Display android: Amoled vs IPS, quale scegliere?

Display android

Display android: Amoled vs IPS, quale scegliere?

Passano gli anni, e con questi, la tecnologia si evolve e i device hanno sempre più funzionalità da tenere d’occhio per un eventuale acquisto. Da sempre però, uno degli aspetti fondamentali in un’apparecchio tecnologico (specie su uno smartphone) è la qualità del pannello montato.
Alcuni sono più luminosi, altri hanno angoli di visione più ampi, altri ancora hanno colori più naturali. Entrando più nello specifico, quali tipi di display android troviamo ad oggi sugli smartphone? Che cosa li differenzia fra loro?

Bene, oggi con questo articolo, voglio spiegarvi le reali differenze fra i display android AMOLED e quelli IPS, visto che sono quelli più utilizzati.

Dai, andiamo a scoprirle insieme!

 

Display IPS

ridble-amoled-vs-ips-lcd-705x279

Ok, partiamo con i pannelli che usano la tecnologia IPS, quelli più diffusi sul mercato.

La In-Plane-Switching (da qui la sigla IPS) è una tecnologia nata nel 1996 per migliorare la riproduzione cromatica dei vecchi display android. Le molecole di cristallo, all’ interno del pannello, si muovono parallelamente e non perpendicolarmente come gli altri tipi garantendo così un’ampia visuale.

Oltre a garantire importanti angoli di visione, questa particolare tecnologia riduce la quantità di luce che va a disperdersi nella matrice regalando così una fedeltà nella riproduzione dei colori molto elevata.

Uno dei suoi maggiori difetti, visto che la retroilluminazione è sempre attiva, è quello di non riuscire ad emulare dei neri degni di questo nome, anche se ammetto che ultimamente le varie case produttrici stanno migliorando questo aspetto.

Come avrete intuito, sono i più usati dalle aziende perchè sono più economici rispetto ai pannelli concorrenti.

Perfetto, a grandi linee vi ho spiegato “scientificamente” di cosa si tratta ma riassumendo, quali sono i pro e i contro? Perchè si sceglie e perchè non si sceglie un display android IPS?

Pro

  • Elevati ma non perfetti angoli di visione (178 gradi orizzontale/verticale)
  • Riproduzione dei colori naturale, molto naturale
  • Ottima leggibilità alla luce diretta del sole

Contro

  • Neri poco profondi ed assolutamente non reali
  • Colori tendezialmente meno brillanti
  • Bianchi tendenti al giallo

 

Passiamo adesso alla spiegazione dei display android concorrenti, quelli AMOLED.

 

Display AMOLED

amo

 

L’Active Matrix Organic Light Emitting Diode (da qui la sigla AMOLED) è una particolare tecnologia usata per gli schermi piatti.  La loro caratteristica è quella di creare un pannello a matrice attiva, ma cosa significa? Questa struttura, integrata direttamente nello schermo, che si viene a creare grazie ad almeno due transistor che compongono un pixel, tiene attivi e quindi sempre accessi i pixel, sfoggiando così una gamma cromatica più brillante e “fluo” rispetto agli IPS. D’altra parte quindi, nel caso si debba andare a riprodurre una schermata nera, i pixel rimangono completamente spenti, garantendo dei neri veramente profondi (altra caratteristica di rilievo). Avendo però una lavorazione più complessa, questi tipi di pannello sono si più fini, ma costano un tantino di più.

Forse all’apparenza i display android AMOLED possono sembrare in un certo senso qualitativamente migliori, ma anche loro hanno i proprio svantaggi.

Andiamo ad elencare pro e contro.

Pro

  • Colori molto più brillanti ed accesi
  • Neri intensi e reali

Contro

  • Colori assolutamente sovraesposti e quindi non reali
  • Ormai raro ma comunque possibile effetto Burn-in (immagine stampata su schermate chiare col passare degli anni)

 

Adesso vi starete chiedendo, qual’è il tipo di display android migliore?
Bè, la scelta è difficile… posso rispondervi che è assolutamente soggettiva ed è dettata solo dai gusti personali. Aggiungo però che se volete tenere per molti anni uno smartphone (più di 3 anni) sceglietene uno con pannello IPS perchè si degradano molto di meno rispetto agli AMOLED, allungando cosi la loro vita.

