Sicurezza informatica: piccole norme comportamentali

7b7e65ca6883de7a35185ea5f7ad3a6d

Buon pomeriggio a tutti ragazzi, oggi voglio uscire lievemente dall’argomento Android ed affrontare un discorso un pò più particolare. Ritrovandoci nel periodo delle festività natalizie inizia ad incrementarsi un problema sempre più frequente, ossia quello delle frodi informatiche.

L’evolversi della tecnologia ci ha portato molteplici benefici sotto ogni aspetto diventando parte della nostra vita quotidiana, tuttavia questa ha come ogni cosa dei scopi malefici se utilizzata nel modo sbagliato. Ecco perché ho deciso di scrivere quest’oggi un articolo per mettervi di fronte a quelle che sono le più comuni tecniche di frode informatica.

Uno dei sistemi più comuni è quello dei cosiddetti software antivirus e di ottimizzazione del sistema. Ci è capitato pressocchè a tutti di trovarci installato un software per la pulizia del registro o antivirus o per la pulizia del sistema che in realtà noi non abbiamo installato e che ci avvisa che ci sono degli errori al’interno del sistema e che per correggerli occorre acquistare una licenza. In realtà il programma non effettuerà nulla di tutto questo, voi pagherete una licenza di un qualcosa di inesistente ed inutile. Il mio consiglio è di verificare sempre sulla rete le recensioni dei programmi che installiamo o ci ritroviamo improvvisamente installati e di avere sempre sul computer un software antimalware come quello della Malwarebytes disponibile qui.

Bene, andiamo avanti.

A volte capita di ritrovarci email di eventuali offerte o perfino di sistemi che ci invitano a fare un controllo del funzionamento della nostra carta di credito. Bene, avete appena inviato i vostri dati ad un qualcuno che potrà prosciugare il vostro conto senza problemi. Fate sempre attenzione alle mail e agli acquisti che fate sulla rete, controllate sempre l’esistenza di un’azienda. Questo sistema viene definito phishing dal termine pescare, capirete da soli il perchè. Nel dettaglio questa tecnica funziona nel seguente modo:

il phisher spedisce alla vittima un messaggio email che simula, nella grafica e nel contenuto, quello di una istituzione nota al destinatario

  1. l’e-mail contiene quasi sempre avvisi di particolari situazioni o problemi verificatesi con il proprio conto corrente/account (ad esempio un addebito enorme, la scadenza dell’account, ecc.) oppure un’offerta di denaro.
  2. l’e-mail invita il destinatario a seguire un link, presente nel messaggio, per evitare l’addebito e/o per regolarizzare la sua posizione con l’ente o la società di cui il messaggio simula la grafica e l’impostazione (Fake login).
  3. il link fornito, tuttavia, non porta in realtà al sito web ufficiale, ma a una copia fittizia apparentemente simile al sito ufficiale, situata su un server controllato dal phisher, allo scopo di richiedere e ottenere dal destinatario dati personali particolari, normalmente con la scusa di una conferma o la necessità di effettuare una autenticazione al sistema; queste informazioni vengono memorizzate dal server gestito dal phisher e quindi finiscono nelle mani del malintenzionato.
  4. il phisher utilizza questi dati per acquistare beni, trasferire somme di denaro o anche solo come “ponte” per ulteriori attacchi.

E’ buona norma quindi evitare di fornire dati personali se non sicuro di a chi listiamo inviando, controllarne la veridicità e l’estratto conto della nostra carta o conto corrente indipendentemente. Se riscontraste movimenti anomali bloccate tempestivamente la vostra carta e avvisate della situazione le autorità competenti.

Un ultimo avviso che voglio porvi è quello di fare sempre attenzione nell’utilizzare le reti wifi non protette come ad esempio quelle pubbliche. Un esperto cracker o lamer potrebbe così accedere alle vostre info personali semplicemente connessi sulla stessa rete. E’ buona norma proteggere il nostro smartphone o npc con un’adeguata password, evitare gli accessi automatici o memorizzare la nostra password, eseguire la disconnessione da Facebook o simili dopo il loro utilizzo.

Bene, ho cercato di porvi di fronte le possibili tecniche più comuni per una frode informatica o furto di informazioni personali. Spero di aver fatto cosa gradita e per qualsiasi informazione non esitate a contattarci, saremo qui a disposizione per ogni delucidazione. Vi invito sempre di rimanere aggiornati con noi qui su TuttoApp Android.

Sicurezza informatica: piccole norme comportamentali ultima modifica: 2013-12-21T15:59:03+00:00 da Emilio Califano
migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Emilio Califano

Appassionato di tecnologia robotico-informatica, passa la sua vita in una costante e frenetica voglia di conoscenze tecnico-pratiche inerenti ai computer e alla telefonia mobile

Shares