Come acquistare online risparmiando ed in sicurezza

Come acquistare online

Hai sempre un pò di timore nell’acquistare online? Sei nel posto giusto!
Se per ogni acquisto sei costretto a cercare il negozio fisico più adatto alle tue esigenze, dopo aver letto questa pagina non avrai più alcuna sorta di dubbio!

Internet, infatti, è un mezzo fantastico purchè utilizzato nella maniera giusta. Qualsiasi tipo di operazione, ormai, può essere effettuata anche telematicamente.
Ciononostante, ci sono tante persone (soprattutto in Italia secondo dati statistici) che ancora sono diffidenti nell’approccio alla rete, soprattutto quando devono investire i loro soldi.
Giusto che sia così probabilmente: quando non si ha esperienza è anche opportuno muoversi con i piedi di piombo.

No, mi rifiuto di comprare online: non ho carte di credito, non conosco alcun negozio, voglio provare personalmente un telefono prima di comprarlo!

Non ti preoccupare: vedrai che non è così, che anche tu potrai accedere ad un mondo concorrenziale, potenzialmente senza confini. In questo articolo ti spiegherò proprio che comprare online è conveniente e lo è ancor di più se conosci poche e semplici regole che ti andrò a spiegare di seguito.

Se sei un esperto, non ha senso tediarti ulteriormente. Fermati qui con la lettura e prendi in considerazione, piuttosto, i consigli per gli acquisti offerti da Tuttoapp-android con aggiornamenti costanti:

Smartphone Android migliori (in costante aggiornamento)

Prima di iniziare con la guida vera e propria che ti permetterà di diventare un acquirente provetto, però, ti chiedo di premiare il mio impegno nello scrivere gratuitamente una guida tanto precisa. Basta un semplice click.

 

Fatto? Bene, siamo pronti!

Possiamo iniziare insieme ad analizzare ogni dettaglio della procedura per comprare online. Prenderò come esempio dispositivi mobili  ed e-commerce legati al mondo Android ma, naturalmente, la guida è estensibile a qualsiasi tipo di compravendita telematica.

— Come acquistare online —

La guida sarà articolata nei seguenti punti principali:

1. Come scegliere smartphone – tablet – accessori giusti
2. Trovare il prezzo più basso
3. Valutare un negozio online e scegliere dove acquistare
4. Cercare gli sconti in rete
5. Scegliere metodi di spedizione affidabili e verificare circa la possibilità di effettuare un reso
6. Selezionare la modalità di pagamento più sicura e veloce
7. Conoscere la garanzia sui prodotti acquistati (nonché diritti del consumatore e differenza tra europea ed italiana)
8. La tua opinione sugli acquisti online e le tue esperienze.

 1. Come scegliere smartphone – tablet – accessori giusti

Il primo step è sicuramente quello relativo alla scelta dell’oggetto da comprare.
In linea di massima ti conviene annotare 4-5 articoli preferiti da valutare con i potenti mezzi che la tecnologia ti mette a disposizione. Potrai infatti:

  1. contattarci per chiedere informazioni circa prodotti appetibili;
  2. consultare le nostre guide presenti nel sito cui, a breve, si affiancheranno sempre più articoli – raccoglitori di oggetti col miglior rapporto qualità/prezzo;
  3. verificare se il prodotto è presente su Amazon così da sfruttare sia il sistema di recensioni del colosso di Seattle sia le risposte fornite da altri utenti che già hanno acquistato il medesimo oggetto;
  4. per la stessa ragione di cui al punto 3, visitare il noto Ciao.it;
  5. cercare in Google la stringa di ricerca “Nome prodotto + Opinioni” (senza virgolette). Provare anche, al posto di opinioni, recensioni, valutazioni, test e così via;
  6. cercare in Youtube video-recensioni, test, crash test ecc…

Scelto l’oggetto, finalmente potrai affrontare l’acquisto vero e proprio per risparmiare rispetto ai negozi fisici.

