Recensione Mobvoi TicWatch C2: il miglior WearOS

Recensione TicWatch C2

Uno dei mercati in continua espansione è sicuramente quello degli indossabili: esistono centinaia di migliaia di prodotti per gli usi più disparati.

Smartwatch, smartband ricchi di funzionalità per ognuno di noi, infatti possiedono GPS, rilevatore di battito cardiaco, WiFi e molto altro ancora.

Il dispositivo preso in analisi è sicuramente uno dei migliori WearOS prodotti fino a questo momento, il neonato in casa Mobvoi, un’azienda cinese che produce indossabili di qualità: il TicWatch C2.

Bando alle ciance ed iniziamo subito con la recensione del TicWatch C2!

 

Recensione TicWatch C2: il miglior WearOS

Per comodità di lettura, il presente articolo, come di consueto, è diviso in più paragrafi consultabili tramite questo specchietto:

 

Confezione ed unboxing

La confezione si apre dall’alto e in primo piano è presente il fermo in materiale morbido per lo smartwatch, una base di ricarica magnetica a 4 pin e la manualistica varia in lingua inglese.

Scatola molto essenziale completamente giustificata dal fatto che si tratta di un orologio, per cui, non si necessitano molti accessori.

Recensione TicWatch C2 - unboxing del prodotto

Recensione TicWatch C2 – unboxing del prodotto

 

Design e materiali

La colorazione nera, utilizzata per il test di oggi, possiede un’aspetto molto particolare grazie anche ai materiali utilizzati da Mobvoi per la costruzione.

Infatti abbiamo una cassa costruita interamente in metallo che fa percepire, insieme al comodo cinturino in vero cuoio una sensazione di qualità e robustezza.

Questi materiali, uniti al design minimal e funzionale, danno l’impressione di avere a che fare con un orologio meccanico di produzione artigianale da svariate migliaia di euro.

Recensione TicWatch C2 - design dell'orologio

Recensione TicWatch C2 – design dell’orologio

 

Display

Recensione TicWatch C2 - quadrante personalizzato

Recensione TicWatch C2 – quadrante personalizzato

Il display è da 1.4 pollici con tecnologia OLED e una risoluzione di 360 x 360 pixel.

Non bisogna lasciarsi ingannare dal quadrante piccolo, ma i testi scritti sopra, come le notifiche o le app stesse si leggono alla perfezione, con una chiarezza unica.

La leggibilità sotto il sole, grazie al display OLED è il top: anche se i raggi solari sono puntati direttamente sullo schermo, è possibile leggere senza problemi.

Lo schermo è inoltre protetto contro rotture e graffi da un vetro antigraffio.

 

 

 

 

 

Hardware

Recensione TicWatch C2 - toggles rapidi

Recensione TicWatch C2 – toggles rapidi

Nonostante non abbia l’ultima dotazione hardware disponibile sul mercato, questo C2 si difende benissimo.

All’interno del dispositivo infatti, troviamo un Qualcomm Snapdragon Wear 2100 quad core, 512 MB di RAM e 4 GB di ROM che riescono a muovere il sistema operativo WearOS 2.6 in modo del tutto rispettabile, alimentati da una batteria da 400 milliampere ora.

Sul lato destro del C2 ci sono due tasti di sistema: il primo, posto più in alto, permette di aprire il menu delle app, tornare indietro e risvegliare l’orologio; quello più in basso è personalizzabile con l’apertura di un app a scelta.

Tra i due tasti è installato il microfono mono, mentre, è assente lo speaker audio: importa poco, visto che spesso sono di qualità scadente su dispositivi del genere.

E’ possibile collegare allo smartphone Android sia il TicWatch C2, sia delle cuffie wireless, per sopperire alla mancanza dell’altoparlante.

Presente il WiFi monobanda, con un buon raggio di segnale e velocità, utile per il download delle app direttamente sull’orologio (quando si è in mobilità, è possibile utilizzare l’hotspot del proprio smartphone).

Inoltre abbiamo GPS per le mappe con qualche incertezza ogni tanto, ma assolutamente comprensibile visto il dispositivo sul quale è montato.

Uno dei motivi per i quali l’ho acquistato è sicuramente l’NFC per effettuare i pagamenti. L’app di Google Pay è preinstallata e con carta Hype, funziona egregiamente.

La durata della batteria è intorno alla giornata, se viene utilizzato con Bluetooth e GPS attivi, anche di più se viene utilizzato solo il quadrante per leggere l’orario.

Il cinturino in puro cuoio molto morbido e comodo può essere sostituito facilmente tramite delle molle in metallo con un altro compatibile in gomma per esempio, per essere utilizzato durante l’attività fisica.

Personalmente, per mantenere morbido, duraturo ed idratato il cuoio del cinturino, utilizzo (non è uno scherzo, funziona davvero!) una crema idratante per la pelle.

 

Software

Recensione TicWatch C2 - versione WearOS

Recensione TicWatch C2 – versione WearOS

L’orologio esce di fabbrica con WearOS 2.2, in seguito aggiornato alla versione 2.6 con Android 8.1.1 e le patch di sicurezza di febbraio 2019 che gira molto bene.

Essendo WearOS, è installato il Play Store, per cui, è possibile scaricare una miriade di applicazioni per effettuare praticamente di tutto, come un vero smartphone Android.

