Recensione Xiaomi Redmi Note 5: lo smartphone per tutti

Recensione Redmi Note 5Recensione Xiaomi Redmi Note 5: il mid-range della casa cinese con AI e prestazioni elevate.

Oramai si sa, la serie Redmi di Xiaomi è la più venduta, la più supportata nel tempo e quella che piace di più agli utenti.

Con lo Xiaomi Redmi Note 5 la casa cinese ha deciso di fare un passo in avanti e, difatti, il terminale è un mid-range con prestazioni mai viste sui predecessori della medesima fascia di prezzo.

Il nuovo smartphone di casa Xiaomi infatti è connotato dall’incredibile rapporto qualità-prezzo, che sa sempre contraddistingue i prodotti del brand, unito a tecnologie di ultima generazione.

 

Recensione Xiaomi Redmi Note 5: il super mid-range

Senza perderci in troppe chiacchiere con la nostra classica introduzione vi lasciamo alla nostra personalissima Recensione Xiaomi Redmi Note 5.

Per facilitarvi la lettura della nostra recensione Xiaomi Redmi Note 5 abbiamo creato un menu della medesima per consentirvi di districarvi meglio al suo interno:

Scheda tecnica

SCHEDA TECNICA XIAOMI REDMI NOTE 5
Display 5.99″ ratio 18:9

Risoluzione FHD+ (1080*2160)

Processore Qualcomm Snapdragon 636
Scheda video Adreno 509
RAM+STORAGE 3/4+32/64GB+MicroSD (al posto della seconda SIM)
Fotocamere Posteriore: Dual Camera: 12 MP (f/1.9, 1.4µm) + 5 MP (f/2.0, 1.25µm), dual pixel phase detection autofocus, dual-LED flash

Anteriore: 13 MP (f/2.0, 1.12µm), LED flash, 1080p

Sensori Lettore di impronte digitali, sensore di luminosità, sensore di prossimità, accelerometro, eCompass, giroscopio, Hall Sensor
Connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac, dual-band, Bluetooth 5, NFC, modulo Netcom 5
Batteria 4.000mAh con Qualcomm QuickCharge
Sistema operativo MIUI 9 (aggiornabile alla MIUI 10) con base Android Oreo 8.1.0

Confezione

La confezione è la classica della serie Redmi, di cartone color rosso. Sul fronte troviamo il nome del modello, mentre sul retro troviamo le specifiche tecniche dello smartphone.

All’interno del packaging troviamo:

  • smartphone;
  • cover designed by Mi;
  • cavo di tipo MicroUSB 2.0;
  • caricabatterie europeo (perchè la versione da noi testata è la Global Version, dedicata al nostro continente);
  • piccolo manuale di utilizzo;
  • spilletta per rimuovere il carrellino SIM

Design e materiali

Lo Xiaomi Redmi Note 5 si presenta esteticamente in maniera identica al fratello minore Redmi 5 Plus sul fronte, mentre sul retro cambia solo la fotocamera che qui è di tipo dual camera e per essere più precisi molti la definirebbero “a semaforo”.

Per quanto riguarda i materiali abbiamo vetro per la parte anteriore e una scocca in alluminio che ne copre anche i bordi.

Il dispositivo restituisce un aspetto premium, considerata la fascia di prezzo e, inoltre, è ben assemblato e non vi sono imperfezioni.

E’ consigliato l’utilizzo della cover in dotazione in quanto in mano risulta essere abbastanza scivoloso.

 

Display

Il display è un pannello di tipo IPS (Gorilla Glass), da ben 5.99″, in formato 18:9, con una risoluzione FHD+ (1080*2160).

I colori sono ben tarati, naturali, e i livelli di luminosità sono abbastanza buoni.

Il sensore di luminosità lavora abbastanza bene, anche se a volte ci impiega un circa un secondo per adattarsi.

Ciò a causa della gioventù del dispositivo, ma questa è una piccola “problematica” che verrà risolta con i futuri aggiornamenti software.

Per quanto concerne gli angoli di visuale sono molto buoni e, pertanto, non avrete difficoltà a vedere ciò che c’è sul display anche a smartphone inclinato.

 

Hardware

Passando all’hardware a bordo di questo Xiaomi Redmi Note 5 abbiamo il nuovo processore Qualcomm: lo Snapdragon 636.

Lo Snapdragon 636 è un processore octa-core da 1.8 GHz (Kryo 260) che, accompagnato da una GPU Adreno 509, 3/4Gb di memoria RAM e 32/64Gb di memoria interna restituisce ottime performance nell’utilizzo quotidiano, anche con applicazioni e giochi molto pesanti.

Per la prima volta in assoluto Xiaomi ha optato, per uno smartphone della serie Redmi, per memorie RAM di tipo LPXDDR4.

Vi facciamo presente che “sacrificando” la seconda SIM potete espandere lo storage interno mediante scheda di memoria di tipo MicroSD.

 

Software

Lo Xiaomi Redmi Note 5 monta interfaccia proprietaria MIUI 9 (aggiornabile a breve alla MIUI 10) con base Android Oreo 8.1.0.

L’iterfaccia è la classica di Xiaomi, la MIUI, ricca di funzioni, ben curata e fluida in ogni circostanza.

 

Fotocamera

Tra le novità presenti in questo smartphone abbiamo sicuramente la presenza della AI nel software fotografico.

