Recensione del LG G3 D855

Recensione del LG G3 D855

Immagino che in tanti, nel leggere il titolo dell’articolo, avranno storto il naso pensando “una recensione dopo un anno dall’uscita del dispositivo? Che senso ha?”
Ebbene vado controcorrente: solo i test accurati di un dispositivo, a distanza di mesi, possono dire con certezza se lo smartphone merita o meno di essere acquistato.

Proprio da tale considerazione nasce oggi la recensione del Lg G3 D855.

Recensione del LG G3 D855 dopo mesi di test

La recensione del LG G3 è relativa, naturalmente, all’ex top di gamma di Lg che, annunciato nel Maggio del 2014, ha avuto un calo di prezzo dopo l’uscita del LG G4, divenendo un ottimo acquisto per chi vuole ancora uno smartphone di assoluto livello ad un buon prezzo, con caratteristiche software e hardware di tutto rispetto. Dopo averlo inserito tra i migliori smartphone android già dal maggio del 2015, oggi andiamo a vedere come si comporta il telefono.
Dopo alcuni mesi di utilizzo, scopriamolo assieme nella nostra recensione del LG G3.

Prezzi e negozi dove acquistarlo

Andiamo subito a vedere un punto cruciale per l’acquisto di uno smartphone, dove comprarlo?

Esistono due versioni quella con una memoria interna da 16Gb e 2Gb di Ram e quella da 32 Gb con 3Gb di Ram, dato che i prezzi degli smartphone Android cambiano continuamente, ti lascio i link individuati da Trovaprezzi grazie al quale, ogni 3-4 ore, viene trovato il prezzo più basso.
Trovaprezzi
Miglior Prezzo sul Web: 0,00 euro da Amazon per la variante con 32GB di ROM e 3GB di RAM
Miglior Prezzo sul Web: 0,00 euro da Amazon oppure a 369,99 euro da ePRICE per la versione con 16GB di ROM e 2GB di ROM

Cominciamo subito con la recensione del LG G3.

Scheda Tecnica

  • Bande 2G/3G/4G
    • GSM 850 / 900 / 1800 / 1900
    • HSDPA 850 / 900 / 1900 / 2100 Fino a 42.2 Mbps
    • LTE Cat.4 700 / 800 / 900 / 1800 / 2100 / 2300 / 2600 Fino a 150 Mbps
  • Dimensioni: 146.3 x 74.6 x 8.9 mm
  • Peso: 149 g
  • Scheda SIM: Micro-SIM
  • Display: 5.5 pollici, True HD-IPS +, 1440 x 2560 pixel, 538ppi (pixel per pollice)
  • Sistema operativo: Android 5.0 Lollipop con LG UX
  • Chipset: Qualcomm MSM8975AC Snapdragon 801
  • CPU: x4 2.5 GHz Krait 400
  • GPU: Adreno 330
  • Memoria RAM: 2GB, 3 GB
  • Memoria interna: 16GB, 32 GB
  • Fotocamera posteriore: 13Mp, Foto 4160 x 3120 pixels, Video 2160p, messa a fuoco laser, stabilizzatore ottico a tre assi, flash con doppio led a doppia colorazione.
  • Fotocamera frontale: 2.1 Mp
  • Wi-Fi: a/b/g/n/ac, dual-band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, DLNA
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: v4.0, Low Energy
  • Localizzazione/Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS
  • Batteria: 3000 mAh, Li-Ion (agli ioni di litio), removibile.

Una volta controllate le specifiche tecniche, cominciamo con la vera e propria recensione del LG G3.

Design e materiali

Il telefono Lg G3 si presenta con una scocca completamente in policarbonato. La cover posteriore ha una particolare texture che la fa assomigliare all’alluminio.
Sono presenti anche i tasti volume e accensione sul retro come consuetudine della serie G ma il G3 ha, in aggiunta, una forma ergonomica inarcata per renderlo più facile da impugnare sebbene risulti comunque abbastanza scivoloso.
Le dimensioni complessive sono minori rispetto alla maggior parte degli altri 5,5 pollici grazie all’ottimizzazione dei bordi di Lg.
Il frontale è completamente pulito, privo di qualunque tasto fisico e con un rapporto schermo/bordi ancora tra i più alti. Puliti anche i lati.
Sulla parte superiore troviamo il led infrarossi ed il microfono per la soppressione dei disturbi. In basso jack per le cuffie da 3,5 e porta Micro USB oltre, naturalmente, al microfono principale.

