Recensione Xiaomi Mi Note 3: il top di gamma “giusto”

Recensione Xiaomi Mi Note 3Oramai, da qualche anno, la febbre per gli smartphone impazza. In poco tempo le aziende produttrici di questa tipologia di device si sono moltiplicate a vista d’occhio, inondando il mercato con prodotti di tutte le qualità e per tutte le tasche.

Quando decidiamo di sostituire il nostro vecchio smartphone con uno nuovo abbiamo praticamente l’imbarazzo della scelta. Se non siamo esperti, o non mastichiamo affatto informazioni relative a processori ed eventuali altre specifiche, può risultare fondamentale la consulenza di un professionista più esperto di noi, attento al nostro budget e alle nostre esigenze, ossia a quanto ci aspettiamo dal nostro nuovo acquisto.

Oltre alle ben note Samsung e Huawei, una delle aziende che negli ultimi tempi sta conquistando sempre più terreno sul mercato Europeo e non solo, e sta sempre più affascinando i consumatori, è Xiaomi, una azienda cinese nata come start-up e divenuta oggi un colosso a livello mondiale.

È da un po’ di tempo che la società cinese sta riscuotendo un sempre maggior successo sia per la bellezza dei suoi dispositivi sia per l’ottimo rapporto tra la qualità tecnica del prodotto e delle sue prestazioni e il prezzo sempre ben calibrato ed attento alle esigenze di mercato.

Tra gli smartphone Xiaomi che vale la pena di prendere in considerazione c’è lo Xiaomi Mi Note 3, uno smartphone Android di ottima qualità complessiva, reso disponibile all’acquisto da marzo 2017.

Lo Xiaomi mi Note 3, in particolare, è riuscito a catturare la nostra attenzione per una dote molto rara negli smartphone moderni, ovvero la capacità di unire ottime prestazioni ad un’autonomia incredibile pari a circa 7-8 ore di schermo attivo con qualsiasi tipo di utilizzo.

 

Recensione Xiaomi Mi Note 3

 

La recensione dello Xiaomi Mi Note 3 sarà completa ma, per comodità espositiva, divisa in punti.

Menù recensione:

Vediamone insieme le caratteristiche.

 

Scheda tecnica

 

Marca Xiaomi
Modello Mi Note 3
Display 5.5″ FullHD
CPU Qualcomm Snapdragon 660
GPU Adreno 512
RAM 6GB
ROM 64/128GB
Fotocamera posteriore Dual 12 MP (27mm, f/1.8, OIS 4-axis & 52mm, f/2.6), 2x optical zoom, phase detection autofocus, dual-LED (dual tone) flash
Fotocamera anteriore 16megapixel
Audio Stereo
Connettività LTE, WiFi, Bluetooth 5.0, GPS
Batteria 3.500mAh con Quickcharge 3.0
OS Android 7.0 Nougat con interfaccia MIUI9
Sensori Sensore per la lettura di impronte, giroscopio, accelerometro, sensore di prossimità e luminosità, bussola, barometro

 

Design ed aspetto

Il prodotto si presenta con la cura e l’ottimo assemblaggio che contraddistinguono da sempre i prodotti Xiaomi.

Lo Xiaomi Mi Note 3 si presenta con un design elegante con i bordi totalmente arrotondati, con uno spessore di 7,6mm che lo rende sottile, maneggevole e ultraleggero e con un peso di appena 163 grammi. Le dimensioni dello smartphone sono di 152.6 x 73.95 x 7.6 mm.

Insomma, un prodotto in linea con i prodotti di ultima generazione per design e leggerezza, acquistabile in due eleganti e sobrie colorazioni, nera e blu.

Com’è possibile vedere, all’interno della confezione (di quella che è la versione cinese) troviamo: adattatore per le cuffie e, soprattutto, una cover che, sebbene non offra un’idea di solidità, costituisce un naturale completamento del telefono senza inficiarne la bellezza estetica.

 

Hardware

Partendo dal processore, si tratta di un Qualcomm Snapdragon 660. Siamo di fronte ad un processore di velocità fulminea, che permette di navigare con una rara velocità e di risparmiare tempo nelle nostre ricerche. Proprio grazie al processore, classificabile come di fascia medio – altra, riusciamo ad avere il giusto compromesso tra prestazioni e consumi di cui accennavo.

Abbiamo inoltre ben 6GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna non espandibile (piccola pecca, anche se è possibile scegliere anche una versione da 128GB dello smartphone).

Il modulo per la connessione dati è LTE 4G, che permette un trasferimento dati e una navigazione in internet eccellente e celere. Inoltre, esso non ha un consumo eccessivo, e permette di non sciupare troppa batteria anche con un uso intensivo delle applicazioni.

La batteria è al litio da 3500 mAh, ma con prestazioni migliori rispetto a quelle che ci si aspetterebbe.

L’autonomia della batteria è decisamente notevole e, anche con l’uso reiterato di applicazioni che stressano il telefono e hanno un alto potenziale di consumo, essa si mantiene piuttosto longeva e duratura, così da necessitare tendenzialmente di una sola ricarica al giorno anche negli stress test più decisi.

Si parla di circa 7-8 ore di schermo attivo, anche con un uso intenso. La giornata tipo di qualsiasi categoria di utente può essere completata senza disagi.

