Samsung Galaxy Note 3: la recensione by TuttoApp Android

galaxy note 3

Salve a tutti lettori, dopo una mi lunga assenza, eccomi di nuovo tornato per presentarvi nuovi articoli.
Dopo avervi mostrato il Test di Caduta, e avervi fatto scaricare in anteprima tutto il contenuto multimediale, oggi vogliamo proporvi la recensione del nuovo top di gamma di Samsung: stiamo parlando del Galaxy Note 3.

Come prima cosa, notiamo subito che la scatola è fatta dello stesso materiale dell’ S4, ovvero di cartone riciclato.

A prima vista, il device pare essere più spigoloso rispetto al suo predecessore; nonostante lo schermo sia leggermente più grande, il dispositivo risulta più maneggevole del Note 2, avendo infatti diminuito i bordi.

20131001_133423 (1)

Nella confezione è incluso un cavetto USB, l’adattatore per caricare la batteria e le solite cuffiette che troviamo anche negli altri prodotti Galaxy.

Oltre alla maggiore grandezza dello schermo rispetto al predecessore, notiamo che anche la scocca posteriore non e più plastica, ma ha un aspetto simile alla pelle; presente in tre diverse colorazioni: nera, bianca e rosa.

Lo schermo è di ben 5,5 pollici, più grande del modello precedente, in hd e super-amoled.
Secondo il mio punto di vista, è migliorato sia per luminosità che per densità, essendo impossibile vedere i pixel ad occhio nudo.

La cosa che mi ha colpito di più è stata la ram: ben 3 GB, ovvero uno in più rispetto al Note 2. Bisogna inoltre sottolineare il fatto che il Galaxy Note 3 è tra i primi device al mondo a montare una ram di così ampia capienza.
La differenza si nota eccome rispetto al Note 2 (che già era fluidissimo) ma con 3 GB di ram si riesce a tenere aperte tutte le app possibili e mai in ognuna di esse è presente un lag, neanche minimo.

Un’altra cosa migliorata rispetto al Note 2 è la fotocamera, la quale non ha più 8 mpx ma ben 13 mpx, e si vedono le differenze.
Il sensore è lo stesso presente sull’S4, e sicuramente migliore della tanto decantata fotocamera del HTC one, la 4 mpx ultrapixel (secondo me pessima).

Altra cosa che è stata aggiornata è la versione android, che non è più la 4.2.2 ma la 4.3.

La S-pen del Galaxy Note 3 è migliorata, molto più sensibile. La miglioria apportata riguardo essa riguarda il suo inserimento: infatti, con il Galaxy Note 3, la si può riporre inserendola d qualsiasi lato.

La batteria è stata migliorata, anche se di poco: invece di 3.100 mAh, ora è di 3.200. Devo ammettere che non ho trovato differenze tra le due batterie.

Il prezzo però è cresciuto, forse anche per colpa della memoria interna più grande, da ben 32Gb: ora si trova a 729,00 euro.

Tutto sommato, posso ritenermi soddisfatto del Galaxy Note 3: è più maneggevole, più veloce e meno laggoso. Come hardware e software, non ha punti deboli e può anche venir considerato come il miglior smartphone in circolazione. La pecca? Il prezzo, assolutamente elevato.

Che ne pensate? E’ un device da acquistare o il costo non è del tutto proporzionato? Fatecelo sapere nei commenti…

Samsung Galaxy Note 3: la recensione by TuttoApp Android ultima modifica: 2013-10-03T21:32:09+00:00 da alex

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Potrebbero interessarti anche...

  • daniel

    K recensione del cazzo

  • arkaboy

    Il costo è relativo, se consideriamo ché questo è il miglior dispositivo con android in assoluto ed il miglior smartphone esistente, forse l’unico abbastanza potente vista ram e processore a non subire l’effetto frammentazione, perché non esistono applicazioni o launcher che possano farlo laggare, ed in ogni caso online lo si trova a quasi 100€ in meno rispetto al prezzo di listino

    • Mirko Fuschi

      e’ vero che attualmente è praticamente lo smartphone (Phablet) più potente al mondo. Però considerando che la maggior parte delle persone, non compra su Internet, ma va ancora nei negozi tradizionale dove il prezzo di vendita non diminuirà prima di un anno, secondo il mio modesto parere è comunque esagerato…