Hardware

Lg G3 ha come cuore un Qualcomm Snapdragon 801 come di consuetudine per tutti i suoi principali concorrenti dello scorso anno.
Questa cpu rende lo smartphone molto veloce e reattivo grazie anche ai 3Gb di Ram che permettono un multitasking avanzato. I 32Gb di memoria (espandibili) consentono di installare molte app ed avere sempre foto e musica a portata di mano.
Il G3, nell’utilizzo di tutti i giorni, è molto fluido ma ha qualche problema di surriscaldamento nelle situazioni di forte stress, come accade con giochi e benchmark. Problemi, questi, dovuti anche all’alta risoluzione dello schermo che la Gpu Adreno 330 non riesce a gestire al meglio.

Display

Il nostro G3 monta uno schermo da 5,5 pollici di produzione della stessa LG con tecnologia True HD-IPS+, con una risoluzione di 2560×1440 ed una densità di 538 PPI (pixel per pollice).
Lo schermo riproduce degli ottimi colori molto equilibrati. Ottima la visibilità sotto la luce del sole.

Fotocamera

La fotocamera ha un sensore da 13 Megapixel, è il primo smartphone con la messa a fuoco laser, in aggiunta ha uno stabilizzatore ottico a 3 assi.
Ottime foto nella maggior parte delle condizioni con messa a fuoco e scatto pressoché istantanei grazie alla messa a fuoco prima citata.
Il G3 dà il meglio di sè in pieno giorno con delle foto luminose e con dei colori vivi ma comunque equilibrati.
E con un leggero svantaggio in condizioni di poca luminosità, foto comunque di buona qualità ma con visibile presenza di rumore e a volte solo in occasioni con pochissima luce anche dell’effetto acquarello.
Il software della fotocamera, non sfrutta veramente le potenzialità dell’hardware che controlla, ha poche opzioni ed è prevalentemente automatico.

Software

Lg G3, in questo momento, monta il sistema operativo Android 5.0 con l’interfaccia LG UX.

Il tutto è molto fluido, ha diverse funzioni tra cui il conosciutissimo Dual Windows che permette di usare metà schermo per un’app e metà per un’altra, anche se è un po’ più limitato rispetto al Multi-Windows di Samsung.

Il QuickRemote, invece, permette di utilizzare il G3 come telecomando.

Il KnockON e KnockOff  permettono di accendere e spegnere lo schermo con un doppio tocco in una qualunque parte dello stesso.

E’ presente anche il KnockCode che permette di creare una sequenza di tocchi per sbloccare lo schermo.

Autonomia

Lg G3 è equipaggiato con una batteria da 3000 mAh removibile, che dovrebbe garantire una buona autonomia, ma non è sempre così: con un utilizzo normale si riesce a raggiungere la giornata di utilizzo; invece con un utilizzo più intenso la batteria scende abbastanza velocemente riducendo la durata a scarse 10-12 ore di autonomia.

 

Conclusioni

Dopo aver visto in dettaglio i vari punti, elencherò i pro e i contro in questa recensione del LG G3 in breve:

Pro

  • Fluido
  • Ottimo rapporto qualità prezzo
  • Hardware performante
  • Batteria removibile e memoria espandibile.
  • Ottime foto in condizioni di luce

Contro

  • Durata della batteria sottotono
  • Surriscaldamento
  • Foto leggermente sotto tono in condizioni di scarsa luce

Ti lascio anche il link al sito ufficiale

Siamo al termine della recensione del Lg G3. Se hai provato anche tu questo smartphone, scrivici nei commenti la tua opinione e condividi la nostra presentazione per premiare il nostro lavoro. Per scrivere quest’articolo ho impiegato varie ore, a te chiedo un semplice click!

Recensione del LG G3 D855 ultima modifica: 2015-09-26T18:55:00+00:00 da Matteo D'Alterio

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Matteo D'Alterio

Attualmente 17enne, appassionato di tecnologia e di tutto quello che è collegato ad Android, ma ovviamente le origini vengono sempre da un computer.

Shares