[GUIDA] Sblocco bootloader+recovery+root per Nexus kitkat 4.4 senza perdere i dati

Ormai, quasi tutti i Nexus  hanno ricevuto il nuovo sistema operativo android 4.4. Con questa release, alcuni vecchi metodi per il modding del Nexus 4 non vanno più bene. Oggi tuttoapp-android vuole fare un po’ di chiarezza su tre punti caldi:

  • Sblocco del bootloader per Nexus  kitkat 4.4
  • Recovery per Nexus  kitkat 4.4
  • Root per Nexus  kitkat 4.4
    Premessa: Questa guida è valida per effettuare sblocco del bootloader e root per tutti i nexus con android 4.4 kitkat presenti in questa foto (se il vostro non c’è non disperate, il toolkit è in continuo aggiornamento):
    root per nexus kitkat


AVVISO: SE NON FARETE TUTTI I PASSAGGI INDICATI IN QUESTA GUIDA, PERDERETE I VOSTRI DATI!

Ok, procediamo.
Ecco i requisiti per craccare il nostro nexus:

  • Nexus con android 4.4 kitkat
  • pc
  • cavetto usb
  • NEXUS ROOT TOOLKIT
  • Un po’ di pazienza e precisione

Avviato il programma, accettate di installare tutti gli aggiornamenti che vi proporrà; successivamente, vi verrà richiesto di selezionare il proprio device e la corrente versione di Android.
Scegliete con cura, perché il corretto svolgimento di questa prima parte sarà determinante per la riuscita di tutte le altre operazioni.
Se non sapete quale versione di Android montate, andate in Impostazioni/Info sul telefono/Versione di Android e Numero build.

Adesso dovete prendere il vostro device, andare in Info sul telefono, e tappare più di 7 volte su Numero build. Dopodiché tornate nella pagina main delle impostazioni e entrate nella nuova voce Opzioni sviluppatore. Attivate il Debug USB.

Dopo aver fatto questo, installate i driver, con il tasto in alto nel mezzo della finestra del Nexus Root Toolkit.

root per nexus kitkat

La procedura è semplice, e al suo termine, eseguite anche il driver test nella sezione “Step 3”, in alto a destra.
Se vi da esito positivo, i driver sono stati correttamente installati, altrimenti seguite questi punti:
-provate a disattivare dal Nexus nella finestra “Impostazioni”, “Memoria”, “Menù” (i tre pallini in alto) l’MTP;
-se non dovesse funzionare provate un altra porta USB;
-se ancora non funziona, provate ad attivare il PTP, dal menù di prima. 
Se al termine di questo ancora non funziona, provate a controllare di aver fatto i passi precedenti correttamente.

Ora che abbiamo preparato tutto, possiamo sfruttare al massimo il nexus root toolkit. Sottolineo però l’importanza di seguire attentamente e in ordine i passaggi scritti qui sotto, per evitare brutte sorprese.

BACKUP DEI DATI

Prima di effettuare il root al nostro dispositivo nexus, dobbiamo prima effettuare lo sblocco del bootloader. Questo però comporta la perdita di tutti i dati: ecco perché ora faremo un backup di essi.

1. Copiate e incollate tutto ciò che avete nella memoria del telefono nel pc; solitamente essa non viene toccata, ma per precauzione consiglio di farlo.
2. Andate su “Backup” e selezionate la prima voce, spuntando le due opzioni in basso, in questo modo:

root per nexus kitkat
Il backup a volte può essere danneggiato, e lo potete notare se la sua grandezza è di 0 byte. Non vi preoccupate, basta cancellare il file appena creato e ricrearne un altro, prestando attenzione alle indicazioni che il Nexus root toolkit vi fornirà.

SBLOCCO DEL BOOTLOADER

Ora che i nostri dati sono sul pc, andremo a cancellarli sul telefono.
Basta cliccare su unlock e seguire le indicazioni che vi fornirà il Nexus root toolkit.

ROOT + FLASH DELLA RECOVERY

Qui potrete effettuare il root per nexus kitkat, cliccando sul tasto root, e se volete anche una custom recovery, spuntate la casella. La recovery che viene flashata normalmente è la TWRP, ma se volete la CWM , potete impostarlo da “Option” in alto.

RIPRISTINARE I DARI PRECEDENTEMENTE SALVATI SUL PC

Ora, per riavere i file preecedenti, effettuare il punto 1 e, eventualmente, il punto 2.

1. Andate su “Restore” e selezionate la prima casella, così:

root per nexus kitkat
Se la vostra memoria interna è stata cancellata, basta rimettere ciò che avete salvato sul pc sul punto “1” della guida “BACKUP DEI DATI”

Ci sono altre funzioni secondarie del nexus root toolkit:

Unroot + flash stock: cliccare sul tasto Unroot + flash stock, e seguite la guida del toolkit. L’operazione elimina i vostri dati, e flasha il sistema stock. Assicuratevi di non perdere nulla con un backup+restore.

OEM relock: operazione per bloccare un bootloader sbloccato. Seguite la guida del toolkit.

Cosa ne pensate? Avete qualche dubbio?
Fatecelo sapere nei commenti, ciao!

L.M.

[GUIDA] Sblocco bootloader+recovery+root per Nexus kitkat 4.4 senza perdere i dati ultima modifica: 2013-12-03T17:22:58+00:00 da Lorenzo Maccagni

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Lorenzo Maccagni

Ragazzo del '97, con la passione per tecnologia, calcio e chitarra, alla prima esperienza come Admin di un sito.

Potrebbero interessarti anche...

  • Lorenzo Confalonieri

    ma dopo il bootloader i file non cisn più…ma devo riconfiguare il cell???

  • Andrea

    ma facendo il backup non perdo neanche le applicazioni installate dal play store (asphalt, real racing, dead trigger….)?

    • Lorenzo97

      No, no, assolutamente. Non perdi né dati né punteggi ecc… Ovviamente se il backup viene effettuato correttamente. Una volta terminato lo sblocco, perderai tutti i dati. Basta fare un restore del tuo backup e sei a posto

  • Giuseppe

    Funziona anche con android 4.4.2?

    • Mirko Fuschi

      Si si funziona anche con la nuova versione di Android..

Shares