2. Come trovare il prezzo più basso

Come acquistare online - scegliere prezzo bassoIl sito più affidabile, che raccoglie praticamente tutti i siti migliori, è Trovaprezzi, motore di ricerca comparativo per acquisti online: essenziale, a tratti spartano, ma efficace. Qui potrai cercare qualsiasi prodotto per visualizzare dove è disponibile grazie ad un elenco ordinato per prezzo crescente.
Per ciascun negozio è poi visibile la valutazione data dagli utenti, sullo stile di quanto avviene, in tema di prenotazioni online, per social altrettanto famosi (Booking e Tripadvisor su tutti).


Anche Trovaprezzi in versione mobile è veramente efficace: è possibile infatti salvare tra i preferiti l’oggetto che si vuole acquistare così da ricevere una notifica nel caso in cui il prezzo muti entro una certa soglia predefinita (e comunque modificabile dall’utente).

logo-app
App Name
7Pixel Mobile
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app

Ti racconto a tal proposito, con estrema sintesi, una mia esperienza personale (che ti consiglio di leggere: potrebbe servirti da spunto per altri affari).
Due volte mi sono state segnalate grandi – irreali offerte, da parte di Amazon e di un altro store online meno noto (di cui ora mi sfugge il nome). Ebbene, se nel primo caso ho scoperto che Amazon lo ha fatto di proposito per motivi di marketing, nel secondo ho acquistato un Samsung S2 per 110 euro (doveva essere 410 ma l’operatore aveva sbagliato nel digitare).
Contattato dall’azienda, ho poi optato per uno sconto del 20% sul Sony Vaio dal quale vi sto scrivendo, senza voler infierire sul povero dipendente!

Oltre Trovaprezzi, c’è anche un altro sito che di recente trovo molto migliorato e che mi sento di poterti consigliare: ShoppyDoo che ha una grafica più curata ma è meno usato (secondo i dati del sito Alexa, Trovaprezzi è il 58esimo sito in Italia).
Solitamente la mia ricerca si esaurisce a Trovaprezzi ma, se proprio vuoi essere sicuro di aver scelto il prezzo più basso, puoi anche verificare su Amazon e su Ebay che ospitano sul suo sito anche negozi altrui.

Se provi ad acquistare, per es., Motorola Moto G (2 Generazione) da Amazon, vedrai che, sotto disponibilità immediata è scritto “venduto e spedito da Amazon” (la soluzione preferibile vista la serietà del leader mondiale delle vendite). Ma ci sono anche altre due soluzioni: a) venduto da terzi e spedito da Amazon; b) venduto e spedito da negozi terzi.

3. Come valutare un negozio online e scegliere dove acquistare

Come ho poc’anzi scritto, la valutazione è il momento forse più delicato per chi è diffidente: Amazon è l’ideale per gli inesperti.
Su Trovaprezzi, invece, è possibile leggere, sotto ad ogni negozio, la valutazione media frutto delle opinioni lasciate dagli utenti.

Come acquistare online-Valutazione negozi Trovaprezzi

Valutazione negozi Trovaprezzi

Naturalmente non è finita qui. Porta pazienza, devi diventare un cultore dell’acquisto sicuro a basso costo, altrimenti sarebbe inutile tanto impegno profuso nella stesura di questa pagina.

La verifica della partita IVA: quel numero, che molto banalmente potrei definire il codice fiscale dei soggetti che esercitano attività rilevanti ai fini tributari, offre una tutela, un sistema, per qualificare il venditore dandogli un nome che va ben oltre quello di dominio.
Due sono allora le strade da seguire (per sapere se la partita IVA esiste, da quanti anni ed a chi fa riferimento):

1) la verifica delle partite IVA dal sito dell’Agenzia delle Entrate;

2) analoga verifica per le partite IVA comunitarie.

Anche per i negozi, come per i prodotti, si può fare riferimento al sito Ciao.it
Altri consigli che mi sento di darti per valutare un sito possono essere:

a) contattare l’assistenza così da tastarne serietà e presenta;

b) vagliare i metodi di spedizione e, soprattutto, di pagamento.

