Applicazioni AndroidGuide

Registrare lo schermo Android senza i permessi di Root

Registrare lo schermo Android senza i permessi di Root

Avete avuto qualche volta il bisogno di registrare lo schermo direttamente da un vostro dispositivo Android senza avere i permessi di Root ma vi siete sempre persi in guide complicate e in procedimenti macchinosi?

Allora questa guida su come registrare lo schermo Android senza i permessi di Root è quella che fa per voi!

Registrare lo schermo Android senza i permessi di Root

Google, con Android Lollipop 5.0, ha implementato delle nuove API che ci permetteranno di registrare lo schermo nativamente senza avere necessariamente i permessi di root. Per chi possiede una versione Android inferiore a Lollipop 5.0 avrà bisogno dei permessi di root.

Tutto ciò sarà possibile scaricando AZ Recorder dal Play Store: un’app veramente completa e ben fatta sotto tutti gli aspetti, questa ci consentirà:

  • Selezionare la risoluzione dei video fino al 2K in base al vostro dispositivo.
  • Selezionare la velocità tra quella time-lapse e quella slow motion. 
  • Settare la frequenza dei fotogrammi fino ad un massimo di 60 FPS.
  • Effettuare una registrazione senza un limite di tempo.
  • Aggiungere un watermark ai propri video.
  • Scegliere la destinazione dei propri file video magari anche su una SD!

L’app si presenta stabile e senza pubblicità (in tutte le versioni) che, in caso contrario, potrebbero invadere la registrazione. Quest’ultima può essere messa tranquillamente in pausa grazie a un tasto invisibile multifunzione che consentirà anche di fare dei veri e propri disegni durante il video.
Questa è una delle tante funzionalità che, come la possibilità di convertire i video in Gif, tagliarli e modificarli, sono funzioni disponibili solo nella versione premium ottenibile per circa 3 euro.

Possiamo comunque accontentarci ampiamente dellle diverse funzi0ni precedentemente citate veramente notevoli per un’app totalmente gratuita e senza pubblicità; inoltre saranno incluse nella versione gratutita delle simpatiche gesture per interrompere/avviare la registrazione.

Ottima anche per registrare sessioni di gioco grazie ad un massimo di 60 Frame per secondo che renderanno il video fluido e completamente esente da qualsiasi tipo di lag anche nei giochi più pesanti.
Ed ecco a voi anche un video che mostra l’utilizzo pratico dell’applicazione e tutte le sue funzioni:

Cosa pensi circa AZ Recorder?

Siamo alla fine della guida su come registrare lo schermo Android senza i permessi di Root tramite AZ Recorder, cosa pensi di questa applicazione? Faccelo sapere nei commenti!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button