Per chi non lo sapesse la AI rappresenta l’intelligenza artificiale, di supporto negli scatti, con riconoscimento automatico delle scene.

In tal modo la fotocamera riesce a riconoscere la scena inquadrata, a tarare i colori, la luminosità e tutto il necessario per ottenere una foto di qualità e quanto più vicina al reale.

Sul posteriore abbiamo una dual camera in configurazione 12 MP (f/1.9, 1.4µm) + 5 MP (f/2.0, 1.25µm), con tecnologia dual pixel, riconoscimento dei volti, autofocus e Flash dual-LED.

Sulla parte frontale invece troviamo una fotocamera da 13 MP (f/2.0, 1.12µm), con flash LED e registrazione video in 1080p.

Su entrambe le fotocamere troviamo inoltre la modalità ritratto.

Gli scatti effettuati con questo dispositivo sono veramente belli, e anche in condizioni di scarsa luminosità il terminale si difende veramente bene.

E’ inoltre presente la stabilizzazione video, e nei video si nota la qualità e l’attenzione di Xiaomi per questo comparto.

Ottimi anche i selfie e i video registrati con la fotocamera anteriore.

 

Connettività

Sul versante connettività e sensori lo Xiaomi Redmi Note 5 è un dispositivo veramente completo.

Abbiamo un modulo WiFi di tipo dual band, Bluetooth in versione 5.0, la tanto amata banda 20, il GPS (di tipo A-GPS, GLONASS, BDS) e abbiamo anche, come novità, il modulo NETCOM 5 che vi consentirà di tenere entrambe le SIM connesse al 4G contemporaneamente.

Per quanto concerne invece il fronte sensori abbiamo: lettore di impronte sul prosteriore, sensore di luminosità,  sensore di prossimità, accelerometro, compasso, giroscopio e porta infrarossi per utilizzare il dispositivo come telecomando per svariati dispositivi.

Infine troviamo una porta (ancora) di tipo MicroUSB 2.0, slot dual nano-SIM (o SIM+MicroSD) e il jack auricolari da 3.5 millimetri.

 

Autonomia

Vogliamo concludere la nostra recensione Xiaomi Redmi Note 5 con la sezione autonomia.

Lo Xiaomi Redmi Note 5 monta una batteria da ben 4.000mAh con supporto alla tecnologia di ricarica veloce Qualcomm (c.d. Quick Charge).

Grazie all’ottimo processore ivi montato, alla MIUI e alla “grande” batteria, il vostro Xiaomi Redmi Note 5 non vi lascerà mai per terra nel momento meno opportuno.

Infatti dai nostri test siamo sempre riusciti a coprire giornate veramente intense di utilizzo senza mai riuscire a scaricare del tutto questo dispositivo.

Di seguito trovate i nostri risultati di autonomia con diverse modalità di utilizzo:

  • LTE: 8h di schermo acceso
  • LTE+WiFi: 9h di schermo acceso
  • WiFi: 11h di schermo acceso.

Aggiungiamo inoltre che i test sono stati effettuati con uno smartwatch sempre connesso via Bluetooth.

Anche i tempi di ricarica sono buoni, infatti per una ricarica completa impiegherete circa un’ora e quaranta minuti.

 

Considerazioni finali

La nostra recensione Xiaomi Redmi Note 5 è volta al termine e vogliamo lasciarvi le nostre considerazioni su questo incredibile dispositivo.

Abbiamo testato lo Xiaomi Redmi Note 5 per circa un mese prima di poter scrivere la nostra personale recensione.

Come al solito Xiaomi non delude, soprattutto nella fascia media.

Questo dispositivo ci ha sorpreso e non ci ha deluso sotto alcun punto di vista.

Performance, autonomia, ricezione sono tutti elementi di alto livello per questo mid-range (tenendo in considerazione la fascia in cui si colloca), ma ciò che più ci ha sorpreso, in positivo ovviamente, è stato il comparto fotografico.

Noi promuoviamo a pieni voti questo smartphone e ve ne consigliamo l’acquisto.

 

Lo Xiaomi Redmi Note 5, in versione Global con 3Gb di Ram e 32Gb di memoria interna oppure in versione 4Gb di Ram e 64Gb di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Gearbest con garanzia 24 mesi Europa!

Per non incorrere in dazi doganali consigliamo di selezionare la spedizione Italy Express (o Priority Line), con consegna in 7/8 giorni lavorativi con corriere Bartolini.

Se la nostra recensione Xiaomi Redmi Note 5 vi è piaciuta e avete domande particolari prima di acquistare questo dispositivo ci piacerebbe riceverle in modo tale da poter rispondere a tutte le vostre domande e soddisfare ogni vostra richiesta.

Se invece siete dubbiosi e volete valutare anche altri dispositivi vi consigliamo di leggere le nostre guide agli smartphone 6 pollici, ai migliori smartphone cinesi e la nostra guida all’acquisto ai migliori smartphone sotto i 200 euro.

Recensione Xiaomi Redmi Note 5: lo smartphone per tutti ultima modifica: 2018-09-05T12:39:41+00:00 da Alberto Gioia

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

1 Response

  1. Manulole ha detto:

    Xiaomi redmi note 5 non ha l’NFC, l’unica pecca… 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.