Con questo non voglio dire, tuttavia, che siti che rispondono con un pò di ritardo sono da depennare dalla propria lista. Anzi, mi è successo che un sito come GliStockisti.it avesse, almeno agli albori, un’assistenza poco attiva ma è sempre stato serissimo, veloce nelle spedizioni e molto economico.
E, allo stesso modo, non è detto che offrire la possibilità di pagare solo con carta di credito (come fa Amazon) debba essere necessariamente un indice di inaffidabilità.

4. Come trovare gli sconti online

Sono tanti i siti specializzati nel risparmio online (penso a codicesconto.com, solocoupon.com, codicipromo.net, codici-sconto.it, codiciscontoxte.it, super-offerte.com) ma, a mio modo di vedere, il modo più semplice e veloce per approfittare di ulteriori offerte è quello di cercare in Google stringhe del tipo “Sconto + nome negozio” oppure “coupon + nome negozio”. Tante volte si ha la fortuna di imbattersi in forum specializzati in materia.

5. Metodi di spedizione affidabili e possibilità di effettuare un reso

Come acquistare online-spedizionePer quel che concerne la spedizione, sicuramente ogni venditore ha il suo regolamento ed offre le sue opzioni.
Da scartare la posta prioritaria per acquisti costosi, atteso che è stata riscontrata una percentuale di smarrimento pari a circa l’8-10%. Gli altri sistemi sono sicuramente più sicuri.

5.1 Capitolo resi e recesso

La prima obiezione che uno scettico – tradizionalista muove ad alcune categorie di acquisti è l’impossibilità di rendere prodotti difettosi o che, come nel caso dell’abbigliamento, calzano male.
Ebbene, i siti più famosi si sono organizzati per eliminare anche questo problema: si pensi, su tutti, al famoso Zalando che nella pubblicità televisiva punta molto sulla frase “possibilità di reso entro 100 giorni“.
Lo stesso dicasi per Yoox, e-commerce italiano quotato in borsa già da qualche anno. In altri termini, è possibile spedire al mittente le cose acquistate semplicemente compilando un cedolino spedito insieme al pacco e segnalare la volontà di rendere gli oggetti tramite il sito.

Ti ricordo poi che è un diritto del consumatore poter recedere da qualsiasi acquisto e per qualsivoglia motivo entro 10 giorni lavorativi dalla sottoscrizione del contratto di compravendita (te lo dico da laureato in giurisprudenza: in caso di problemi, una letterina formale e passa ogni tipo di paura).Per ogni operazione effettuata munitevi di prova scritta (ricevuta di reso, email dell’esercente, ricevute di pagamento e così via): comunicate l’eventuale recesso tramite posta elettronica.

Anche qui mi dilungo un attimo in un’esperienza personale che potrà sicuramente aiutarti, non solo per gli acquisti online ma per qualsiasi spedizione.
Un utente di Tuttoapp-android, in seguito ad un nostro consiglio, ha comprato un telefono usato di 30 euro da un privato sulla piattaforma Ebay. Il corriere Bartolini ha consegnato il pacco a mani della figlia del suddetto utente, alla quale sono stati richiesti  57 euro a titolo di spese di trasporto.
Dispiaciuto dell’accaduto, mi impegno nello scrivere una lettera al venditore ed al corriere (inviata per conoscenza anche alla direzione centrale Bartolini) dove faccio notare che la spedizione era stata pagata dal venditore (confusione tra porto franco e porto assegnato) e, entro due tre giorni, ricevo una telefonata risolutrice.
Morale della favola? Rimanda la spedizione al mittente se ti vengono richiesti soldi non dovuti…ed avvisa i familiari dell’arrivo del pacco.

