Telegram vs Whatsapp: quale scegliere tra i due?

Telegram vs WhatsAppCome ben sappiamo, Whatsapp è stato il primo servizio di messaggistica istantanea che ha catturato l’attenzione di una vasta area geografica insediandosi così nelle tasche di tutti noi. Messaggi, foto e video potevano essere inviati ad una velocità esorbitante ai nostri più cari amici e parenti.

Whatsapp fa la prima comparsa nel 2009 e inizia a diffondersi a macchia d’olio ovunque e, con esso, gli operatori telefonici iniziano a ridisegnare ogni piano tariffario perché avevano capito che gli SMS sarebbero da lì a poco praticamente scomparsi.

Ma mentre succede tutto questo e Whatsapp continua a rimanere sempre lo stesso e senza particolari cambiamenti, arriva sul mercato un nuovo servizio di messaggistica istantanea. Il suo nome è Telegram.

Con il suo fare modesto, non essendo a scopo di lucro, ma con un bel curriculum, viene inizialmente provato e testato da molti ma, a causa della nostra pigrizia, in tanti tornano su Whatsapp in quanto poche persone utilizzavano questa nuova piattaforma.

Ma siamo sicuri che Whatsapp sia migliore? Scopriamolo subito insieme in questo confronto Telegram vs WhatsApp!

 

Telegram vs Whatsapp: quale scegliere?

 

Dopo la presentazione di questa nuova app di messaggistica istantanea si è creata la grande battaglia Telegram vs Whatsapp.

Ormai da tempo si è rilevata la realtà di Whatsapp, la quale ha una grande paura di Telegram.

Quest’ultimo, infatti, porta ad un altro livello il nostro semplice comunicare tramite messaggi: mentre Whatsapp si era fermato alle immagini e ai video, Telegram ha reso possibile lo scambio tramite messaggio di qualsiasi tipo di file come app (apk), documenti Word, Excel, txt, ppt, exe e chi più ne ha più ne metta con un peso massimo di 1.5 GB.

Anche ora WhatsApp supporta finalmente l’invio di qualsiasi tipo di file.

Questo servizio potrebbe sostituire le Email e permette agli studenti (oppure ad un lavoratore che viaggia spesso) di fare tutto dal proprio smartphone, senza dover necessariamente passare dal PC.

Inoltre, tutto questo avviene in maniera ordinata all’interno di un “luogo” che noi conosciamo bene: la chat. Sviluppata sempre a scorrimento verticale, semplifica la visione dell’arrivo e della lettura dei messaggi.

Altro che tre spunte come voleva fare Whatsapp o come le attuali spunte blu. Telegram pensa per noi dicendo: “ma all’utente che cosa gliene frega di sapere quando il messaggio è arrivato ai nostri server?

Quindi una spunta quando arriva sul telefono della persona, una seconda spunta quando lo legge.

Quando Telegram ha fatto ciò, le spunte blu di Whatsapp ancora non esistevano, così Whatsapp si è adattata a Telegram trovando un modo semplice senza copiarla direttamente.

Entrambe le applicazioni hanno le chiamate Voip, tuttavia WhatsApp ha dalla sua parte anche le videochiamate ancora non presenti su Telegram.

 

Stickers, tag e sicurezza

 

Ma andiamo avanti con il racconto. Telegram si inventa gli sticker, un altro (e direi elevato) metodo di concepire le Emoji molto “graficose” e veloci raccolte in sezioni e facili da inviare.

A tal proposito dai un’occhiata ai migliori stickers per Telegram.

Ma lo scontro Telegram vs Whatsapp non è finito qui. Telegram si inventa i tag nei gruppi per rivolgersi direttamente ad una persona.

Questo vuol dire che in un gruppo ci saranno dei messaggi diretti esplicitamente al nostro interlocutore senza avere il problema tipico del “ma a chi ti riferisci?”. Tramite i tag il diretto interessato riceverà una notifica speciale anche se il gruppo è in silenzioso. Ovviamente sta a noi sapere utilizzare questa funzione in modo parsimonioso. WhatsApp ha copiato anche questo.

