News

Diretta Google Keynote I/O 2021

• Articolo Live – aggiorna periodicamente la pagina per tutti gli aggiornamenti

Diretta Google Keynote I/O 2021

Quest’anno, noi di TuttoApp-Android abbiamo deciso di seguire la diretta di uno dei più importanti nonché più attesi eventi dell’anno: il Google Keynote I/O 2021.

Attraverso questo articolo live e i nostri canali su Telegram, sarai in grado di seguire ogni aggiornamento dell’incontro in tempo reale, completamente in italiano.

La scaletta del Google Keynote è così organizzata:

DAY 1, 09:15PM – 10:00PM
Developer Keynote
 
DAY 1, 10:30PM – 11:00PM
What’s new in Android
 
DAY 1, 11:00PM – 11:15PM
What’s new in Google Play
 

Inizieremo quindi alle ore 21:15 a fornire i primi aggiornamenti Developer Keynote. Al termine della diretta seguirà un articolo riassuntivo su tutte le novità che Google ha sfornato quest’anno.

Stay tuned!

Diretta Google Keynote I/O 2021

Ore 21:15 – Il Google Keynote I/O 2021 Inizia ufficialmente

~ Developer Keynote – 21:15

Ore 21:20 – Prende la parola Jacob Lehrbaum

Ore 21:21 – Lehrbaum introduce le novità di Android 12: nuovo desing, personale e veloce con nuove feature orientate alla sicurezza dell’utente

Ore 21:24 – Nuove animazioni di apertura delle app personalizzabili. I widget cambiano design con uno stile simile ad iOS

Ore 21:25 – Karen Ng prende la parola e introduce i nuovi strumenti di sviluppo per le app all’interno di Android Studio, orientati alla nuova filosofia di Android. 1.2 milioni di app utilizzano sono sviluppate in Kotlin

Ore 21:27 – L’84% delle app utilizzano le librerie Jetpack di Google

Ore 21:28 – Attraverso le librerie Jetpack è possibile sviluppare delle app migliori dal punto di vista estetico e più veloci

Ore 21:29 – Romain Guy prende la parola

Ore 21:30 – attraverso le card, gli sviluppatori possono integrare delle funzioni di sistema in modo più semplice, come ad esempio le sveglie

Ore 21:31 – Karen Ng prende di nuovo la parola. Il nuovo Material Design è introdotto sulla nuova versione di Android a luglio

Ore 21:32 – Grazie ai nuovi standard di Android, i contenuti delle app saranno più ottimizzati per essere utilizzati su schermi di grandezza diversa

Ore 21:33 – Gli sviluppatori possono ora integrare delle scorciatoie per le proprie app in Google Assistant

Ore 21:35 – Le API grafiche Jetpack sono adesso integrate all’interno dell’ecosistema WearOS

Ore 21:37 – Barb Smith prende la parola. Spiega le novità dedicate al web. I browser saranno più potenti grazie alle nuove API orientate alle performance

Ore 21:39 – Tramite le WebGL, si avrà un incremento della velocità del render 3D delle mappe direttamente sul browser

Ore 21:40 – Grazie alle nuove API, è possibile utilizzare in maniera nativa TikTok direttamente dal browser

Ore 21:41 – Su Chrome e su Android viene introdotto il nuovo BFCache, in modo tale da ottimizzare le performance delle pagine web

Ore 21:43 – Con l’introduzione su Chrome della Sandbox nel 2019, viene incrementata la sicurezza e privacy attraverso nuove misure

Ore 21:45 – Zoey Fan prende la parola. Ci parla delle novità Flutter. 200 mila app utilizzano il framework Flutter

Ore 21:47 – Flutter 2.2 viene presentato. Scrivendo solo una volta il codice, è possibile utilizzarlo agilmente su Windows, MacOS e Linux

Ore 21:49 – Francis Ma ci parla di Firebase, utilizzato da 3 milioni di app

Ore 21:54 – Kemal El Moujahid ci parla del Machine Learning all’interno delle app Google

Ore 21:56 – Il ML viene utilizzato sugli smartphone attraverso le librerie di Tensor Flow