6. Scegliere la modalità di pagamento più sicura e veloce

Come acquistare onlineIn linea di massima ogni sito offre varie modalità di pagamento.
Le più famose sono:

1) Paypal;
2) Vaglia postale;
3) Bonifico Bancario;
4) Carte prepagate, di cui la postepay è solo uno dei tanti esempi;
5) Contrassegno, che permette di pagare direttamente al corriere ma con l’aggiunta di 4-5 euro;

Innanzitutto, ti consiglio di diffidare dei negozi che non offrono come metodi di pagamento Paypal ed il bonifico bancario.
Preferirei senza dubbio il metodo di cui al numero 1: nella maggior parte dei casi non richiede l’aggiunta di commissioni o tributi, garantisce un accredito immediato ed offre un’ottima tutela (in sintesi: richiesta di rimborso per oggetti mai spediti entro 45 giorni dall’acquisto).
Bonifico bancario e vaglia sono molto sicuri, probabilmente i migliori in assoluto da questo punto di vista, ma accreditano i soldi dopo 2-3 giorni lavorativi e prevedono commissioni di 1-5 euro a seconda dei casi (se effettuato online, da correntisti o meno).

 7. La garanzia sui prodotti acquistati (nonché diritti del consumatore e differenza tra europea ed italiana)

Anche tu sei tra quelli che, solo in seguito ad un problema riscontrato sul proprio smartphone, cerchi scontrino ed informazioni circa la garanzia? Bene!
Anzi male, ma sarà mia premura sintetizzare in maniera efficace quali sono i tuoi diritti ed oneri per poter usufruire di assistenza in caso di guasti e malfunzionamenti.

7.1 Diritti del consumatore

Le disposizioni dell’Unione Europea prevedono una garanzia gratuita di almeno due anni, previa presentazione dello scontrino, quale diritto minimo stabilito dall’UE, salva poi la possibilità per i singoli Stati di offrire garanzie supplementari in ossequio al principio generale di derivazione comunitaria secondo il quale ogni scostamento dalla predetta disposizione debba essere favorevole al consumatore.
In Italia è vigente il Codice del Consumo (D. Lgs. numero 206 del 2005) che, dagli articoli 128 al 135, disciplina la materia. Puoi leggerlo se avete qualche dubbio.

In sintesi ti segnalerei che nel nostro Paese, secondo quanto dice il Codice del Consumo:
a) La garanzia deve essere fatta valere entro due mesi dal verificarsi del malfunzionamento.
b) Il venditore deve offrire una garanzia minima di due anni mentre il produttore dovrà assistervi per almeno un anno.
c) La garanzia per i prodotti comprati usati o da privati è pari ad un anno ed il guasto deve essere segnalato entro 8 giorni dal palesarsi dei primi problemi.
Inutile dirvi, spero, che non sempre è facile dimostrare quando si sono riscontrati i primi segnali di addio.

7.2 Differenza tra Garanzia Italia e Garanzia Europa

Spesso ti sarai chiesto quale sia la differenza. Non ti preoccupare: te lo spiego io!
Spesso i telefoni con garanzia Europa costano meno, ma non basta per poter orientare la scelta verso telefoni ascrivibili a questa categoria piuttosto che all’altra.
Vediamo insieme le principali differenze così da avere un quadro generale molto più chiaro:

  • Durata: la durata minima della garanzia deve essere pari ad almeno 2 anni, salvo che per promozioni speciali;
  • Assistenza: i dispositivi con Garanzia Italia offrono una serenità sicuramente maggiore: basterà recarsi presso un centro assistenza del marchio per eventuali guasti; diverso il discorso per la Garanzia Europa: a seconda del marchio, infatti, potrebbe cambiare la procedura per ottenere assistenza. In genere basta leggere la scheda prodotto oppure rivolgersi, molto più semplicemente, al negozio presso il quale avete acquistato il telefono che vi indicherà la strada migliore per risolvere il problema (nella maggior parte dei casi ci sono centri per la Garanzia Europa anche in Italia, ma non è da escludersi che, per marchi meno noti, possa essere necessario spedire il dispositivo all’estero).
  • Tempo per la risoluzione dei guasti: proprio per le considerazioni di cui al punto precedente, i tempi solitamente sono più lunghi per la Garanzia Europa;
  • Tempi di consegna: per device con Garanzia Italia, le tempistiche non superano le 72 ore dal momento dell’acquisto; con Garanzia Europa, potrebbero aumentare fino a circa 10 giorni. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i telefoni con Garanzia Europa sono sempre presenti in Italia ed i tempi sono molto simili;
  • Manuali e documentazione: i dispositivi con Garanzia Italia presentano documenti, manuale di istruzioni e guide in italiano; quelli con Garanzia Europa offrono una documentazione in multilingua, ma potrebbe mancare quella italiana.