Dopo lo scandalo di The Fappening, Telegram punta maggiormente sulla sicurezza e si inventa uno dei migliori tipi di sicurezza crittografata per instant messaging che solo poco tempo fa Whatsapp ha introdotto.

Ma Telegram va oltre. Si inventa le chat segrete che permettono a due persone di comunicare con messaggi a cui è impostato un timer di autodistruzione. Inoltre questi messaggi non rimangono salvati nei server: infatti essi vengono direttamente inviati al destinatario.

Per quanto riguarda il backup delle chat WhatsApp lo fa in locale creando un database criptato che viene caricato su Google Drive ogni notte. Telegram invece ha tutti i messaggi sul server così da poterlo utilizzare contemporaneamente su qualunque piattaforma senza alcun tipo di problema.

Leggi come fare il backup su WhatsApp.

 

Piattaforme Web e grafica

 

Ma per quanto riguarda Telegram vs Whatsapp su PC? Quando Whatsapp inventa l’interfaccia su PC chiamandola Whatsapp Web, la neonata Telegram ne inventa una ancor più funzionale. Perché? Semplicemente perché è indipendente dal vostro telefono.

Ciò vuol dire che, mentre su Whatsapp Web dovete essere collegati alla stessa rete su cui il vostro smartphone è collegato, aprire il QRcode e leggere il quadratino nero che appare con la fotocamera del vostro smartphone, con Telegram l’accesso lo fai una sola volta inserendo la password che arriva sullo smartphone, un pò come accade su Facebook.

Questo avviene perché i messaggi non passano per telefono come fa Whatsapp  ma vanno direttamente dal server sia al PC sia allo smartphone. Ciò significa che potrai usare Telegram su PC anche col telefono spento o scollegato dalla rete!

Con l’arrivo di Android Lollipop e quindi con il nuovo material design, il minimal colorato che ormai tutti conosciamo bene, la prima ad aggiornarsi con la nuova grafica è Telegram. Whatsapp ci impiegherà mesi provandola sulle versioni beta per divenire ciò che conosciamo oggi.

E non è finita qui! Su Telegram potrete contattare le persone anche senza conoscere il numero di telefono utilizzando solo il loro nickname!

 

Editare o eliminare messaggi

 

Con Telegram è possibile modificare o addirittura eliminare i messaggi inviati nelle varie chat in maniera semplice e veloce. Grazie a questa nuova possibilità non dovrete più dare giustificazioni alle persone quando inviate un messaggio per errore!

Questa funzione verrà presto aggiunta anche su WhatsApp che, come al solito, arriva sempre dopo.

 

I Canali su Telegram

 

Telegram ha inventato poi voluto creare i canali. I canali sono chat completamente diverse, in cui l’amministratore può inviare qualsiasi tipo di messaggio che verrà letto da tutti gli iscritti. Questi ultimi non possono rispondere, ma possono silenziare il canale.

Queste chat, che dall’aggiornamento in poi sostituiscono le liste broadcast, possono essere sia pubbliche che private. Ad ogni canale viene associato un indirizzo che permette di trovarlo non solo dall’app di Telegram, ma anche attraverso i più comuni motori di ricerca.

I canali sono quindi delle chat fantastiche che non sono broadcast, sono come blog di notizie a cui voi non potete rispondere. Sono una cosa funzionale, veloce e utile. Le newsletter, con l’avvento dei canali, potrebbero rivestire un’importanza minore.

Anche Tuttoapp ha due canali: il primo è quello ufficiale relativo al sito e, più in generale, alle principali notizie derivanti dal mondo Android che puoi trovare cercando @TuttoApp ; il secondo, invece, è dedicato ad offerte, sconti e promozioni proposte dai principali negozi online rintracciabile col nickname @OfferteNegozi. 

Sicuramente sarai interessato al nostro articoli sui canali Telegram migliori.

 

I Gruppi e i Bot su Telegram

 

Parliamo adesso dei gruppi Telegram. Su Telegram si possono creare gruppi con un limite di 10000 persone e non 256 come su WhatsApp! Inoltre, i membri del gruppo che non hanno il vostro numero in rubrica visualizzeranno solo il vostro nickname.