In più la batteria non è soggetta ad alcun tipo di surriscaldamento, grazie all’ottimizzazione software di cui più avanti. Proprio grazie a questo aspetto, sia la resa che l’autonomia riescono a beneficiarne.

 

Software

Per quanto riguarda il profilo software, il Mi Note 3 dovrebbe avere una Rom Global con interfaccia Miui 8.

Noi abbiamo ricevuto, invece, in esclusiva, la versione cinese non ancora ottimizzato per il mercato europeo, proprio per testarlo in esclusiva.

Abbiamo dovuto procedere, così, allo sblocco del bootloader ed all’installazione della rom sviluppata dal team che fa capo al sito Xiaomi.eu che viene aggiornata settimanalmente ed offre veramente tantissime feature proprie della MIUI 9, che preferisco anche graficamente.

Tuttavia, anche la versione global, è molto stabile ed efficace.

 

Display

Adesso parliamo del display. Siamo in presenza di un 5,5 pollici con risoluzione FullHD di tipo IPS di buona qualità, con delle performance decisamente calibrate rispetto al prezzo di listino.

Si abbandona il display da 5,7″ e quella tendenza, dunque, a vedere pannelli sempre più grandi per optare, inaspettatamente, per una soluzione più contenuta. Questo ha destato in me un’ottima impressione: nonostante che le mie mani non siano grandi, non ho riscontrato particolari inconvenienti in termini di maneggevolezza.

Il display ha una luminosità regolabile che gli permette di adattarsi ai cambiamenti di luce negli ambienti in cui ci troviamo, per garantire sempre la massima leggibilità.

Molto utile il filtro per la luce blu sfruttabile a proprio piacimento così come la possibilità di tarare al meglio i colori.

 

Fotocamere

Per gli appassionati di fotografia e selfie, lo Xiaomi Mi Note 3 possiede due fotocamere posteriori, interna ed esterna. La seconda camera ha la focale doppia. C’è la possibilità sia di impostare la modalità automatica, sia di regolare manualmente le varie opzioni di scatto (luminosità, saturazione, esposizione, etc.).

La qualità delle foto è pari a quelle scattate dal fratello più piccolo Xiaomi Mi6 e, come quest’ultimo, è ivi presente lo stabilizzatore ottico a quattro assi che restituisce foto e video di elevata qualità.

La fotocamera frontale è invece da 16 megapixel e restituisce scatti veramente buoni.

 

Audio

L’audio ha buona qualità grazie soprattutto alla cassa di tipo stereo e al chip audio dedicato. Audio in capsula molto buono così come l’opzione vivavoce.

Manca il jack per le cuffie da 3,5″ ma è presente, com’è evidente dalle foto, l’adattatore con estremità type C e jack classico.

 

Rapporto qualità-prezzo

Il rapporto qualità-prezzo dello Xiaomi Mi Note 3 è decisamente buono. Il prezzo di questo prodotto oscilla tra i 320 euro per la versione da 6GB+64GB di memoria interna ed i 350 della variante 6+128GB, una somma decisamente ragionevole e ben spesa se consideriamo che si tratta di un dispositivo estremamente efficiente e con alcune punte di eccellenza.

Uno dei migliori smartphone in questa fascia di prezzo, senza alcuna ombra di dubbio.

 

Considerazioni finali

Per concludere questa recensione dello Xiaomi Mi Note 3, possiamo dire che si tratta di un device dal bel design, con una ragguardevole scheda tecnica e delle ottime prestazioni complessive ma, soprattutto, un’autonomia fenomenale.

Un device che definiremmo perfetto se avesse la Banda 20, ma per gli amanti del genere è una mancanza da poco. Per ulteriori approfondimenti su questa ultima tematica consigliamo di dare una lettura alla nostra guida alla banda 20 a 800MHz.

Non per ultimo il prezzo accattivante, che lo rende uno smartphone decisamente interessante ed adatto ad una buona fetta di consumatori, ricordando che stiamo parlando di un dispositivo di fascia alta.

Per alternative in questa fascia di prezzo, ti consiglio le nostre guide a:

Recensione Xiaomi Mi Note 3: il top di gamma “giusto” ultima modifica: 2017-11-14T19:20:55+00:00 da Giovan Giuseppe Ferrandino

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Giovan Giuseppe Ferrandino

GioFe86, trentenne sempre immerso in frenetici e costanti impegni, spesso attirato in un vortice tecnologico che parte dal PC e si conclude al fidato telefonino Android. Esperto di SEO ed app marketing da dieci anni, www.tuttoapp-android.com è solo una delle sue creazioni.

3 Responses

  1. 14 novembre 2017

    […] Ne abbiamo decantato le lodi nella nostra completa recensione dello Xiaomi Mi Note 3. […]

  2. 20 novembre 2017

    […] Questo non è un dato sbalorditivo rispetto ad altri smartphone Xiaomi(dove spicca sicuramente lo Xiaomi Mi Note 3 presentato nella medesima giornata), ma preferibile se paragonato ai risultati riscontrati da […]

  3. 12 gennaio 2018

    […] Se desideri maggiori informazioni su questo smartphone ti invito a leggere la recensione completa dello Xiaomi Mi Note 3. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.