Smartphone presentati al MWC 2018: panoramica completa

smartphones-mwc-2018In diretta dal MWC 2018 con sede in Barcellona, possiamo già tirare le somme per quanto concerne gli smartphone presentati  sino ad ora dalle principali case produttrici e, più in generale, dei dispositivi recentemente immessi sul mercato che abbiamo avuto il piacere di provare sinora nella fiera più attesa dell’anno.

Ebbene, nonostante che quello appena conclusosi sia solo il primo giorno, le proposte e le novità delle big sono state innumerevoli.

Non perdiamoci in ulteriori chiacchiere e vediamo subito le news più bollenti di questo Mobile World Congress 2018.

 

Elenco smartphone dal MWC 2018

 

Eviteremo per motivi che sono piuttosto evidenti di soffermarci troppo sulle caratteristiche tecniche dei singoli prodotti, cosa che faremmo invece a breve in articoli dedicati. Andremo ad evidenziale, invece, quelli che sono secondo noi le novità più importanti che questi dispositivi si propongono di mostrare ai potenziali acquirenti.

 

Asus

 

asus-zenfone-5z-liteGrandissimo show di Asus quello a cui abbiamo avuto il piacere di partecipare: un incontro davvero emozionante e ben organizzato quello tenutosi al termine del secondo giorno della fiera MWC.

La presentazione non è avvenuta infatti all’interno dell’evento ma in una sala apposita allestita in modo incredibilmente impeccabile.

Emozionanti le parole del CEO Asus che durante la presentazione ironizza perfino sulle funzioni dei nuovi dispositivi presentati che assomigliano a quelle dell’Iphone X.

Gli smartphones presentati sono Zenfone 5 Lite, Zenfone 5 ed infine il top del top: Zenfone 5Z!

I dispositivi adottano una doppia telecamera sia frontale che posteriore che implementa innumerevoli funzioni di cattura che non staremo ad elencarvi qui per ovvi motivi.

Il dispositivo di fascia più ”bassa” possiede uno Snapdragon 630 (octa-core), fino a 4 GB di memoria RAM64 GB di archiviazione. Display FullHD da ben 6” che ricopre ben l’80% della superficie.

Batteria da 3300 mAhGPU Adreno 508.

Oltre le specifiche c’è da dire che sono state implementate in tutti e tre i dispositivi numerose funzioni tra cui spicca in particolare l’Artificial Intelligence Engine di Qualcomm.

asus-zenfone-5zIl secondo prodotto presentato è lo Zenfone 5 in versione standard, che posside uno Snapdragon 636, 8 GB di RAM e ben 128 GB di spazio su disco.

Il Display ricopre per il 90% la superficie dello smartphone ed è da 6,2” pollici in formato 19:9.

Il comparto fotografico è di altissimo livello grazie sia al sensore fotografico Sony IMX363 che alle nuove funzioni AI tra cui ha colpito molto durante la presentazione la Scene detection.

Per quanto concerne il modello di Zenfone 5Z si parte da uno Snapdragon 845 e da più archiviazione nonchè anche più memoria RAM ( 8 GB invece di 6).

A  nostro modesto parere le proposte di Asus sembrano essere le migliori di questo evento.

Sappiamo come gli Zenfone abbiano goduto di grande gloria per essere stati eletti telefoni dell’anno ed aver ricevuto innumerevoli certificazioni di alto rango.

La presentazione, il buffet e l’atmosfera erano in ogni caso eccezionali!

 

Samsung S9 e S9Plus

Samsung S9 plusTra le più importanti novità emerse dall’evento, troviamo sicuramente i dispositivi Samsung che, dopo aver rivelato i suoi nuovi Galaxy S9 ed S9 plus, ha oggi aperto le porte del suo stand a tutte le persone che hanno avuto accesso al MWC 2018 così da dare la possibilità di constatare con mano quanto già visto ieri durante l’evento ufficiale Samsung dedicato alla stampa.

Se sul versante design non si sono evidenziati particolari punti di rottura rispetto al passato, lo stesso non può dirsi per la fotocamera sulla quale la casa produttrice ha puntato tantissimo definendola come “abituata a vedere come l’occhio umano“.

Sotto il profilo tecnico, viene introdotta, infatti, una fotocamera con doppia apertura con rage tra f/1.5 e f/2.4. Che permette in altri termini di catturare foto più vicine alla qualità delle macchine fotografiche professionali ( per via dell’effetto sfocatura).

Fotocamera quella del Samsung galaxy in questione che supporta una modalità di registrazione ultra slow motion a ben 960 FPS oppure video in  4K  a 60 FPS.