Adesso voglio parlarvi dei bot, ovvero degli account Telegram gestiti da un programma, che offrono molteplici funzionalità con risposte immediate e completamente automatizzate.

Ciò significa che adesso potete chiedere informazioni ad un software inerenti, per esempio, a film o applicazioni ricevendo risposta immediata ed automatica! Esiste persino un bot che permette di tracciare le nostre spedizioni!

Si possono anche utilizzare bot che amministrano i gruppi. Ad esempio esisitono bot che danno il messaggio di benvenuto ai nuovi membri, bannano gli utenti inattivi o che spammano, oppure creano sondaggi scelti dall’amministratore.

Anche Tuttoapp ha creato ben due bot per gestire i suoi canali, ma anche per offrire un servizio agli utenti oppure agli admin di altri canali:

  • @TuttoApp-bot è il bot dedicato al mondo Android con notizie provenienti dal nostro sito, ma anche da altre fonti autorevoli ed affidabili.
  • @OfferteNegozi_bot propone offerte in maniera costante dai negozi online con link diretti alle promozioni più interessanti. In qualità di partner premium di Amazon, abbiamo anche offerte in esclusiva, in anticipo rispetto agli altri siti che, tuttavia, renderemo pubbliche solo dal loro inizio proprio tramite la programmazione di messaggi attuata col bot.

Se sei interessato all’argomento leggi il nostro articolo sui bot telegram!

 

I videomessaggi e i temi su Telegram

 

Su Telegram qualche mese fa sono inoltre stati aggiunti i videomessaggi, funzione che permette di inviare appunto dei video istantanei con un peso estremamente basso.

Si tratta quindi di un messaggio vocale unito a un video/gif molto leggero inserito in un cerchio e facilmente accessibile dalla chat.

Concludo parlandovi della possibilità che offre Telegram nella personalizzazione della sua app. Sono presenti, all’interno delle impostazioni, i temi. Potrai scegliere il tema che preferisci o crearlo tu stesso.

Esiste inoltre un canale ufficiale che distribuisce temi per Android.

 

In conclusione | Telegram vs WhatsApp

 

Ragazzi, siamo più sintetici: Telegram è la rivoluzione. Telegram è oggettivamente un’app che soppianta WhatsApp in tutto e per tutto migliorandolo completamente, aggiungendo e non togliendo.

Mentre Whatsapp crea problemi di connessione all’ultimo dell’anno, Telegram fin da quando l’ho scaricato, ovvero da quando è nato, non ha mai avuto problemi. Ed è gratis! Whatsapp invece è stato sempre a pagamento fino a pochi anni fa, in quanto il presidente di Whatsapp ha deciso di renderla gratuita cercando guadagni in altro modo.

Ragazzi, Telegram vs Whatsapp è una battaglia dura, ma solo perché Whatsapp è nato prima, altrimenti, non ci sarebbero stati dubbi.

Scopri anche come utilizzare WhatsApp senza internet.

 

Telegram
Telegram
Price: Free
WhatsApp Messenger
WhatsApp Messenger
Developer: WhatsApp Inc.
Price: Free

Telegram vs Whatsapp: quale scegliere tra i due? ultima modifica: 2017-08-08T14:26:11+00:00 da Fabrizio Varelli

migliori servizi AndroidMigliori rubriche e servizi offerti da Tuttoapp-android:
A) Pubblicizzare applicazioni in maniera professionale ed efficiente;
B) Migliori smartphone Android (con prezzi aggiornati ogni 5 ore);
C) Migliori tablet Android.

Fabrizio Varelli

La mia passione per il mondo del modding nasce in tempi lontanissimi con l’aquisto di un vecchio ma caro samsung star avente ancora OS proprietario; ma poi, con l’avvento del mondo android, questa passione si è trasformata in una vera e propria “droga”. Con l’esperienza accumulata non riesco a staccarmi dalla tecnologia rendendo essa l’unica (ma non sola) ragion di vita portandomi ad iscrivere alla facoltà d’ingegneria elettronica cercando di inseguire il sogno della mia vita: Google.

Potrebbero interessarti anche...

Shares