 

Siamo arrivati alla fine di questa comparazione, vi è piaciuta? Vi è stata d’aiuto?

Fatecelo sapere nei commenti e se avete un bisogno di un consiglio potete scrivere anche sui vari social, siamo presenti ovunque!

Noi ci vediamo al prossimo articolo, un saluto da Luca Di Giulio per tuttoapp-android.com

Display android: Amoled vs IPS, quale scegliere? ultima modifica: 2016-01-23T12:59:36+00:00 da Luca Di Giulio

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

21 Responses

  1. Dark Passenger ha detto:

    Il bianco negli IPS è sempre più vero degli Amoled, spesso tendenti all’azzurrino! nei contro Amoled è assolutamente da annotare il bianco, cosi come giustamente il nero negli ips

  1. 11 febbraio 2016

    […] e ripeto ottimo il pannello IPS di questo Fever (leggi anche: Display android: Amoled vs IPS, quale scegliere?): la luminosità è gestita benissimo dal sensore e quando è portata al massimo è quasi […]

  2. 16 febbraio 2016

    […] stupefacente il suo pannello IPS: 9.7 pollici in formato 4:3 sono ideali per un tablet, scelta veramente azzeccata. La luminosità […]

  3. 19 marzo 2016

    […] TFT (non garantisce l’alta risoluzione come un AMOLED o IPS ma comunque nella media, guarda il nostro confronto tra i due display). Visto il prezzo irrisorio non si poteva optare per qualcosa di più potente, comunque abbastanza […]

  4. 7 aprile 2016

    […] Nel parlare di display amoled, non posso che lasciarvi il mio articolo che spiega nel dettaglio le differenze tra tecnologia Amoled ed IPS. […]

  5. 3 luglio 2016

    […] Scopri la differenza tra i display Super Amoled e gli IPS! […]

  6. 3 ottobre 2016

    […] Scopri le differenze fra i display Amoled e gli IPS! […]

  7. 10 novembre 2016

    […] Se volete saperne di più, vi invito a dare un’occhiata sulle differenze fra display AMOLED e IPS. […]

  8. 8 febbraio 2017

    […] si può notare come il pannello da 6 pollici – indicato inoltre con l’eccellente tecnologia QHD Amoled – sia caratterizzato da una curvatura a 45 gradi da tutte e due i lati e l’assenza di […]

  9. 10 aprile 2017

    […] schermo è un 5 pollici con tecnologia IPS capace di garantire una resa cromatica ottima ed una buona luminosità. Un po’ deludente […]

  10. 24 aprile 2017

    […] schermo è da 5 pollici con tecnologia IPS capace di garantire una buona resa cromatica e un’alta luminosità. Un po’ deludente […]

  11. 4 maggio 2017

    […] display montato su questo Blackview P2 Lite è un 5.5 pollici con tecnologia IPS, che a differenza dei display AMOLED, la resa cromatica risulta ottima con una buona […]

  12. 6 maggio 2017

    […] display da 5 pollici con tecnologia IPS possiede una risoluzione “solo” HD di 1280 x 720 con una resa cromatica e luminosità […]

  13. 10 maggio 2017

    […] L’enorme schermo da 5.7 pollici possiede una risoluzione di ben 1440 X 2560, quindi 2K. La resa cromatica e la luminosità ottima in quanto il display è IPS. […]

  14. 15 maggio 2017

    […] display da 5.1 pollici è fabbricato con tecnologia IPS: infatti la resa cromatica sarà eccellente e la luminosità […]

  15. 16 maggio 2017

    […] riguarda il display è un enorme 5.7 pollici IPS con risoluzione Full HD pari a 1920 x 1080; il display IPS garantisce un buon angolo visivo e una resa cromatica migliore rispetto ad un display […]

  16. 16 maggio 2017

    […] display IPS da 5.5 pollici ha una risoluzione Full HD con angoli di visione […]

  17. 20 maggio 2017

    […] display IPS da 5.5 pollici oltre a garantire una discreta resa cromatica, risulta essere anche poco energivoro […]

  18. 23 maggio 2017

    […] pollici con tecnologia LCD IGZO: questa nuova tecnologia permette di avere più DPI rispetto ad un display IPS e una resa cromatica […]

  19. 31 luglio 2017

    […] display IPS da 5.5 pollici ha una risoluzione Full HD con angoli di visione ottimi e buoni […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.