Infine, giusto per menzionarne un’altra tra le tante, samsung ha implementato una funzione nota come AR Emoji che consente di creare un avatar di sè stessi di scattare foto o giocarci in più modi.

Per quanto concerne invece il display possiamo dire che il colosso della telefonia abbia fatto un buon lavoro: in entrambe le versioni S9 ed S9 plus si ha a che fare con un SuperAMOLED con una risoluzione QHD+ da 2960 per 1440 pixel.

Il dispositivo possiede inoltre un sensore di impronte digitali, e batterie rispettivamente da 3000mAh e 3500mAh  in dipendenza al modello selezionato.

I prodotti saranno finalmente dispoibilli dal 16 marzo 2018 in ben 3 colorazioni: Nero, Blu e Viola.

Se vuoi saperne di più riguardo all’S9 diSamsung continua a seguirci, a breve potrai trovare la nostra recensione ufficiale.

 

Sony Xperia XZ2 e XZ2 compact

Sony-Xperia-XZ2Parallelamente alle presentazioni di Samsung sono entrate in campo quelle dell’altrettanto interessante Sony.

Tra quanto presentato al Mobile World Congress 2018 emergono sicuramente i due smartphone XZ2: uno nella versione standard e l’altro in quella compact.

Il dispositivo in questione è certamente un top di gamma: dotato di comparto fotografico di alto livello e di un chip potente (Qualcomm Snapdragon 845).

Si potranno infatti registrare video in 4k HDR oppure anche in super slow motion (quindi come il prodotto dell’azienda rivale che abbiamo analizzato prima.

A disposizione dell’utente perfino 51200 ISO per le foto e ben 12800 ISO per la registazione dei video.

Il display è da 5,7” e possiede una risoluzione in FullHD e un formato da 18:9. Per quanto concerne il design il prodotto di Sony risulta davvero apprezzabile

Lo smartphone possiede una certificazione IP65/68 per resistenza ad acqua e polvere.

Il dispositivo possiede Android 8.0 (Oreo), un lettore di impronte digitali posteriore e una batteria da 3.180 mAh

Si può dire pertanto che Sony abbia fatto quest’anno un ottimo lavoro!

 

Nokia

 

Nokia 8 SiroccoQuesta volta Nokia ci ha stupiti e, probabilmente, l’azienda potrà continuare sulla buona linea evidenziata nel 2017 grazie a modelli più innovativi rispetto agli ultimi introdotti dal colosso finlandese sul mercato.

In particolare, ad attirare l’attenzione nello stand Nokia sono il nuovo Nokia 8 Sirocco ed il remake del vecchio 8110 che spicca per il suo colore giallo e la forma curva.

Inoltre sono stati presentati anche il Nokia 7 ed il Nokia 6, che andranno rispettivamente ad occupare la porzione di mercato intermedia e il Nokia 1 che invece sarà la soluzione più economica disponibile.

A nostro parere, iniziando dal Nokia 8 Sirocco, le mosse di Nokia possono fruttare molto.

Il telefono top di gamma si presenta molto bene esteticamente, sono state ridotte le cornici e ciò ha consentito  di installare un display da 5,5” QHD OLED.

Assenti i tasti di Android capacitivi sostituiti con i tasti a schermo.

I materiali sono ottimi e di buona fattura, acciaio Gorilla Glass.

Losmartphone è dotato di Snapdragon 8356 GB di memoria ram e una batteria da 3260 mAh.

Per quanto concerne invece il banana 8110 possiamo dire che si rivolge ad un target specifico di ”nostalgici” ed è ben realizzato. Staremo a vedere se riuscirà ad ottenere i risultati desiderati o sarà un flop.

Ma una cosa è certa: se ne sta parlando in lungo e in largo!

Il Nokia 6 possiede uno Snapdragon 630 e sarà disponibile in 3 colorazioni differenti.

Il Nokia 7 Plus invece sarà dotato di uno Snapdragon 6604 Gb di memoria RAM e una batteria da 3800 mAh.

 

ZTE

zte mwc smartphoneLa ZTE è una compagnia abbastanza conosciuta nel mondo della telefonia ed in continua crescita.

Nonostante si tratti di un’azienda molto più piccola delle precedenti ci ha colpito particolarmente durante il soggiorno alla fiera.

Oltre gli innumerevoli smartphone dotati di schermo sia frontale che posteriore e quindi reversibile, sono stati presentati due dispositivi V9 e V9 Vita.

Si tratta di due prodotti ottimi ma non top di gamma.

