Recensione Asus Zenfone 3

Recensione Zenfone 3

 

Recensione Asus Zenfone 3

 

Ultimo prodotto della nota casa produttrice Asus è il Zenfone 3 che, sulla scia degli smartphone precedenti (molto venduti ed apprezzati), promette di essere un telefono efficace e fluido. Questi gli aggettivi che meglio caratterizzano, infatti, un dispositivo con un firmware scattante ed una buona ottimizzazione generale.

L’Asus Zenfone 3, a differenza di quanto ci si poteva aspettare, non può definirsi un vero e proprio top di gamma, uno smartphone importante per costo e qualità, ma è, al contrario, un dispositivo di fascia media e sicura affidabilità. Scopriamolo nella nostra recensione ma, prima, vediamone la scheda tecnica completa e capiamo perché lo abbiamo inserito nella nostra guida ai Migliori smartphone Android.

Ti ricordo, inoltre, che non parlo né dell’Asus Zenfone 3 Max (con processore Mediatek e, più in generale, più economico) né del Zenfone 3 Deluxe, smartphone di fascia alta.

 

Scheda tecnica completa Asus Zenfone 3

 

Dimensioni: 73.98 x 146.87 x 7.69 mm
Peso: 144 g
SoC: Qualcomm Snapdragon 625 MSM8953
Processore: ARM Cortex-A53, 2000 MHz, Numero di core: 8
Processore grafico: Qualcomm Adreno 506
Memoria RAM: 3 GB, 4 GB, 933 MHz
Memoria interna: 32 GB, 64 GB
Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
Display: 5.2 in, IPS, 1080 x 1920 pixel, 24 bit
Batteria: 2650 mA·h, Li-Ion (agli ioni di litio)
Sitema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow
Fotocamera: 4608 x 3456 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Nano-SIM, Micro-SIM / microSD
Wi-Fi: b, g, n, ac, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
USB: 2.0, USB Type-C
Bluetooth: 4.2
Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou


 

Design | Recensione Asus Zenfone 3

 

Lo ZenFone 3 è uno smartphone dal design incredibilmente distintivo, sofisticato ed originale. L’utilizzo di materiali di altissima qualità regala un’esperienza straordinaria al tatto.
Come nelle serie precedenti, ASUS dice di essersi “ispirata” alla bellezza della natura e all’equilibrio della filosofia Zen (da cui prende anche il nome la serie ZenFone).
Tuttavia, rispetto al passato la “prospettiva” viene totalmente rinnovata. Il design d’avanguardia, unito ai materiali di pregio utilizzati, rende ZenFone 3 un gioiello della tecnologia e un compromesso unico fra bellezza e prestazioni.

All’interno della confezione di cartone scuro, oltre allo Zenfone 3, troveremo una cuffietta in ear di ottima fattura con i suoi gommini di ricambio per adattarli alle varie tipologie di padiglioni auricolari (ottime anche in previsione di eventuali sostituzioni per usura o smarrimenti), il carica batteria da 2A, il cavetto USB, garanzia e manualistica di utilizzo rapido .

Prendendo fra le mani il nuovo Zenfone 3 ci si accorge immediatamente quanto abbiano lavorato in casa Asus per sfornare uno smartphone che potesse competere con altri modelli Mid -TOP di Brand.
Purtroppo ha una costruzione UniBody di conseguenza non è possibile rimuovere la batteria se non presso centri specializzati.
Il suo profilo è prevalentemente in Metallo ricoperto dal vetro sia sulla parte posteriore che anteriore. Inoltre, se scelto nelle colorazioni Black o Turchese, il frame di metallo risulta ancor più gradevole essendo realizzato con un inserto dello stesso colore del telefono.
Ottima la sua ergonomia grazie alle sue dimensioni contenute:  146.87 x 73.98 x 7.69mm con uno spessore di appena 6,16mm e 144 grammi di peso. Particolare attenzione va ai bordi con smussature create con il taglio al diamante che donano al dispositivo un aspetto premium. Al lato del dispositivo possiamo trovare i classici tasti volume affiancati da un carrellino per ben 2 Sim: una micro e una nano o, in alternativa, il secondo slot può essere utilizzato come alloggiamento per la scheda SD, con il quale è possibile espandere lo storage interno. Sulla parte inferiore invece troviamo il microfono principale, il classico speaker e una porta USB Type-C 2.0, per ultimo, ma non per questo meno importante, troviamo il comodissimo lettore di impronte digitali posto sul retro del dispositivo che, con l’arrivo di Android 7.1 Nougat, dovrebbe poter essere utilizzato per una moltitudine di scopi diversi e che renderà l’utilizzo dello smartphone molto più semplice e rapido.
 

