ha spinto a scegliere questo titolo, il fatto che sia lo smartwatch per eccellenza si deve a due motivi principali; l’ampia personalizzazione e la compatibilità con vari sistemi operativi quali iOS, Android e ultimamente anche con Windows Phone.

Una menzione deve essere dedicata indiscutibilmente agli ideatori di questo prodotto, ovvero un gruppo di ragazzi che grazie al famoso sito Kickstarter, sono riusciti a superare di moltissimo l’obiettivo minimo di raccolta di fondi per dare il via alla produzione di massa e alla realizzazione del loro incredibile progetto.

Dopo questa breve introduzione passiamo alla descrizione del prodotto. La confezione è molto piccola e riporta in primo piano proprio il Pebble. Al suo interno non troviamo altro che lo smartwatch, il cavo proprietario per la ricarica (non è micro usb, usa un connettore magnetico che rende possibile la ricarica mantenendo il prodotto impermeabile) e alcuni manuali.

DSCN1886

DSCN1890

Il Pebble è leggerissimo, interamente costruito in plastica con il cinturino in silicone, al polso non da fastidio e risulta comodo, complice anche la leggerezza, come accennato poco fa.

Da precisare che non ha lo schermo touch, infatti è in bianco e nero di tipo e-paper che permette un’incredibile visibilità sotto i raggi del sole diretti. Inoltre è dotato di retro illuminazione tramite la quale potremo consultarlo anche di notte.

Visto che non è touch, nel lato sinistro troveremo un pulsante che fondamentalmente è il tasto back; sul lato destro invece ce ne sono tre che corrispondono, partendo dall’alto al tasto su, conferma e giù.

DSCN1893

Per connettere lo smartwatch al nostro device Android (o iOS) basterà scaricare l’applicazione ufficiale presente sul Google Play e procedere con l’accoppiamento tramite bluetooth tramite l’app stessa.

Screenshot_2013-12-20-09-21-12

Di default sono supportate notifiche basi come le chiamate, gli sms, le email e Whatsapp (beta); questo “problema” si può aggirare completamente grazie a un’applicazione chiamata Pebble Notifier tramite la quale potremo abilitare il Pebble a ricevere le notifiche da ogni applicazione installata sul nostro smartphone.

DSCN1897

Il punto di forza di questo oggetto è la personalizzazione e la durata della batteria (da 5 a 7 giorni di carica), infatti molti sviluppatori, grazie all’SDK open source, hanno sviluppato applicazioni che permettono di fare ogni cosa direttamente dall’orologio. Ampiamente personalizzabili sono le watch faces, ovvero l’aspetto dell’orologio vero e proprio, basterà scaricarle dal browser del nostro dispositivo e in un attimo ce le ritroveremo sul nostro orologio.

Questo infine è il Pebble, non è possibile rispondere alle chiamate, non si possono scrivere messaggi e non si può caricare su di esso i nostri brani musicali, così è come lo hanno pensato i suoi creatori, è nato con uno scopo principale, quello di avvisare l’utente dell’arrivo di una notifica sul suo dispositivo, e questo lo fa egregiamente.

Possiamo acquistarlo direttamente sul sito getpebble.com al prezzo di $ 150.

Un accessorio, in definitiva, elegante e nuovo nel suo genere.
Per altre recensioni puoi dare un’occhiata agli altri accessori recensiti nel nostro sito.

Pebble: lo smartwatch per eccellenza ultima modifica: 2013-12-22T10:19:54+00:00 da Matteo Morini

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Potrebbero interessarti anche...

Shared