Come installare WhatsApp su tablet Android

Installare Whatsapp su tabletOggi siamo nell’era della messaggistica istantanea e delle chat di gruppo, quale applicazione migliore per essere sempre in contatto di quella di Whatsapp?

WhatsApp viene utilizzata sia per motivi personali che lavorativi, in quanto grazie alle sue svariate funzioni è possibile utilizzarla per qualunque evenienza.

Installare WhastApp su tablet Android: la nostra guida

WhatsApp, per chi non la conoscesse, è un’applicazione di messaggistica istantanea multiforma per smartphone (disponibile per iOS, Android e Windows Phone) che è stata creata nel 2009 da due ex impiegati della società Yahoo e con l’acquisto da parte di Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, dal 2014 fa parte del gruppo Facebook Inc.

CaratteristicheWhatsApp

Whatsapp non è una semplice applicazione esclusivamente basata sulla messaggistica istantanea,ma include al suo interno tante altre peculiarità.

Aandiamo a vederne le caratteristiche di questa incredibile e spopolatissima applicazione!

Scambio file

Oltre allo scambio di messaggi di testo, è possibile inviare immagini, video, audio, documenti e anche la propria posizione geografica tramite l’App Mappe del dispositivo oltre che a fare chiamate e video chiamate VoIP con chiunque abbia uno smartphone con app e internet.

Fino a qualche mese fa vi era una restrizione sulle dimensioni dei file da inviare ma, con uno degli ultimi aggiornamenti, è stata rimossa ed è possibile inviare su WhatsApp file di qualunque dimensione.

Politiche di prezzo

Fino al  2016 era previsto un periodo di prova di 1 anno dal momento dell’installazione e attivazione e successivamente il pagamento di un abbonamento di € 0,89 per i dispositivi Android, Blackberry o Windows Phone.

Successiva possibilità è stata quella di potersi abbonare per 3 anni al prezzo di € 2,40 o per 5 anni al prezzo di € 3,34 e anche di pagare per un amico (il servizio veniva attivato sul numero dell’utente).

Per i dispositivi iOS era inizialmente richiesto un canone pari ad € 1 al primo download ma ciò suscito del malcontento soprattutto da parte di utenti non Apple.

Successivamente i vari abbonamenti sono stati aboliti e WhatsApp è diventato gratuito per un tempo illimitato e per tutti gli utenti.

Privacy

Dall’aprile 2016 con l’aggiornamento più recente dell’applicazione, viene implementata la sicurezza end-to-end il che significa che attraverso la crittografia all’utente mittente e all’utente destinatario (ne a nessun altro) è possibile detenere i permessi per leggere e agire sui messaggi della conversazione in comune; ciò permette di avere delle conversazioni sicure e più difficili da intercettare.

Neppure WhatsApp stesso può agire sui messaggi di testo, vocali o altro.

Un problema noto per quanto riguarda la privacy è dato dal fatto che WhatsApp richieda ai propri utenti l’invio dell’intera rubrica ai server dell’applicazione, in modo da poter connettere fra loro i contatti facenti uso dell’applicazione.

Per sapere chi tra i contatti della rubrica ha o meno whatsapp richiede ai propri utenti l’invio dell’intera rubrica ai server dell’applicazione, in modo da poter connettere fra loro i contatti facenti uso dell’applicazione.

Ma questo metodo è si molto veloce e utile ma allo stesso tempo fornisce una copia dei propri dati replicati sui server della società anche di coloro che non fanno uso di essa.

Videochiamate

Dalla fine del 2016 sono state introdotte le videochiamate permettendo agli utenti di avere una esperienza dell’applicazione ancora piu ampia tanto da poter fare chiamate video in diretta! 

Dal 2017 è stata introdotta la funzione ‘stato’ che permette di caricare una foto o un video che rimarrà visibile a tutti i contatti per 24 ore come già presente su  Snapchat, Instagram e Facebook.

Gruppi

Questa funzione consente di creare dei veri e propri gruppi tra amici o tra persone che si hanno in rubrica per poter discutere “in compagnia”.

Dal 2018 sono state introdotte le descrizioni dei gruppi ovvero la possibilità di descrivere le funzioni di un gruppo ed è modificabile cliccando nelle info; ogni qualvolta un utente del gruppo modifica la descrizione di un gruppo sarà notificato a tutti i partecipanti di esso.

Come installare WhatsApp su tablet Android

Come abbiamo detto, per usare l’app è necessario un numero di telefono  al quale viene collegato l’account whatsapp.

Se vogliamo installare l’applicazione sul cellulare è molto semplice visto che probabilmente vi sarà già una SIM. Le cose si complicano di più se si vuole installare ed usare WhatsApp su un tablet Android.

Vi sono soluzioni più semplici che sfruttano la versione web del servizio oppure quelle più articolate per usare l’app Android vera e propria.

Modalità di utilizzo semplice

Uno dei modi migliori per usare WhatsApp su tablet Android, senza dover perdere troppo tempo, è quello di affidarsi alla versione web dell’applicazione.

Vi sono vari modi per farlo e tutti implicano che l’utente abbia già uno smartphone con l’applicazione WhatsApp.

Il più facile è quello di aprire il browser del vostro tablet e visitare la pagina web.whatsapp.com facendo cosi comparire un codice QR.

installare-whatsapp-su-tablet

Quando avrete il codice QR è necessario prendere lo smartphone, aprire l’applicazione WhatsApp e raggiungere la schermata principale con la lista delle conversazioni, andare sulla voce Impostazioni e poi sulla voce “WhatsApp Web/Desktop”.

Premete poi su “scannerizza il codice QR” e con il mirino inquadrate il codice QR sul vostro tablet.

Fatto! I due dispositivi sono collegati e  WhatsApp sarà utilizzabile anche sul tablet anche se con diverse limitazioni.

Le features della versione web non sono tutte quelle dell’app mobile: lo smartphone deve essere sempre connesso ad internet per poter usare WhatsApp web da tablet.

Modalità di utilizzo articolata: installazione completa di WhatsApp sul tablet Android

Aprire le impostazioni del tablet e nella sezione sicurezza attivare l’installazione da “Origini sconosciute” (a volte “Sorgenti sconosciute”)

Sempre dal tablet aprire il browser, ad esempio Chrome, e raggiungere il sito di WhatsApp (https://www.whatsapp.com/download) oppure su Play Store, trovata la applicazione ufficiale cliccare su download.

A questo punto aprire il pacchetto (nella cartella download) e procedere con l’installazione.

A questo punto risulterà installato WhatsApp sul tablet!

Adesso potete aprire l’app e procedere con la configurazione iniziale.

Se il tablet ha una SIM sarà molto semplice e basterà seguire le istruzioni sullo schermo.

Nel caso che il dispositivo sia solo Wi-Fi:

  • durante la procedura vi verrà chiesto di inserire il numero di telefono; mettete quello del vostro smartphone. A questo punto la procedura non proseguirà automaticamente poichè l’SMS di verifica non arriverà sul tablet.
  • terminato il conto alla rovescia (5 minuti) si potrà inserire manualmente il codice ricevuto sullo smartphone.

Se questo non vi fosse arrivato premete su “Chiamami” per riceverlo tramite telefonata.

Finito! Da quel momento sarà possibile  iniziare a messaggiare con amici e conoscenti direttamente dal tablet.

Come installare WhatsApp su tablet Android ultima modifica: 2018-05-17T19:51:12+00:00 da Isabella Faralli

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.