Recensione visore VR Virtoba X5

Siamo ormai nel 2017, anno in cui la realtà virtuale si è diffusa molto ed è diventata ormai economica.

Nella recensione di oggi, analizzeremo un prodotto di Virtoba, una neo azienda cinese che si occupa dello sviluppo e della produzione di visori VR di alta qualità.

La sfida che lancia il Virtoba X5 è rivolta ai più grandi, come Samsung o addirittura HTC. Riuscirà questo visore economico ad eguagliare o superare i costosi avversari?

Scopriamolo in questa recensione!

Recensione visore VR Virtoba X5

Come in tutte le nostre recensioni, per semplificare la lettura, il contenuto verrà diviso in più parti:

  • Contenuto della confezione;
  • Materiali e design;
  • Funzionalità;
  • Conclusione;
  • Dove acquistarlo;

Iniziamo subito, quindi, dal contenuto della confezione di questo Virtoba X5.

Recensione visore VR Virtoba X5 | Contenuto della confezione

La confezione del visore Virtoba X5 è molto curata: infatti, allo scopo di protezione, il visore all’interno della scatola è coperto nella parte superiore e inferiore da uno strato di polistirolo. Contiene:

  • X1 Visore VR Virtoba X5;
  • X1 Panno in microfibra per la pulizia delle lenti;
  • X1 Card reader Tronsmart;
  • X1 Manuale di istruzioni in varie lingue (tra cui italiano);

Recensione visore VR Virtoba X5 | Contenuto della confezione: visore Virtoba X5, card reader Tronsmart e un panno in microfibra per la pulizia delle lenti.

Recensione visore VR Virtoba X5 |Materiali e design

Una delle cose di cui sono rimasto stupito è la qualità dei materiali di questo fantastico visore: dura plastica bianca per la scocca e plastica lucida per lo sportellino che contiene lo smartphone al proprio interno.

La parte anteriore invece, su cui appoggia il viso, è interamente foderata in gommapiuma anti sudorazione: quasto garantisce un alto comfort durante l’uso e riduce al minimo il calore prodotto dalla fronte. Aspetto molto fastidioso, invece, che troviamo nelle normali CardBoard in cartone che trattengono il sudore creando un alone sulla parte anteriore.

Ecco alcune foto del design particolarmente curato del visore Virtoba X5:

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista dall’alto del prodotto per evidenziare la qualità dei materiali.

 

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista frontale per mostrare i materiali anti-sudorazione in gommapiuma, che rendono il visore comodo.

Recensione visore VR Virtoba X5 | Funzionalità

Un visore VR è un apparecchio di plastica o di cartone con delle lenti al suo interno che hanno il compito di ingrandire l’immagine tri-dimensionale proveniente dallo smartphone, secondo il nostro articolo dedicato a cos’è e a come funziona una CardBoard.

Ecco, il nostro Virtoba X5 svolge la medesima funzione, con la sola differenza che al posto del cartone, troviamo una plastica di alta qualità.

Sempre a differenza del cartone, il nostro fantastico visore ha la possibilità di regolazione della distanza delle lenti, fatto di proposito per eventuali utenti con problemi alla vista e per evitare fastidiosi mal di testa durante l’uso.

Sono presenti anche delle cuffie integrate di alta qualità, che garantiscono un suono limpido e ricco di bassi in qualsiasi occasione.

Sulla parte inferiore del visore troviamo due tasti: uno per l’aumento / diminuizione del volume dell’audio dello smartphone e un altro per confermare le opzioni selezionate dalle app dedicate.

Ai lati troviamo le rotelle utili per la regolazione della distanza tra lo smartphone e le lenti.

Nella parte superiore, invece, è presente il pulsante di rilascio dello sportellino dove inserire il dispositivo e la rotella per regolare la distanza tra le lenti.

Ho avuto l’occasione di provare i giochi dalla nostra guida ai migliori giochi per CardBoard e in ogni caso, il visore si è comportato bene; il dispositivo (Honor 7) è rimasto freddo in tutti i casi, grazie al sistema di dissipazione del calore dello sportellino.

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista della parte superiore del prodotto, dove troviamo il pulsante di rilascio dello sportellino e la rotella della distanza delle lenti.

 

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista frontale dello scompartimento che contiene lo smartphone in plastica lucida.

 

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista della parte inferiore del prodotto, dove troviamo il pulsante di conferma “OK” e il bilanciere del volume dello smartphone.

 

Recensione visore VR Virtoba X5 | Vista laterale del visore dove sono presenti le ottime cuffie e le rotelle per la regolazione della distanza tra gli occhi e lo smartphone.

Recensione visore VR Virtoba X5 | Conclusioni

Eccoci alla fine di questa recensione. Per chi ha già un’esperienza VR su Android e per chi deve avvicinarsi, questo visore – economico tra l’altro – è molto consigliato. Ecco qui una lista di Pro e di Contro per acquistare o non acquistare questo visore VR:

Pro

  • Ottimo prezzo;
  • Ottimi materiali;
  • Cuffie con suono limpido;
  • Materiali anti-sudorazione;
  • Anti surriscaldamento del telefono;
  • Fasce comode;
  • Buon imballaggio;
  • Ottimo il Card reader in omaggio;

Contro

  • Pulsante “OK” non sempre funzionante (probabilmente è l’app CardBoard);

Non ho riscontrato particolari contro durante l’uso del prodotto.

Recensione visore VR Virtoba X5 | Dove acquistarlo

Il visore VR Virtoba X5 è disponibile all’acquisto su Amazon, venduto da Tronsmart e spedito da Amazon a poco meno di 20€.

Recensione visore VR Virtoba X5 ultima modifica: 2017-04-30T17:07:29+00:00 da Simone Cascella

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Simone Cascella

Ragazzo 16enne e in TuttoApp-Android ormai da più di un anno, la sua passione è la tecnologia in generale: iniziando dal classico PC fino al fidato smartphone Android.

Potrebbero interessarti anche...

Shares