Durante l’utilizzo è possibile notare qualche piccolo impuntamento, in particolar modo quando l’orologio sta comunicando con lo smartphone per scaricare app o notifiche.

Molto interessante è il funzionamento dell’app sullo smartphone WearOS: se l’orologio è disconnesso dal Bluetooth ma è connesso in rete tramite il WiFi, l’app WearOS carica su cloud tutte le notifiche e le operazioni in corso dallo smartphone, in modo tale da riportarle sul TicWatch.

Quando sul telefono riproduciamo un contenuto multimediale (Spotify, YouTube, Netflix, ecc…), tramite impostazione, parte in automatico il cosiddetto “controllo multimediale“, ossia, possiamo controllare il nostro contenuto direttamente dall’orologio; funzionamento analogo a quanto avviene con le notifiche, l’app WearOS, nel caso in cui l’orologio sia solo connesso al WiFi, carica su cloud il comando e lo trasmette al riproduttore.

Recensione TicWatch C2 - patch di sicurezza

Recensione TicWatch C2 – patch di sicurezza

Il funzionamento di Google Maps invece è un po’ macchinoso: il GPS non si aggancia subito, per cui, se si ha bisogno di indicazioni rapidamente, bisogna aprire l’app sul telefono e poi lo smartwatch (sia tramite Bluetooth, sia tramite WiFi con l’app WearOS ed il cloud)

scarica la posizione e le indicazioni fornite dal software di navigazione.

Altra feature interessante è l’Always On, sfruttabile appieno dal display OLED, che passa ad una visualizzazione in bianco e nero del quadrante o della mappa su GMaps quando il polso è ruotato, al fine di risparmiare batteria.

La memoria interna dello smartwatch è protetta, per cui, non è possibile memorizzare dei file al suo interno. Tuttavia, tramite uno stratagemma che vedremo in un prossimo approfondimento, è possibile aggirare questa limitazione.

E’ inoltre possibile cambiare il quadrante dell’orario, tenendo premuto su quello attuale, e scegliere tra quelli integrati di Mobvoi, scaricarli dal Play Store oppure crearne di personalizzati tramite delle app particolari, come il mio, ottimizzato direttamente da me per l’Always On.

 

Prezzo

Ecco la parte più “concreta” della recensione, ossia, il prezzo.

Viene venduto a 199€ su Amazon, mentre, sul sito ufficiale Mobvoi, a circa 189€.

Nonostante il sito ufficiale sia molto affidabile (permette il pagamento con PayPal e spedizione veloce), personalmente, ho optato, seppur per 10€ in più ad Amazon, a causa della garanzia offerta, una delle migliori al mondo. Potete acquistarlo comodamente su Amazon direttamente dai box a fine articolo.

 

Conclusioni

Eccoci alla fine di questa recensione. Cercherò di stilare una lista di Pro e di Contro per i quali acquistare o no questo TicWatch C2:

Pro

  • WearOS aggiornato;
  • Display molto definito;
  • Leggibilità sotto il sole top;
  • Connettività avanzata (WiFi, GPS, Bluetooth, NFC, quest’ultimo molto raro);
  • Integrazione perfetta di Google Pay
  • Ecosistema WearOS ottimo;
  • Durata della batteria discreta;
  • Cinturino in vera pelle;

Contro

  • Ogni tanto ha qualche impuntamento (nulla di grave, per qualche millisecondo);
  • Memoria protetta;
  • Fix del GPS lento;
  • Crash sporadici delle app;
  • Assenza speaker audio;
  • Assenza Bluetooth 5.0;

 

Il prezzo potrebbe sembrare leggermente elevato ma è completamente giustificato. Consiglio questo TicWatch C2 a coloro che hanno voglia di iniziare l’esperienza WearOS attraverso un prodotto stabile, bello e completo.

A mio parere, è uno dei migliori smartwatch in commercio ed essendo WearOS, puro, come Google l’ha concepito, riesce a donare l’esperienza definitiva che hanno pensato per questo prodotto.

 

Acquista su Amazon Mobvoi TicWatch C2:

 

 

 

Scopri altri articoli riguardanti gli smartwatch:

Recensione Mobvoi TicWatch C2: il miglior WearOS ultima modifica: 2019-04-16T10:30:52+02:00 da Simone Cascella

Simone Cascella

Ragazzo 18enne e in TuttoApp-Android ormai da più di 3 anni, la sua passione è la tecnologia in generale: iniziando dal classico PC fino al fidato smartphone Android.

1 Response

  1. luca ha detto:

    Simone , complimenti per l’articolo !!
    Un consiglio :
    Uso da qualche anno il moto 360 (2015) e mi sono trovato benissimo fino all’arrivo di wear os 2.0 , me lo hanno rovinato !!!! La batteria dura a fatica 5/6 ore.
    Pensavo di sostituirlo con il C2 .
    In realta’ sono indeciso tra il C2 ed il PRO.
    Il C2 lo vedo piu’ elegante , il PRO lo vedo un filo grande.
    Ho letto in rete (per entrambi) che molti lamentano continue disconnessioni dell’orologio dal bluetooth . Hai riscontrato qualche problema in merito ???
    Cosa ne pensi ?? Me lo dai un consiglio ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.