Recensione power bank Xtorm xb103 con tecnologia QI

Recensione power bank xtorm xb103Se cerchi una batteria esterna affidabile e di grande qualità, la recensione del power bank Xtorm Xb103 (la prima della casa con QI) farà sicuramente al caso tuo!

Ma andiamo per gradi.

Xtorm è un’azienda olandese che nel corso degli ultimi anni si è fatta strada producendo alcune delle power bank migliori mai viste sul mercato.

Nonostante il prezzo leggermente elevato, i suoi prodotti presentano materiali e componenti interne di altissima qualità, al fine di evitare qualsiasi problema sia durante la ricarica del dispositivo sia durante il trasporto.

La power bank presa in esame per questa recensione, come già detto, è la Xtorm XB103 da 8.000 mAh con piastra QI per la ricarica wireless, una delle prime ad adottare questa tecnologia che sta prendendo sempre più piede.

 

Recensione power bank xtorm xb103: la prima con QI

 

La recensione power bank Xtorm XB 103, come di consueto, verrà divisa in più punti per renderla più leggibile possibile:

Unboxing

La confezione di questa power bank Xtorm XB103 risulta molto elegante e ben curata, con un’apertura a libro e un foglio in plastica dura per far vedere il prodotto.

All’interno, sono presenti:

  • Xtorm XB103 QI 8.000 mAh;
  • Manuale di istruzioni;
  • Cavetti che, come visibile nelle foto profilo di seguito, sono integrati nel profilo laterale della power bank.

Design

La recensione power bank xtorm xb103 non può non cominciare dall’aspetto estetico di questo prodotto.

Partendo quindi dal design del prodotto, troviamo le classiche linee semplici ed eleganti, più volte premiato da enti indipendenti che contraddistinguono le power bank Xtorm da altre aziende.

Sulla parte anteriore rivestita in gomma piacevole al tatto, precisamente al centro della scocca, è stampato il logo “QI” di Xtorm per segnalare la posizione dell’induttore wireless.

Questa stampa è molto utile affinchè il dispositivo da ricaricare sia posto in una posizione tale da ricevere tutta l’energia erogata dalla power bank.

Sul lato sinistro, in alto è presente il tasto di accensione (tuttavia l’erogazione di corrente viene avviata automaticamente non appena un dispositivo USB è attaccato) per avviare la ricarica wireless.

Dal lato sinistro fino al lato destro e passando per la parte inferiore è presente un cavo in gomma di ottima fattura, con un’estremità USB full size e l’altra microUSB; è possibile utilizzare questo cavo in caso di emergenza sia per la ricarica di un qualunque dispositivo USB, sia per la ricarica della powerbank stessa.

Sul lato destro invece, oltre che avere il cavo in gomma già citato, abbiamo quattro buchini per l’inserimento di un laccio per tenerla al polso.

Se volete operare un confronto tra le varie power bank della azienda olandese vi consigliamo di farlo leggendo la nostra comparativa sulle power bank Xtorm.

Funzionalità

Come tutte le powerbank Xtorm è anchq qui presente un utilissimo chipset, chiamato “Chip APM“, che consente di bilanciare automaticamente la quantità di corrente da erogare a ciascun dispositivo collegato.

Inoltre, questo micro processore, stacca automaticamente la batteria in caso di surriscaldamento e sovraccarico, in modo da proteggere sia il dispositivo in ricarica, sia la power bank stessa.

Per il motivo appena esposto la power bank xtorm xb103 risulta essere una delle più sicure sul mercato.

L’alta efficienza di questa power bank è data sia dall’impiego del famoso chip APM, sia con l’uso di accumulatori ad alta efficienza ai polimeri di litio.

Ricordiamo inolte che tutte le power bank Xtorm sono testate prima di essere immesse sul mercato.

Sono presenti due porte USB full size per ricaricare due dispositivi contemporaneamente. Purtroppo, nessuna delle due porte presenti supporta la tecnologia Qualcomm Quick Charge, per caricare velocemente gli smartphone con processore Snapdragon.

Tuttavia, la peculiarità che contraddistingue questa power bank da tutte le altre è sicuramente la presenza di un induttore QI.

Questa fantastica tecnologia di ricarica wireless permette di ricaricare i dispositivi che supportano questa funzionalità senza l’ausilio di cavi ingombranti.

Basta appoggiare sopra lo smartphone da ricaricare e come per magia la corrente viene trasferita dalla power bank allo smartphone o alla piastra di ricarica esterna.

L’accumulatore interno è da ben 8.000 mAh, con ricariche variabili. Secondo Xtorm, è possibile ricaricare una volta un tablet e ben 4 volte uno smartphone. La carica completa della power bank avviene in circa – ore.

Se praticate sport estremi o svolgete lavori duri e avete bisogno di una power bank che sia restistente ad urti e ad acqua vi consigliamo di leggere la nostra prova sul campo della power bank Xtorm Limitless da 10.000mAh.

Conclusioni recensione power bank xtorm xb103

Eccoci arrivati alla fine di questa recensione power bank xtorm xb103.

Di seguito trovate una lista, stilata accuratamente dal nostro staff, di Pro e di Contro per i quali acquistare o no questa powerbank:

Pro

  • Presenza ricarica QI;
  • Materiali di altissima qualià;
  • Confezione ben curata;
  • Chip APM;

Contro

  • Prezzo leggermente elevato;
  • Porte Quick Charge assenti;

Concludendo la nostra recensione power bank Xtorn xb103 è leggermente elevato, ma giustificato dalla qualità dei materiali impiegati per la costruzione di questa power bank. Ad un prezzo più basso è possibile trovare prodotti scadenti non alla pari di questa Xtorm XB103.

Se non siete convinti di acquistare questo modello, e volete valutare altro ma non sapete cosa, vi aiutiamo con la nostra guida alle migliori batterie esterne (anche dette power bank).

Recensione power bank Xtorm xb103 con tecnologia QI ultima modifica: 2018-05-24T20:03:01+00:00 da Simone Cascella

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Simone Cascella

Ragazzo 16enne e in TuttoApp-Android ormai da più di un anno, la sua passione è la tecnologia in generale: iniziando dal classico PC fino al fidato smartphone Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.