Ore 21:57 – Attraverso Tensor Flow Lite Model Maker è possibile utilizzare propri modelli scrivendo solo poche righe di codice. Con Tensor Flow.js è possibile utilizzare il ML nelle proprie pagine web scritte in JavaScript

Ore 21:59 – Viene mostrato come utilizzare il ML di Tensor Flow sui microcontrollori. Vertex AI viene presentato per la gestione dei modelli

Ore 22:03 – Jason Titus prende di nuovo la parola

Ore 22:07 – La parte relativa agli sviluppatori è ora finita

~ What’s new in Android – 22:30

Ore 22:31 – la seconda parte del Google KeyNote I/O 2021 è appena iniziata. Si parlerà delle novità introdotte nella nuova versione di Android

Ore 22:32 – come per la scorsa versione di Android, non avrà più il nome di un dolce ma semplicemente prenderà il numero 12

Ore 22:34 – la palette dei colori è stata standardizzata per tutte le app

Ore 22:36 – la nuova palette dei colori Android è stata introdotta con 5 nuovi colori primari

Ore 22:37 – l’attenzione viene spostata sui Widget. Su Android 12 è stato rielaborato il design ed il sistema per inserirli nella schermata home

Ore 22:38 – sono state introdotte nuove animazioni di avvio delle app personalizzate

Ore 22:40 – i template delle notifiche sono stati rielaborati sulla base del nuovo stile Material NEXT e della nuova palette dei colori

Ore 22:43 – nelle notifiche Toast, seguendo la filosofia del Material Design NEXT, adesso viene mostrata l’icona dell’app che invia la notifica

Ore 22:44 – il PiP ora è ottimizzato per le schermate delle app. E’ ora possibile, attraverso le nuove API, di sfocare il contenuto sia del PiP sia della schermata principale

Ore 22:48 – viene mostrata la nuova animazione del click su una etichetta, ad esempio quelle presenti nel menu per scegliere le reti WiFi. L’animazione di fine scroll è stata rielaborata allungando il contenuto

Ore 22:50 – AVIF è il nuovo formato foto che permette una compressione maggiore, mantenendo una qualità rispetto a JPEG

Ore 22:52 – con le nuove API, è ora possibile generare un pattern di vibrazione partendo da un suono, utilizzati ad esempio su un gioco. Non tutti i dispositivi sono compatibili

Ore 22:54 – vengono analizzate le nuove misure in Android 12 per garantire la privacy. E’ ora possibile garantire una posizione non esatta alle app

Ore 22:55 – Adesso si ha un controllo maggiore sulla clipboard, introducendo una notifica toast dell’app che utilizza gli appunti

Ore 23:00 – le novità relative ad Android 12 sono finite

~ What’s new in Google Play – 23:00

Ore 23:02 – la terza parte del Google I/O 2021 inizia. Oltre 140 miliardi di app scaricare negli ultimi 12 mesi su Google Play

Ore 23:04 – Vengono spiegate le nuove policy del Google Play, introducendo una nuova sezione unificata dedicata alle violazioni

Ore 23:06 – viene introdotto l’aggiornamento del nuovo SDK

Ore 23:07 – Viene introdotto il nuovo formato .aab, con una riduzione dello spazio del 15%, rendendo le app più veloci e sicure. Tutte le app, dall’1 agosto, devono esserne provviste

Ore 23:09 – I benchmark sulle performance dell’engagement degli utenti ora sono stati introdotti in maniera più semplice

Ore 23:12 – Sono introdotti 3 nuovi strumenti: accessibilità delle app nel mondo, strumenti di ottimizzazione e di ingaggio degli utenti. Il nuovo metodo di pagamento supporta ora più di 300+ metodi locali in 70 paesi. Viene supportato ora il multi acquisto dei contenuti direttamente dal carrello

Ore 23:15 – la terza parte relativa alle novità del Google Play Store è ora finita.

Simone Cascella

Classe 2001. Redattore TuttoApp-Android di lunga data, la mia passione è l'informatica e l'elettronica. Iniziando dal classico PC fino al fidato smartphone Android, mi piace anche costruire e programmare dei dispositivi tutti miei. Frequento la facoltà di Ingegneria Elettronica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button