7.3 Amazon: il suo successo è legato alle garanzie offerte

Ti ho già parlato in precedenza di Amazon scrivendo che nel noto e-commerce americano esistono tre categorie di prodotti:

  • 1. Quelli venduti e spediti da Amazon.
  • 2. Quelli venduti da terzi e spediti da Amazon.
  • 3. Infine, quelli venduti e spediti da terzi.

Doverose sono, a tal proposito, delle precisazioni.
I prodotti venduti (e spediti) da Amazon, infatti, prevedono delle garanzie incredibili: avremo, infatti, 30 giorni per rendere il prodotto gratuitamente (basterà recarsi nel proprio account per avviare la procedura di reso). 

Per due anni, inoltre, si avrà diritto alla sostituzione del prodotto o al rimborso integrale della somma pagata per un qualsiasi problema, anche minimo. Hai capito bene: il rimborso di un qualcosa acquistato molto tempo prima.
A tanti utenti che mi contattano è capitato di essere rimborsati per prodotti all’ultimo mese di garanzia.
Ti basterà dire ad un operatore Amazon (in chat, per email o telefono) che un oggetto non è perfettamente funzionante per ricevere il rimborso e richiedere il ritiro del pacco gratuitamente.

Tutto questo senza spese di spedizione grazie ad un corriere incaricato da Amazon.

Non per caso Tuttoapp-android consiglia, nei suoi articoli, Amazon prima di tutto. Tante volte magari Amazon non offre il prezzo migliore ma, di certo, garanzie impensabili, di cui tanti utenti neanche sono al corrente.

Per i prodotti venduti da terzi e spediti da Amazon, quest’ultimo si occuperà solo della spedizione. Un ottimo vantaggio considerato che Amazon prevede la spedizione gratuita per ordini pari o superiori a 19 euro. Peraltro, anche per questi oggetti, sebbene non sia la regola, si può rendere il prodotto. Quando Amazon si occupa della logistica, tende a rimborsare/sostituire i prodotti soprattutto se questi non sono molto costosi.

I prodotti venduti e spediti da terzi sono oggetti che vengono solo pubblicizzati su Amazon, come piattaforma per incrementare le vendite. STOP.
In poche parole, è come comprare su Ebay dove tanti venditori usano uno spazio online per vendere la loro merce. Non avrai alcuna garanzia da Amazon, com’è normale che sia.

8. La tua opinione sugli acquisti online e le tue esperienze

Come acquistare online-tua esperienzaQuali sono state le tue esperienze in tema di acquisti online?
Hai fatto grandi affari?
Hai avuto problemi?
Scrivici nei commenti le tue idee circa la presente guida e rendici partecipi delle tue esperienze: è questo il posto per confrontarsi con gli altri per superare ogni problema!

Per ringraziarci, dopo una guida così lunga, condividi il presente articolo con i tuoi amici.
Sono certo, d’altronde, che ora avrai capito come acquistare online, no?

 

C’è anche un punto 9?? Beh il livello successivo: come acquistare smartphone e tablet cinesi!

Come acquistare online risparmiando ed in sicurezza ultima modifica: 2015-08-20T17:48:30+00:00 da Giovan Giuseppe Ferrandino

Shared