Display | Recensione Asus Zenfone 3

 

Passiamo ora al display. Lo Zenfone ha uno schermo IPS che è possibile trovare in due varianti che hanno come differenza la grandezza dello schermo: uno da 5,2″ e uno da 5,5″ entrambi con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel e fino a 600nits (cd/m²) di brillantezza. La sua cornice è spessa solo 2,1mm, che aiuta ad avere un un rapporto screen-to-body del 77,3% che garantisce un’area di visualizzazione incredibilmente ampia. Come già detto in precedenza, lo Zenfone 3 sarà protetto dal vetro anche nella parte posteriore, ma entrambe le parti sono protette da un Gorilla Glass 3 che riduce nettamente le probabilità che il vetro si rompa o si graffi.
 

Fotocamera e Speaker | Recensione Asus Zenfone 3

 

Ora passiamo alla fotocamera, elemento sul quale Asus ha voluto puntare particolarmente.
La fotocamera dello Zenfone 3 è dotata della tecnologia PixelMaster 3.0 che integra una fotocamera da 16MP con sensore Sony IMX298 a sei lenti Largan, un grande obiettivo con apertura f / 2.0 ed un auto-focus affiancato dalla tecnologia TriTech con messa a fuoco ultra-rapida a qualsiasi distanza e esposizione automatica in soli 0,03 secondi.
Ma cos’è esattamente il PixelMaster 3.0?
La PixelMaster 3.0 è una tecnologia di Asus che rende la fotocamera capace di catturare video ed immagini di qualità assolutamente elevata, al di sopra di ogni standard tramite le sue lenti Largan a 6 elementi, delle quali ho parlato in precedenza, seguito da stabilizzatore ottico a 4 assi e digitale su 3 assi.
Inoltre, la sua fotocamera dispone della tecnologia Deep Trench Isolation che previene la perdita di Pixel sul sensore.
A completare il tutto, la funzione 4x Super Resolution che realizza foto estremamente dettagliate tanto che, Asus stessa dichiara che la risoluzione della fotocamera arriverebbe a 64 MP (16×4, interpolati).

ZenFone 3 è equipaggiato di un sistema audio superiore con tecnologia ASUS SonicMaster 3.0, integra uno speaker a cinque magneti con bobina metallica e camera sonora espandibile guidato da un amplificatore intelligente NXP che offre un audio potente protegendo, allo stesso tempo, l’autoparlante dalle vibrazioni.

 

Hardware | Recensione Asus Zenfone 3

 

Il motore di questo Zenfone 3 risiede in un Octacore Qualcomm Snapdragon 625 a 2 Ghz ed una GPU Adreno 506 già viste su altri smartphone con ottimi risultati di benchmark .
La 625 consente di poter gestire al meglio le funzioni degli smartphone senza incidere troppo sull’autonomia della batteria sopratutto grazie al processo produttivo a 14nm che ne riduce i consumi del 35%. Non a caso il 625 è stato considerato il processore dell’anno e, in uno smartphone di questo livello, è una scelta saggia e fondamentale, sopratutto se si vogliono mantenere prezzi bassi (fondamentali per competere nel mercato).
La fluidità generale e di gioco è garantita in ogni frangente anche grazie ai 4 Gb di ram ( nessuno lo discute) , ma è pur vero che questo processore è un vero e proprio gioiellino , un orologio svizzero che garantisce grande affidabilità e non tradisce mai.
Come detto la memoria RAM è di ben 4GB quindi abbiamo sempre ed in ogni circostanza buona riserva di memoria garantendo una implementazione ottimale fra CPU ‘ GPU – Ram ed accumulatore (batteria) . Fidatevi , per questa fascia di prezzo 4 Gb sono veramente tanti e sicuramente non sentirete bisogno di averne di più.

Sono presenti tutti i sensori e sono tutti perfettamente funzionanti con ottima reattività.
Ottimo il GPS con ben 17/18 satelliti agganciati in meno di 20 secondi e margine d’errore pari o inferiore ai 3 metri. Raramente GPS status riporta margini di errore superiore ai 6 metri.

Conclusioni

 

Dopo aver analizzato attentamente ogni singola caratteristica, possiamo confermare l’impegno che ha dimostrato Asus nella realizzazione di questo device che supera decisamente il modello precedente.
Lo Zenfone 3 sicuramente sarà uno dei migliori dispositivi di fine 2016 anche grazie al suo prezzo davvero eccezionale che si aggira sui 300 euro (nel momento in cui si scrive).

Chi dovrebbe prenderlo?
Chi vuole uno smartphone equilibrato, che gira molto bene ed è completo. Lo Zenfone 3 magari non eccellerà in tutti gli aspetti, ma è sicuramente sopra la media. Tutto sommato lo consiglio ma state attenti a Honor 8, OnePlus 3 e per chi se la cava meglio con android, perchè no, ad un bel Mi5.

Se invece preferireste una versione “più potente” vi consigliamo di attendere con ansia l’uscita del Zenfone 3 Deluxe che avrà prestazioni nettamente superiori rispetto al modello “Standard”

Ora la domanda va a voi. Comprereste questo Zenfone o lo scartereste a prescindere? Fatecelo sapere nei commenti!


 

Recensione Asus Zenfone 3 ultima modifica: 2016-10-07T11:43:19+00:00 da Francesco Bianco

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.
Shares