Il V9 in versione standard possiede un display FHD in formato da 18:9 e un processore Qualcom Snapdragon 450.

L’articolo è disponibile in due diverse configurazioni: una con 3 GB di ram32 GB di archiviazione e l’altra con 4 GB di RAM64 GB di archiviazione.

Anche ZTE si è dimostrata abile nella creazione di un comparto fotografico al passo coi tempi: anche questi smartphones possiedono una doppia fotocamera.

Il V9 Vita all’atto pratico si dimostra una semplice versione ”lite” del precedente.

Entrambi i dispositivi si dimostrano validi esteticamente.

 

Alcatel

alcatel-3vAnche Alcatel presente al Mobile World Congress 2018, con alcune novità che vogliamo comunque inserire nella panoramica complessiva..

Sono stati presentati due smartphone di fascia bassa: 1X e 1C.

Entrambi monteranno una CPU Mediatek quad core con una frequenza operativa di 1,28 Ghz.

La differenza fondamentale tra i due sta nel sistema operativo: il modello 1X monterà Android One.

Sono entrambi smartphone economici e quindi accessibili a chiunque.

In seguito troviamo altri 3 modelli che ricoprono la fascia media: Alcatel 3, 3X 3V.

Presentano entrambi le stesse specifiche: 3000 mAh, 2 GB di RAM e CPU Mediatek ma differente fotocamera posteriore, che sarà migliore su modello 3X.

Il modello 3Vsarà disponibile sul mercato ad un prezzo simile del precedente 3X con un’aggiunta di una cifra irrisoria di circa 10 euro. Scelta opinabile e molto strana. In questo caso si ha un display più grande (6” invece di 5,5”).

Infine l’ultimo modello presentato, il migliore tra tutti quelli di casa Alcatel è l’Alcatel 5.

Il dispositivo Alcatel è borderlesss e possiede una CPU più potente (octa-core) ma un display non in FullHD (Che invece era presente sul modello precedente).

Questo prodotto si troverà sul mercato a circa 230 euro.

A nostro parere le scelte di Alcatel sono state ambigue ma forse saranno di aiuto all’azienda nel piazzarsi per i dispositivi di fascia bassa o medio-bassa

 

Wiko

wiko view 2Ottima e ricca di carisma anche la presentazione di Wiko alla quale siamo stati invitati.

Questa, avvenuta all’interno del Mobile World Congress, ha visto protagonisti i modelli View 2 e View 2 Pro.

Anche in questo caso le cerimonie sono state accompagnate da un ricco buffet davvero ben fatto.

Sono stati presentati altri dispositivi oltre ai due che abbiamo già nominato: Jerry 3,Lenny 5 e Tommy3.

Il modello di smartphone Wiko View 2 di base possiede uno Snapdragon 435 e3 GB di RAM.

Una fotocamera interna da 13 megapixel e una posteriore da 16 Megapixel.

Il modello base possiede inoltre Android Oreo 8.0 e una batteria da 3000 mAh.

Il View 2 Pro invece si differenzia per uno Snapdragon 450 octa-core ed 1 GB di memoria RAM in più del modello base e una memoria di 64 Gb invece che 32.

Possiede inoltre due fotocamere posteriori che permettono meglio di stare al passo coi tempi e di ottenere dei risultati ottimali anche in quanto a scatti.

 

Alcune precisazioni per Huawei, Apple ed LG

Molti di voi si saranno chiesti come mai non compaiono in questo articolo dedicato agli smartphone emersi dal Mobile World Congress due colossi come Huawei ed LG.

Il punto è che, purtroppo, le aziende hanno preso parte alla fiera della telefonia più importante al mondo posticipando però la data dell’uscita di presentazione dei loro prodotti di telefonia mobile.

Apple invece, come al solito, non prende parte a questa fiera di rilievo mondiale.

Smartphone presentati al MWC 2018: panoramica completa ultima modifica: 2018-02-28T19:34:02+00:00 da Giovan Giuseppe Ferrandino

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Giovan Giuseppe Ferrandino

GioFe86, trentenne sempre immerso in frenetici e costanti impegni, spesso attirato in un vortice tecnologico che parte dal PC e si conclude al fidato telefonino Android. Esperto di SEO ed app marketing da dieci anni, www.tuttoapp-android.com è solo una delle sue creazioni.

2 Responses

  1. Andrea ha detto:

    Ottimo lavoro Giò, personalmente aspetto di vedere come si comportano i vari devices sul campo, del resto un conto è la presentazione ed un altra cosa è l’utilizzo quotidiano o sotto stress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.